de Blob 2: l'invasione dei colori sulle console HD

de Blob 2: l'invasione dei colori sulle console HD

De Blob 2 è il seguito di un accattivante e colorato platform uscito su Wii. Il team Blue Tongue, questa volta, fiducioso e consapevole della bontà del proprio lavoro, ha deciso di esportare le avventure del gommoso Blob, anche sulle console in HD. Il risultato? Un piacevole platform, in grado di conquistare i giocatori più giovani, ma capace anche di rappresentare un buon diversivo per l’utenza adulta.

di Stefano Carnevali pubblicato il nel canale Videogames
 

Un’utile spalla

Non esistono molti giochi, dalla solita componente in singolo, in grado di essere goduti anche con l’accompagnamento di un amico. De Blob 2 prova a coinvolgere anche un secondo giocatore nella modalità principale. Tentativo interessante e anche un’occasione per ridare verve ai passaggi più semplici e ripetitivi del gioco.

Di fatto, in qualsiasi momento, qualcuno potrà prendere il controllo di Pinky, il robot rosa guida di Blob. Nei panni di questo strumento tecnologico, si potrà dare una mano al protagonista dell’avventura, colorando porzioni di mondo, eliminando nemici, raccogliendo oggetti. Simpatico, ma va subito sottolineato come questa modalità paia più che altro adatta alla fruizione di un genitore che vuole – senza essere intrusivo o competitivo – affiancare il proprio figlio, durante le sessioni di gioco.

In de Blob 2 c’è anche una modalità multiplayer dedicata: si tratta di Blob Party, in cui, con schermo condiviso, i giocatori dovranno completare degli obiettivi pittorici, in una corsa contro il tempo. Paradossalmente, questa modalità risulterà una sfida più impegnativa della modalità storia, richiedendo una discreta coordinazione cooperativa, per essere superata.

A ritmo di musica
La colonna sonora di de Blob 2 merita sicuramente una citazione. Essa è potentemente dinamica e si modifica in base a come il giocatore ridisegna e colora il mondo.

Su un semplice tema principale, infatti, man mano che toglieremo il grigio dalle isole, si innesteranno nuove melodie o nuovi strumenti. E in base alla tinta aggiunta, l’effetto sonoro sarà differente. Il tutto risulta molto creativo e gradevole e, con un po’ di buona volontà, scegliendo consapevolmente i colori con cui arricchire il mondo di gioco, si potrebbe arrivare a ottenere una colonna sonora su misura.

 
^