LittleBigPlanet 2: il dolce ritorno nel Wonder World

LittleBigPlanet 2: il dolce ritorno nel Wonder World

Dopo il riuscitissimo esordio del 2008 e la parentesi portatile del 2009, Media Molecule riporta LittleBigPlanet su PS3 in una veste rinnovata. Ancora una volta a farla da padrone è la spiccata componente social che intende coinvolgere e stimolare la community, offrendo al contempo una longevità senza pari e un’esperienza multiplayer ancora più profonda e articolata.

di Davide Spotti pubblicato il nel canale Videogames
 

Conclusioni

LittleBigPlanet 2 riesce nella difficile impresa di migliorare quanto di ottimo riusciva ad offrire il predecessore, mettendo a proprio agio il giocatore fin da subito, facendolo sentire nuovamente parte di un mondo semplice, se vogliamo ingenuo, ma ricco di fascino anche per chi non sia necessariamente un amante del genere platform. Spesso si dice che titoli di questo tipo o si odiano o si amano, rimango dell’idea che sia difficile non apprezzare gli sforzi profusi da Media Molecule nella produzione di un gioco che, pur prendendo in prestito alcuni elementi da altri brand di rilievo, riesce a rielaborarli e a coniugarli in un contesto che è davvero unico e fuori dagli schemi.

Anche dal punto di vista tecnico sono riscontrabili miglioramenti, sebbene il lato puramente estetico sia dopotutto la discriminante meno importante in un prodotto che vuole più che altro far sentire la propria voce in termini di gameplay, divertimento, condivisione dei contenuti e longevità.

Già, la longevità. Un termine che oggigiorno assume progressivamente valore e importanza agli occhi dell’utenza. Il primo capitolo offriva già di per sè un panorama sterminato: volendo trovare un metro di paragone dovremmo dire che questa seconda incarnazione rappresenta un’elevazione al quadrato dell’intera offerta, che coniuga da un lato le vecchie creazioni, completamente compatibili e importabili, dall’altro la versatilità del nuovo editor e la sua propensione a divenire un mezzo per la realizzazione di intere storie.

Non è affatto un caso che in queste prime settimane siano già stati registrati ben 3,6 milioni di livelli creati complessivamente dagli utenti, secondo i dati divulgati da Sony tramite le pagine del Playstation Blog. E non è finita qui, infatti dopo la recente pubblicazione di Sackboy's Prehistoric Moves, interessante contenuto extra nel quale si può sfruttare Playstation Move, a breve verrà introdotto un aggiornamento grazie al quale l’intera esperienza di LittleBigPlanet 2 potrà essere goduta impiegando la nuova periferica di Sony.

Difficile poter desiderare di più, se non l’avete ancora fatto vi suggerisco caldamente di entrare a far parte di questo universo colorato, simpatico e denso di sorprese, non ne rimarrete delusi.

  • Articoli Correlati
  • È fenomeno LittleBigPlanet, ma in cosa consiste? È fenomeno LittleBigPlanet, ma in cosa consiste? La stagione natalizia di PlayStation 3 ruota intorno a uno dei progetti più originali e creativi, insieme a Spore, degli ultimi anni. Il gameplay si basa sulla condivisione dell'esperienza di gioco, sia nella fase di creazione che in quella videoludica vera e propria.
0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^