I leggendari guardiani di Ga'Hoole volano in un videogioco

I leggendari guardiani di Ga'Hoole volano in un videogioco

Il Natale è ormai alle porte e Gamemag propone la recensione di un gioco che sarà amato soprattutto dai più piccoli. Tratto dall'omonimo film uscito in Italia il 29 ottobre.

di Jonathan Russo pubblicato il nel canale Videogames
 

Conclusioni

Il gioco dei Gufotti non è probabilmente un titolo per tutti, certamente non per i cosiddetti hardcore gamers. E’ comunque un gioco oggettivamente ben realizzato, che cela dietro il suo aspetto semplicistico una serie di sorprese e di attenzioni spesso assenti in prodotti con ben altra diffusione e obiettivi commerciali.

Principalmente, il suo pregio sta nell’aver introdotto un sistema di gioco ben pensato e ben realizzato, con diversi spunti intesi a differenziarlo dai prodotti dozzinali che puntano solo sul brand a cui sono collegati anziché ai contenuti da offrire.

Nonostante i numerosi elemento di pregio, però, non si può non constatare che l’estrema facilità (in parte giustificabile visto il target) e l’estrema brevità richiedono a chi sia interessato a comprare il gioco una riflessione sulla cifra da mettere a disposizione per un gioco che non occuperà più di quattro ore in totale.

Una volta chiarito questo, La Leggenda dei Guardiani è sicuramente un titolo da consigliare specie a chi abbia voglia fare un regalo a un fratello o cugino più piccolo, o a un genitore che voglia passare qualche ora giocando con il proprio bambino.

  • Articoli Correlati
  • Tron Evolution: dal cinema al videogioco Tron Evolution: dal cinema al videogioco Esce oggi nei cinema americani Tron Legacy, seguito del film che negli anni '80 ha segnato un'epoca all'interno del genere della fantascienza. Come per ogni grossa produzione di Hollywood, ovviamente, non poteva mancare la trasposizione videoludica.
0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^