Rage vs Infinity Blade: lo sviluppo su iPhone e iPad

Rage vs Infinity Blade: lo sviluppo su iPhone e iPad

Abbiamo provato Rage Mutant Bash TV e Infinity Blade su iPad. Si è rivelata un'occasione per analizzare lo sviluppo tecnologico dei motori grafici, che adesso riguarda anche i nuovi dispositivi, sempre più videoludici, di Apple.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
AppleiPhoneiPad
 

Conclusioni

La principale differenza tra Rage Mutant Bash TV e Infinity Blade è che il primo è sostanzialmente un pretesto per impiegare il nuovo motore grafico id Software su iOS, mentre il secondo è un videogioco avanzato con tanti elementi di innovazione. Come abbiamo detto, inoltre, sia id Software che Chair Entertainment ed Epic Games si sono impegnate nel creare un gameplay che potesse sfruttare al meglio le caratteristiche di interfacciamento e di portabilità dei dispositivi Apple.


Rage Mutant Bash TV

Non bisogna attendersi quindi videogiochi completi con una trama in qualche modo complessa, ma prodotti immediati pensati principalmente per garantire un'ampia rigiocabilità. Insomma, una sorta di Angry Birds, ma in chiave violenta e con una grafica letteralmente spettacolare.

Rage Mutant Bash TV purtroppo è un prodotto deludente, senza elementi realmente innovativi e pesantemente basato sul gameplay di DooM Resurrection. Purtroppo è molto breve e scarsamente rigiocabile, visto che le tre arene a disposizione non sono molto differenti l'una con l'altra. I nemici si comportano sempre nello stesso modo e si hanno solamente tre armi.


Infinity Blade

Infinity Blade, invece, è un gioco molto complesso, che si fa rigiocare grazie alla presenza di una struttura avanzata da gioco di ruolo. Chair Entertainment, già autrice dell'ottimo Shadow Complex per XBox 360, ha coniugato magnificamente l'esigenza di creare un gioco immediato, di quelli che accendi il dispositivo e subito giochi senza grandi grattacapi, con una struttura ampia, e per certi versi complessa, che garantisce ampia rigiocabilità anche nel lungo periodo. Insomma, uno dei migliori giochi di Epic Games di sempre secondo il nostro punto di vista.

Entrambi i giochi sono localizzati in italiano, ma sia per Rage che per Infinity Blade la traduzione è molto approssimativa, segno che è stata fatta da stranieri.

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Xam the elder30 Dicembre 2010, 17:18 #1
Siete stati molto precisi su tutto, complimenti per la recenzione e comparazione.
Cmq uno è un VG , l'altro un mezzo demo
peronedj30 Dicembre 2010, 17:34 #2
Ma è pur vero che hanno costi completamente diversi...

1.59€ per rage versione hd (0.79€ per la versione normale)
4.99€ per infinity blade

quindi è vero che uno è più scarso, ma costa molto di meno
Beltra.it30 Dicembre 2010, 17:51 #3
no ma poi... serviva?
gscaparrotti30 Dicembre 2010, 18:02 #4
spero fortemente che questi videogiochi e soprattutto i relativi motori grafici sbarchino anche su altre piattaforme, ci sono diversi dispositivi (come il mio samsung wave, ma così come altri basati su piattaforma samsung hummingbird) che hanno specifiche molto simili a quelle di iphone 4, e che quindi non avrebbero nessun limite tecnico all'esecuzione di questi giochi. al di là di questo, è stupefacente il livello grafico a cui si è arrivati su dispositivi così piccoli. sarebbe bello un giorno poter collegare schermo, mouse e tastiera al proprio smartphone e utilizzarlo come pc a tutti gli effetti, almeno come potenza ci si sta avvicinando molto insistentemente, e non lo vedo come un futuro molto lontano.
v1doc30 Dicembre 2010, 18:21 #5
Originariamente inviato da: gscaparrotti
spero fortemente che questi videogiochi e soprattutto i relativi motori grafici sbarchino anche su altre piattaforme, ci sono diversi dispositivi (come il mio samsung wave, ma così come altri basati su piattaforma samsung hummingbird)


Ne dubito visto che monta un sistema operativo proprietario (Bada OS).
Il mercato è dominato da iOS e Android, non vedo spazio per altre piattaforme.
sesshoumaru30 Dicembre 2010, 18:26 #6
Originariamente inviato da: v1doc
Ne dubito visto che monta un sistema operativo proprietario (Bada OS).
Il mercato è dominato da iOS e Android, non vedo spazio per altre piattaforme.


