Prey 2 first look: il focus è negli inseguimenti

Prey 2 first look: il focus è negli inseguimenti

A un evento organizzato da Bethesda negli Stati Uniti abbiamo avuto modo di vedere per la prima volta Prey 2, con una prospettiva più chiara sulle meccaniche di gioco e sulle nuove caratteristiche dello sparatutto in prima persona di Human Head Studios.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Considerazioni

La presentazione di Prey 2 è stata accolta favorevolmente dal pubblico di giornalisti presenti a Park City. Il gioco sembra sufficientemente originale e presenta uno scenario suggestivo che offre tanti spunti a livello di meccaniche di gioco, oltre che grande libertà al giocatore. Il protagonista Killian Samuels ha una serie di abilità da cacciatore di taglie che gli consentono di andare in giro come vuole e uccidere chi vuole, con ripercussioni sulla sua reputazione.

Durante la presentazione è stato mostrato il distretto a luci rosse di una delle tre città disponibili in Prey 2. I personaggi non giocanti agiscono indipendentemente dalle azioni del giocatore che, però, quando diventano aggressive hanno ripercussioni anche su di loro. Ad esempio, si può puntare l'arma contro un alieno disarmato, e questo si impaurisce, mutando anche il colore della sua pelle.

Il principale obiettivo con Prey 2, dunque, è immergere il giocatore in un nuovo grande scenario futuristico che vive di proprie regole. Al giocatore vengono assegnate delle missioni, che gli consentono di accumulare soldi per migliorare armi, abilità e gadget. Questi ultimi sono fondamentali, perché a seconda dei gadget di cui si dispone cambia l'approccio alla missione, che può favorire l'uso delle armi o essere più accorto. Durante le missioni, quindi, si cattura, si investiga e si interrogano persone e alieni.

Sembrano riusciti gli inseguimenti, che sono molto adrenalinici e che consentono di interagire con gli scenari e di usare i gadget. Possono verificarsi imboscate durante questi inseguimenti e combattimenti che mescolano platforming e interazione con gli scenari e le coperture. Il climbing in prima persona, inoltre, è fondamentale per raggiungere posti elevati ma anche per scoprire aree segrete.

Prey 2 è basato su una versione modificata di id Tech 4, il motore di DooM 3, che ovviamente in questi anni ha subito diverse evoluzioni. Human Head Studios ha lavorato molto sul sistema di illuminazione globale, e ha ottenuto un mondo di gioco sensibilmente differente rispetto a quello dei precedenti giochi con questa tecnologia, che presenta un numero molto alto di fonti di illuminazione, garantendo l'atmosfera dark che lo sviluppatore intende avere.

Human Head Studios ha migliorato anche la fisica (il mondo di gioco cambia in alcune parti, ma solo in momenti pre-determinati) e il sistema di occlusione delle illuminazioni, che contribuisce a conferire realismo ai modelli di riflessione locale in quanto tiene conto dell'attenuazione luminosa in prossimità di volumi occlusi. Ovviamente, poi, la tecnologia riesce a gestire ampi spazi aperti, alternandoli senza caricamenti e mantenendo un elevato frame rate, a spazi chiusi. Da quanto abbiamo avuto modo di capire, non ci saranno differenze sostanziali nella grafica tra le varie piattaforme.

È troppo presto per dare un giudizio su Prey 2, anche perché abbiamo visto realmente molto poco. Il gioco presenta sicuramente degli spunti interessanti sul piano del gameplay, ma forse può prestare il fianco a qualche critica sul versante della tecnologia. Prey 2 uscirà nel 2012, probabilmente inoltrato, con un motore grafico che risale, nella sua prima versione, al 2004. Inoltre, se il primo Prey dava la sensazione di essere molto simile a DooM 3, Prey 2 ricorda in certi aspetti Rage.

Ci sembrano uguali le tecnologie di gestione dei dialoghi con gli npc (che danno la sensazione di aspettare il giocatore e di attivarsi solo al suo passaggio), le animazioni e la fisica. Prey 2 offre tanti spunti diversi che Rage non ha, come gli inseguimenti e le abilità da cacciatore di taglie, ma bisogna vedere se a lungo andare non ricorderà troppo Rage.

