Lord of Arcana: sull'onda di Monster Hunter

Lord of Arcana: sull'onda di Monster Hunter

Square Enix segue il percorso tracciato in questi anni da Capcom con la serie Monster Hunter ma fallisce l’obiettivo, portando su PSP un titolo monocorde e poco ispirato.

di Davide Spotti pubblicato il nel canale Videogames
CapcomSquare Enix
 

La cooperativa

Se il single-player dimostra di avere limiti marcati, la cooperativa potrebbe sembrare un modo valido per limare almeno la piattezza degli scenari e la monotonia nell’affrontare i mostri. Fino a quattro giocatori (ammesso che abbiate così tanti amici in possesso del suddetto gioco…) possono infatti decidere di collegarsi tramite la modalità “Ad Hoc” e collaborare portando a termine le quest in maniera congiunta.

Sarebbe un buon modo per risollevare le sorti di un titolo dai risvolti fallimentari, se non fosse che, anche in questo caso, sono state operate scelte molto discutibili da parte degli sviluppatori. Solamente l’utente che ospita la partita potrà infatti godere dei risultati della missione, mentre per gli altri non ci sarà alcun progresso, né per il potenziamento del personaggio né tantomeno per il completamento degli incarichi.

Un autogol non di poco conto anche alla luce del fatto che è assente qualunque altra modalità che sfrutti l’online di PSP. Non è quindi possibile aggregarsi ad altri utenti presenti in rete, né tantomeno sono state inserite leaderboard che offrano una sfaccettatura competitiva all’esperienza di gioco.

 
^