Videogiochi: cosa aspettarsi dal 2011 - Prima parte

Videogiochi: cosa aspettarsi dal 2011 - Prima parte

I titoli più importanti, in fatto di gameplay e di tecnologia, dell'anno appena entrato. Le caratteristiche, i dettagli tecnici e le aspettative sui 38 videogiochi più promettenti tra quelli che saranno rilasciati nel 2011. Si parla, tra gli altri, di Shogun 2 Total War, Gears of War 3, Batman Arkham City, Skyrim.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Total War
 

Dragon Age II (PC, PS3, 360)

Anche per Dragon Age II siamo nelle ultime fasi dello sviluppo, con BioWare che anche nel 2011 sarà protagonista visto che nell'ultima parte dell'anno ci sarà Mass Effect 3.

Con Dragon Age II, BioWare intende risolvere due principali lacune del gioco originale: il sistema di controllo e la grafica. Su console, infatti, aveva individuato una soluzione di compromesso, in modo da adattare la complessa struttura di gioco ai limiti del gamepad delle console. La grafica, inoltre, su console era comunque deficitaria. Ricordiamo che, come confermato nelle scorse settimane, Dragon Age II su PC sarà simile al suo predecessore, con un sistema di controllo quindi pensato per sfruttare al meglio le capacità di interfacciamento di mouse e tastiera.

Il giocatore impersonerà sin da subito un personaggio di esperienza avanzata, lo Spartano Hawke, del quale potrà personalizzare classe, genere e sembianze estetiche. Hawke sarà subito in grado di affrontare contemporaneamente tante creature della Prole Oscura. BioWare ha migliorato anche la componente narrativa, con sequenze maggiormente spettacolari e con una storia più definita e circostritta, pensata per sottolineare la componente emozionale. Anche la scelta di vincolare il giocatore a un personaggio ben preciso, come accade d'altronde anche in Mass Effect con il capitano Shepard, è stata presa nell'ottica di creare innanzitutto un prodotto artistico con un preciso messaggio.

La storia abbraccerà un arco narrativo di dieci anni e verrà raccontata in uno stile nuovo (chiamato Frame Narrative da BioWare). È come se i fatti fossero già accaduti e verranno proposti al giocatore attraverso un dialogo tra due personaggi: un Nano di nome Varric e un'Incantatirice chiamata Cassandra, che discuteranno delle grandi imprese compiute dal protagonista della storia, Hawke, durante il suo viaggio per divenire il campione di Kirkwall.

Un'altra novità di rilievo rispetto al passato, e vale sia per le versioni console che per quella PC, è il rinnovato livello di velocità delle azioni. La generazione delle magie e i movimenti sul campo di battaglia del personaggio gestito dal giocatore e di quelli gestiti dall'intelligenza artificiale sono più rapidi, in modo da ricreare un'esperienza di gioco maggiormente incalzante.

Quando si sale di livello, come al solito, occorre incanalare i punti esperienza conquistati negli alberi di abilità, divisi per tipo di arma o tecnica offensiva utilizzata. È aumentato il livello di ramificazione di questi alberi, il che dà al giocatore la possibilità di personalizzare maggiormente il proprio alter ego. Il giocatore potrà assumere in combattimento diversi tipi di atteggiamento: ad esempio, assumendo quello difensivo avrà maggiore resistenza ma produrrà meno danni al nemico.

BioWare ha migliorato il sistema di dialoghi che come nel predecessore è mutuato da quello di Mass Effect. È stata aggiunta una notifica visiva che evidenzia lo stato d'animo di Hawke. I dialoghi, inoltre, saranno interamente doppiati. Uscirà l'11 marzo 2011.

 
^