The Sims diventa medievale: ecco cosa cambia

The Sims diventa medievale: ecco cosa cambia

Primo hands-on con una build pressoché definitiva di The Sims Medieval, il nuovo capitolo della serie che promette di cambiare tutto per il franchise più amato dalle ragazze. Nuovo scenario, nuove meccaniche di gioco, eroi e missioni. Vediamo nel dettaglio. Include l'intervista a Rachel Bernstein, produttore esecutivo di The Sims Medieval.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Medioevo

Dinamiche di gioco completamente rinnovate e scenario inedito. Comincia con queste premesse la presentazione di The Sims Medieval che si è svolta nei giorni scorsi presso la sede italiana di Electronic Arts. The Sims Medieval costituisce senz'altro uno step importante per la serie, con tanto rinnovamento rispetto al passato ma sicuramente anche con la riconferma degli elementi centrali della serie: ovvero humour ed elevatissimo livello di personalizzazione concesso ai giocatori con particolare attenzione anche agli elementi preferiti dal pubblico delle videogiocatrici.

La struttura di gioco che sta alla base di The Sims cambia con Medieval. Ci sono tanti personaggi con caratteristiche diverse e con progressione in stile gioco di ruolo, e c'è tutto un meccanismo di missioni che influisce sulla grandezza del regno, sullo sblocco di nuovi eroi e personaggi e, conseguenzialmente, sullo sblocco di nuove missioni. A tutto questo si aggiungono i rapporti diplomatici con le altre province vicine e molti elementi da rpg, come punti esperienza, punti regno, inventario, e così via. Vediamo tutto con calma.

L'interfaccia di gioco è simile a quella classica, ma basta esplorare per qualche secondo ed ecco che si notano nuovi pulsanti. Ad esempio, c'è la nuova mappa del Regno, in cui è possibile accedere ad altre schemate. La mappa del Regno mostra gli edifici presenti nella nazione in nostro controllo, mentre alcune icone indicano gli spazi dove è possibile costruire nuovi edifici. Ad esempio, possiamo costruire gli edifici per i maghi, il porto o la taverna. Ognuna di queste struttre accoglie un nuovo eroe, e ogni nuovo eroe sblocca nuove missioni da svolgere.

C'è poi la schermata dei territori, in cui è possibile imbastire rapporti diplomatici o commerciali con le potenze vicine. Ad esempio, possiamo vendere o acquistare merce o avere accesso a risorse esclusive a disposizione solamente di alcune nazioni confinanti. Ad esempio, una di queste potrebbe avere accesso esclusivo a una ricetta. Solo rimanendo amici con la nazione confinante si ha accesso alla ricetta e si possono quindi cercare gli ingredienti per metterla in pratica.

Nella schermata dei territori si può vedere il livello di felicità del popolo, altro elemento fondamentale da tenere in grande considerazione perché mantenere il popolo contento consente di migliorare reputazione e fedeltà dei cittadini nei confronti del monarca.

 
^