Top Spin 4: diventare i Re del Campo

Top Spin 4: diventare i Re del Campo

2K Czech riporta sulla scena il tennis simulativo, facendosi carico di alcune interessanti novità nel sistema di controllo, nuove modalità di gioco sia offline che online e un esaltante roster ricco di stelle del passat che farà la felicità dei vecchi appassionati di racchetta e palline.

di Davide Spotti pubblicato il nel canale Videogames
 

Il Multiplayer

Anche la modalità online che vede protagonista il proprio tennista è rimasta inalterata. Si può infatti optare per semplici partite di allenamento oppure prendere parte ai tornei della stagione attualmente in corso, suddivisi per categorie crescenti, fino all’eccellenza rappresentata ovviamente dalle quattro competizioni facenti parte del Grande Slam.

In base all’importanza dell’evento si riuscirà ad incamerare una quantità di punti esperienza via via più ampia, che andrà questa volta ad incrementare il proprio “Grado”, ovvero la barra che indica la reputazione di cui si gode online. Scegliendo un coach rispetto ad un altro si potrà lavorare su aree specifiche del gioco, decidendo ad esempio di migliorare l’anticipo, i recuperi da fondo, i colpi piatti e il dritto anomalo, piuttosto che il rovescio piatto o i colpi tagliati.

La novità più rilevante in ambito prettamente multiplayer è la modalità “2K Open”, tramite la quale si prende parte ad una stagione sfruttando tutti i tennisti del roster. In questo caso non è consentito optare per dei tornei ma unicamente per la partita classificata. Quello che conta infatti è accumulare punti per il proprio ranking personale, che andrà poi a comporre la classifica globale. Si tratta di un’aggiunta interessante e divertente, che incrementa la sfida e la competizione tra gli utenti, dal momento che nel terzo capitolo i giocatori predefiniti potevano essere impiegati solamente nelle tradizionali partite veloci.

 
^