Prey 2 first look: il focus è negli inseguimenti

Prey 2 first look: il focus è negli inseguimenti

A un evento organizzato da Bethesda negli Stati Uniti abbiamo avuto modo di vedere per la prima volta Prey 2, con una prospettiva più chiara sulle meccaniche di gioco e sulle nuove caratteristiche dello sparatutto in prima persona di Human Head Studios.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Da preda a cacciatore di taglie

Se gli chiedevi informazioni su un posto dove andare, il mio ex-allenatore di ping pong aveva la simpatica abitudine di darti le indicazioni negando altri posti. Ad esempio, se gli chiedevi: "Ma come si fa a raggiungere questo posto?", lui ti diceva "Hai presente dove c'è quella strada piccola che ti porta fino alla chiesa e poi quella piazzetta con il colonnato", tu: "si", e lui "Bene, non c'entra nulla".

Ecco, Prey 2 è proprio così rispetto a quello che dovrebbe essere il suo predecessore. Se il franchise, infatti, è rimasto lo stesso, praticamente cambia tutto a livello di scenari, personaggi, stile di gioco e soprattutto caratteristiche del gameplay. Come vedremo, infatti, Prey 2 si configura come una sorta di incrocio tra Grand Theft Auto (per il free roaming, non per i veicoli) e Mirror's Edge, con una serie di caratteristiche innovative per uno sparatutto in prima persona.

Prey è uno sparatutto in prima persona accolto positivamente dalla critica e uscito in Europa nel giugno del 2006. Era basato sul motore grafico di DooM 3, che gli consentiva di avere una grafica molto valida per i tempi, con un'ottima resa soprattutto dei modelli poligonali dei mostri, assolutamente dettagliati grazie all'uso delle tecniche di bump mapping consentito dalla tecnologia. Il motore id Software, come noto, però riusciva a gestire solo spazi chiusi, e per questo Prey era ambientato esclusivamente su una nave spaziale con corridoi stretti e bui.

Prey 2 stravolge tutto, visto che l'azione del giocatore è contestualizzata all'interno di tre città futuristiche, ciascuna con caratteristiche diverse ma tutte molto grandi, e con tantissimi ambienti in cui è possibile entrare e uscire a piacimento. In occasione della presentazione del gioco a Park City, nello Utah, è stata mostrata la più dark delle tre città. Ci sono tantissimi posti da visitare e l'alter ego digitale del giocatore può interagire con gli scenari aggrappandosi e sfruttando le coperture. Ci sono locali per gli spogliarelli e casinò.

Se Prey, inoltre, era un gioco che si focalizzava molto sul fascino della tradizione Cherokee, con una serie di poteri ispirati da questa cultura, Prey 2 è invece più occidentale, con un'attenzione limitata sulla magia e invece maggiore concentrazione sullo scenario futuristico, che per certi versi ricorda Blade Runner. La città mostrata infatti è buia ma al contempo piena di illuminazione artificiale (che ha richiesto un grande lavoro sul motore grafico). Le altre due città saranno meno dark, e una delle due addirittura alla luce del giorno.

Quello che rimane in comune tra i due giochi è l'invasione aliena. Nel primo capitolo, infatti, si impersonava l'indiano Tommy; un meccanico che, sin dall'infanzia, ha acquisito dei poteri spirituali in seguito ad una crisi.

Una civiltà aliena, gli Oscuri, a bordo di un enorme essere vivente, la Sfera, viaggia per eoni nell’universo, seminando forme di vita organica sui pianeti, per poi rapire gli esseri viventi una volta che la vita è sbocciata su quei mondi. Il prossimo nella lista è proprio Tommy, insieme alla fidanzata Jen e al nonno Enisi.

Le vicende prendevano avvio in un invecchiato bar dell'Oklahoma, posto nel quale ormai Tommy passa la maggior parte della sua vita tra una birra e l'altra. Scoppia una rissa nel bar e Tommy stende i due malintenzionati avventori notturni: proprio in questo preciso istante succede qualcosa, una luce squarcia il soffitto, Tommy e gli altri astanti vengono con la forza prelevati.

Durante la sequenza iniziale capitava un incidente aereo, che vede vittima lo sceriffo e guardia carceraria Killian Samuels. Sarà proprio Killian il personaggio interpretato dal giocatore: molto diverso da Tommy dal punto di vista socio-culturale, è occidentale; e come occupazione lavorativa, visto che è sceriffo e guardia carceraria. Prey 2 quindi consentirà di rivivere la storia del predecessore da una prospettiva differente e, come abbiamo detto, con caratteristiche completamente diverse.

Dopo l'incidente Killian diventa un cacciatore di taglie, mansione che gli consente di guadagnare soldi da spendere per migliorare le proprie armi, per acquistare nuovi gadget e per avere nuove abilità. Sono tutti meccanismi che vedremo meglio tra un attimo. Per il momento bisogna sottolineare che non ci sono più alcune caratteristiche come i poteri magici di cui era dotato Tommy e la possibilità di sfruttare la forza gravitazionale. Tommy, infatti, poteva aggrapparsi alle pareti o percorrere i muri per avere la meglio sui nemici.

 
^