Altra considerazione riguarda le differenze che ci sono tra id Tech 4 e id Tech 5. Bethesda afferma che tutti i giochi di nuova generazione, come Brink e appunto Prey 2, ad esclusione di Rage, sono basati su id Tech 4. Rage sembra avere l'esclusiva con id Tech 5, ma quanto è reale questa cosa? Insomma, entrambe le tecnologie sono evoluzioni del motore grafico di DooM 3, con l'aggiunta di un nuovo sistema di virtual texturing che, come sappiamo, consente di basare l'intero mondo di gioco su un'unica texture, dando la possibilità agli artisti di modificarla rapidamente in qualsiasi parte.

Ma dettaglio poligonale, la stessa dimensione degli scenari, animazione, intelligenza artificiale, comparto audio di Brink, Prey 2 e Rage per certi versi si assomigliano. Probabilmente, sul piano tecnico id Tech 5 consente lo streaming di una texture di base più grande, ma anche in Rage la grafica soffre di texture in bassa risoluzione e di scarso dettaglio poligonale in alcuni momenti.

Per il resto, l'accostamento di elementi di gameplay completamente nuovi e di alcune caratteristiche che hanno decretato il successo di franchise come Assassin's Creed, Grand Theft Auto, Mirror's Edge rendono questo Prey 2 decisamente interessante e comunque un'esperienza di gioco diversa e più coinvolgente di quella del predecessore.

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
fukka7521 Aprile 2011, 17:43 #1
Considerando come terminava il primo Prey, mi si stringe il cuore a vedere cosa hanno combinato in questo "seguito". Mah, stiamo a vedere ...
Certo che ancora con l'ID Tech 4
Glasses21 Aprile 2011, 21:38 #2
"Bethesda afferma che tutti i giochi di nuova generazione, come Brink e appunto Prey 2, ad esclusione di Rage, sono basati su id Tech 4."


c'è confusione, non sono tutti, bensì SOLO Brink e Prey 2. Il Tech 4 l'hanno comprato 4 gatti già all'epoca, ad oggi non lo usa più nessuno. E Brink è in lavorazione da secoli, a parziale giustificazione, e di certo non è classificabile con gioco di "nuova generzione". Bethesda fa marketing
Max_R21 Aprile 2011, 21:40 #3
Ok per il motore, un po' meno per ciò che si legge nelle frasi iniziali dell'articolo: vedremo, potevano però chiamarlo in altra maniera.
Dreammaker2122 Aprile 2011, 23:21 #4
Zero interesse nel titolo. Solo se ci saranno commenti positivi da parte degli utenti valuterò l'acquisto.


Così a naso mi sembra un titolo mediocre.
Hador23 Aprile 2011, 13:40 #5
a parte il fatto che vi siete inventati storia e gameplay di prey 1 per il resto interessante.
indio6823 Aprile 2011, 14:13 #6
eh certo meglio quelle vaccate dei CoD, vero?? ma come fate a dire 0 fiducia?? meglio un FPS diverso e che osa, che quelle schife<zze di Activision, ma tutta la vita...ho finito proprio ieri di rigiocare Prey ed era un gran gioco, pazienza se non riprendono la storia del primo, questo però non durerà le solite 5 ore , e chissene frega se avrà idtech 4...CoD quanti anni sono che usa lo stesso motore ?(che epr la cronaca credo sia idtech 4 pure quello, sbaglio?).
Io sono entusiasta della svolta di prey2..e chissene frega della graficona, è il gameplay che conta
Max_R23 Aprile 2011, 14:19 #7
Era Tommy a contare invece, IMHO. E dato che il suo viaggio non è finito, avrei voluto un seguito coerente. Ma ripeto: vedremo.
amd-novello28 Aprile 2011, 19:45 #8
cavolo che dispiacere leggere queste cose
il primo era stata una sorpresona e mi aveva affascinato quella trama. è vero potevano chiamarlo in un altro modo non ci azzecca nulla con il primo da quello che ho letto

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^