Demoni in chiave co-op con Hunted

Demoni in chiave co-op con Hunted

Abbiamo provato per circa un'ora e mezza una versione in avanzata fase di sviluppo di Hunted La Nascita del Demone, la nuova avventura co-op prodotta da Bethesda e sviluppata da inXile Entertainment. Ecco qualche prima considerazione.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

inXile

Hunted La Nascita del Demone è un gioco d'azione in terza persona che si focalizza sulla cooperazione. Lo sviluppa inXile Entertainment con Unreal Engine 3 ed è ambientato in un contesto fantasy all'interno del quale si guidano il guerriero Caddoc e l'elfa E'lara. Si può giocare anche da soli interpretando entrambi i personaggi, ma ovviamente Hunted dà il meglio di sé in co-op visto che le magie, i tipi di attacchi, i mondi di gioco e gli enigmi presenti sono pensati per favorire la collaborazione.

inXile Entertainment è stata fondata nel 2002 da Brian Fargo, uno dei fondatori della storica Interplay. Il gioco che l'ha resa famosa è The Bard's Tale, action fantasy rilasciato nel 2004 e basato sul motore grafico di Baldur's Gate Dark Alliance. Successivamente inXile si è dedicata principalmente a prodotti per il mercato mobile come Line Rider, Fantastic Contraption e Super Stacker.

Codemasters l'aveva ingaggiata per un gioco d'azione con elementi che ricalcavano la struttura di gioco di Grand Theft Auto. Il titolo del progetto era Heist, ambientato negli anni '60 in cui i giocatori impersonavano una banda di criminali con l'obiettivo di compiere una serie di rapine. Purtroppo nel gennaio del 2010 Codemasters ha annunciato la chiusura dei lavori su questo progetto, che quindi è stato definitivamente cancellato. Il vero gioco Tripla A di inXile quindi diventa questo Hunted La Nascita del Demone, commissionato da Bethesda.

Avevamo avuto modo di vedere Hunted allo scorso GamesCom e in altri eventi organizzati da Bethesda. Oggi il gioco è sensibilmente più maturo, ripulito in tante componenti, con un gameplay maggiormente affinato ed appagante, e soprattutto profondo. inXile sta pensando anche alla parte di narrazione, cercando di rendere in maniera godibile il mondo fantasy in cui si contestualizzano le storie che vedono protagonisti E'lara e Caddoc.

I due hanno caratteristiche speculari ma anche abilità uniche che li rendono singolarmente indispensabili. Entrambi possono attaccare dalla distanza o ravvicinato, essendo dotati di spade e arco nel caso di E'lara e balestra nel caso di Caddoc. L'evoluzione delle caratteristiche dei due dipenderà dalle scelte del giocatore che può scegliere nuove abilità per entrambi e cambiare il loro equipaggiamento, oltre che le armi.

inXile punta molto anche sullo scenario dark fantasy. Vediamo cosa ci viene proposto dalla trama. È una fase buia per l'umanità: terrificanti creature sono emerse dal sottosuolo, rapendo e portando con sé i lavoratori dei villaggi. Ampiamente ricompensati in oro, i due mercenari E'lara e Caddoc si sono assunti l'arduo compito di scoprire dove gli innocenti abitanti vengono tenuti.

Il loro viaggio li porterà su un percorso oscuro e contorto dove incontreranno la morte, la schiavitù e il sacrificio nelle profondità del mondo di Kala Moor, oltre che i segreti della Nascita del Demone.

Nel livello di gioco che abbiamo provato in occasione della prima presentazione di Hunted, E'lara e Caddoc sono alla ricerca della Fontana di Elisha da cui proviene una potente fonte di energia magica, che i due intendono catturare e rivendere. Una volta trovata la fontana, appare ai due un portale, che in realtà avevano già intravisto nei loro incubi. I due attraversano il portale ed entrano in possesso di una pietra che è in grado di mettere in contatto con i morti. Un demone, ma in realtà un'altra avvenente ragazza, Serafin, li mette a conoscenza del loro destino, che riguarda appunto la collisione tra i demoni emersi dal sottosuolo e l'umanità.

 
^