Non solo, realizzarlo su Android sarebbe molto più complesso: come scritto, la versione iPad non è identica alla versione iPhone/iPod Touch, nonostante l'hardware sia quasi identico, hanno dovuto ottimizzare per la ram e la risoluzioni leggermente diversi.
Farlo per Android e ottimizzarlo per le millemila configurazioni dei diversi dispositivi sarebbe MOLTO più complesso e quindi dispendioso.
unnilennium30 Dicembre 2010, 18:35 #7
la presenza di questi giochi su piattaforma apple è figlia di un lavoro certosino,che non è riproducibile su altre piattaforme,a meno che non sborsino qualcosa di tangibile per lo sviluppo... forse l'unica piattaforma che più avanti potrebbe avere qualcosa di simile è windows mobile 7,che ha cmq un certo controllo sull'hardware dei terminali... su android, con tutti i modelli che ci sono,la vedo buia,a meno che non si uniformi la piattaforma x android 3.0 con tegra2..allora potrebbe anche essere.nel frattempo,tocca di accontentarsi ai casual games,o a quello che gameloft offre, niente di troppo elaborato.
Random8130 Dicembre 2010, 21:29 #8
Anche io dubito del porting di questi lavori su altre piattaforme per due ragioni

1) Questione tecnica: iOS è basato su configurazioni hardware tutte uguali che cambiano pochissimo di dispositivo in dispositivo. Questi programmi vengono pensati per 2-3 dispositivi diversi: iPhone 4, iPod Touch (stessa identica piattaforma hardware, in pratica è un iPhone senza funzioni telefonche), iPad (stesso discorso di prima anche se qui c'è una risoluzione dello schermo diversa) e il "vecchio" iPhone 3GS (e qui sta l'unica piccola difficoltà visto che ha una cpu meno potente).
Android gira su un mare di terminali diversi con tantissme configurazioni hardware differenti e sarebbe molto dura e molto lunga farlo funzionare a dovere su tutti. E' come sviluppare un gioco per console e uno per pc. Nel primo caso sai già qual è la piattaforma hardware e sviluppi su quella, nel secondo caso devi far in modo che giri su moltissime piattaforme diverse, devi imporre dei requisiti minimi, vai incontro ad eventuali incompatibilità etc etc

2) Questione economica: l'App Store di Apple è il più redditizio in assoluto,l'Android Market non compete non di certo per numero di applicazioni (che sono circa la metà ma proprio in quanto a fatturato che è completamente diverso. L'utente Apple medio compra abbastanza dall'App Store, mentre l'utente Android in media ci spende molto molto meno. Quindi è normale che sia l'App Store il vero obiettivo degli sviluppatori, è lì che ti garantisci la visibilità e i guadagni piu alti
Lombo9130 Dicembre 2010, 22:52 #9
Originariamente inviato da: Random81
Anche io dubito del porting di questi lavori su altre piattaforme per due ragioni

1) Questione tecnica: iOS è basato su configurazioni hardware tutte uguali che cambiano pochissimo di dispositivo in dispositivo. Questi programmi vengono pensati per 2-3 dispositivi diversi: iPhone 4, iPod Touch (stessa identica piattaforma hardware, in pratica è un iPhone senza funzioni telefonche), iPad (stesso discorso di prima anche se qui c'è una risoluzione dello schermo diversa) e il "vecchio" iPhone 3GS (e qui sta l'unica piccola difficoltà visto che ha una cpu meno potente).
Android gira su un mare di terminali diversi con tantissme configurazioni hardware differenti e sarebbe molto dura e molto lunga farlo funzionare a dovere su tutti. E' come sviluppare un gioco per console e uno per pc. Nel primo caso sai già qual è la piattaforma hardware e sviluppi su quella, nel secondo caso devi far in modo che giri su moltissime piattaforme diverse, devi imporre dei requisiti minimi, vai incontro ad eventuali incompatibilità etc etc

2) Questione economica: l'App Store di Apple è il più redditizio in assoluto,l'Android Market non compete non di certo per numero di applicazioni (che sono circa la metà ma proprio in quanto a fatturato che è completamente diverso. L'utente Apple medio compra abbastanza dall'App Store, mentre l'utente Android in media ci spende molto molto meno. Quindi è normale che sia l'App Store il vero obiettivo degli sviluppatori, è lì che ti garantisci la visibilità e i guadagni piu alti


Tutto corretto, quoto in toto.

Questi giochi sono la dimostrazione che i dispositivi iOS avranno anche alcune "lacune", ma in ambito gaming sono per ora e saranno per un bel po' irraggiungibili per gli altri OS mobile.
Housello31 Dicembre 2010, 00:59 #10
graficamente impressionanti per essere giochi da cellulare, ma il touch continua ad essere una limitazione enorme a mio avviso.
mi piacerebbe molto una sorta di docking facoltativa con dei tasti, igusto per i giochi e magari navigare nei menu/scrivere quando non si ha la possibilità di impugnare bene il telefono

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^