Mortal Kombat: per i nostalgici delle Fatality

Mortal Kombat: per i nostalgici delle Fatality

Il nuovo Mortal Kombat è sviluppato da NetherRealm Studios, team che nasce dalle ceneri della defunta Midway e precisamente dal team di Chicago. NetherRealm è diretta da Ed Boon, lo storico creatore dell'originale Mortal Kombat.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Mortal Kombat
 

Online e personaggi

A differenza dei precedenti capitoli di Mortal Kombat, e similmente ai giochi del franchise Tekken, nel nuovo Mortal Kombat ci sono quattro tasti di attacco, ognuno associato a uno degli arti dei personaggi.

Lo sviluppatore ha fatto sapere che grande attenzione verrà riposta sulle funzionalità online. Una nuova modalità online è King of the Hill, in cui otto giocatori partecipano alla partita come spettatori nell'attesa di affrontare il vincitore del match. C'è un sistema di valutazione del match in corso in cui si può dare un voto alle performance degli altri giocatori. Durante l'attesa, inoltre, c'è la possibilità di provare le combo e le fatality all'interno di un'arena.

Gli utenti, tra le altre cose, potranno notificare gli amici sul loro avanzamento del gioco con uno strumento che pubblica su Facebook e Twitter i risultati dei match online.

Nella schermata di selezione del personaggio, peraltro molto simile alla tradizione, ci sono 26 slot per i personaggi e due per personaggi segreti che verranno aggiunti con i DLC (arriveranno dopo il rilascio della versione di base). Nel momento in cui scrivo i personaggi noti del nuovo Mortal Kombat sono Baraka, Cyrax, Ermac, Jade, Jax, Johnny Cage, Kabal, Kano, Kitana, Kung Lao, Liu Kang, Mileena, Nightwolf, Noob Saibot, Quan Chi, Raiden, Reptile, Scorpion, Sektor, Shang Tsung, Sindel, Sonya Blade, Stryker e Sub-Zero.

Come abbiamo detto, tutti offrono un restyling visivo, e in alcuni casi appaiono in forma notevolmente differente rispetto al passato. Nella versione definitiva del gioco ci saranno circa 60 Fatality, con animazioni e inquadrature sempre differenti. Ogni personaggio dispone di due Fatality. Oltre alle normali Fatality, ci sono poi le Stage Fatality, overo delle mosse terminali in cui il personaggio vincitore utilizza un elemento dello scenario per uccidere l'avversario sconfitto. Le Stage Fatality sono presenti in Mortal Kombat sin dal primo capitolo, ma sono state ampliate con Mortal Kombat Deception, che ne conteneva in numero decisamente elevato.

Tra i personaggi ci saranno anche Goro e Shao Kahn, ma al momento non è noto se figureranno solo come boss o saranno giocabili. Esclusivamente nella versione PlayStation 3 del gioco ci sarà Kratos, l'anti-eroe di God of War. Secondo il creatore della serie, Ed Boon, Kratos si sposa perfettamente con lo stile di Mortal Kombat.

 
^