Gran Turismo 5: croce e delizia dei fan di giochi di guida

Gran Turismo 5: croce e delizia dei fan di giochi di guida

Dopo anni di attesa, Gran Turismo 5 è finalmente disponibile. Ha spaccato la critica in due fazioni contrapposte: chi lo osanna e chi lo critica ampiamente. Ma un gioco con un modello di guida così avanzato merita tutte queste critiche?

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Conclusioni

Tra le tante recensioni di Gran Turismo 5, una mi ha colpito particolarmente. Diceva che il nuovo gioco di Polyphony Digital va apprezzato nella sua incarnazione di titolo di guida, mentre il resto in un gioco del genere va considerato come contorno. Un bravo pilota, insomma, guida restando nel circuito, e la sua vettura non collide mai con le altre vetture o con i guard rail. Il fulcro della simulazione, insomma, riguarda il rapporto tra pilota e la sua auto.

Può sembrare assurdo, ma in realtà è anche quello che hanno pensato gli sviluppatori di Polyphony Digital. Gran Turismo 5 offre un modello di guida senza precedenti in un videogioco, adattando il vecchio gameplay di GT4 finalmente ai volanti. Chi apprezza la possibilità di fare tante correzioni, sentendo il peso del mezzo che sta guidando, e la parzializzazione di freno e acceleratore, sicuramente amerà GT5. Come dicevamo in un'altra parte dell'articolo, guidare una Shelby Cobra del '66 a Montecarlo, una SLS AMG 2010 al vecchio Nurburgring o una Lotus Elise nel circuito di Top Gear sono esperienze uniche con GT5.

Cosa hanno fatto gli sviluppatori di Polyphony Digital in tutti questi anni? Una domanda che prevede risposta uguale alla seguente domanda: in cosa consiste la nuova generazione con GT5? Insomma, ci troviamo davanti a un gioco che è realmente sterminato, che ha una longevità ampiamente superiore rispetto a quella di tutti gli altri giochi per PS3 usciti fino a oggi. Il desiderio di andare avanti nella carriera è determinato dal piacere di correre con vetture con modello di guida sempre differente, che hanno una propria storia e che possono essere ulteriormente elaborate, con nuove ripercussioni sulla guida. Polyphony Digital si è concentrata ad affinare ogni singolo modello di guida.

GT5 offre circa mille vetture e tantissimi circuiti, all'interno di circa 20 scenari diversi. La campagna GT Life richiede tantissime ore per essere completata, anche perché dopo il primo end game, al livello 25, ci sono le gare endurance, che hanno una durata di svariate ore, e che richiedono un'abnegazione non indifferente. Insomma, se il primo impatto con GT5 è ampiamente negativo, il gioco di Polyphony Digital va gustato nel lungo periodo per poter dare un parere che abbia senso. La differenza tra le varie auto e la bellezza delle competizioni della seconda parte della carriera colpiscono sicuramente i fan dei giochi di guida.

Ma GT5 è un gioco fatto da mille contraddizioni. Principalmente legate al comparto tecnico. La grafica, anche per via dei tanti screenshot e trailer rilasciati prima dell'uscita, è deludente, soprattutto perché altalena cose belle a cose meno belle. Le vetture standard sono molto meno rifinite, con un modello fisico infefiore e, soprattutto, non hanno il cockpit, il che influisce ampiamente sul fattore immedesimazione. Fisica e intelligenza artificiale, poi, come abbiamo ribadito più volte nel corso dell'articolo, presentano alcuni aspetti ampiamente insufficienti. In considerazione di questi aspetti, sognando un po', mi piacerebbe avere un gioco di guida con grafica e sonoro di Need for Speed Shift, fisica di Forza MotorSport 3 e modello di guida di Gran Turismo 5.

Il multiplayer è semplicistico, ma tutto sommato, ben fatto, perché offre una nuova prospettiva con GT5, incrementandone ulteriormente la longevità. Si possono fare gare personalizzate, impostando tantissimi aspetti come la potenza massima delle vetture, il tipo di gomme adoperabili, le caratteristiche del circuito, il numero di sfidanti, e così via. Non ci sono le restrizioni del single player, quindi si possono avere sin da subito tutti i tracciati, tutte le vetture, la fisica, l'usura delle componenti e i guasti meccanici.

In definitiva, l'unico ammonimento all'acquisto lo facciamo a chi pretende qualità soprattutto negli elementi di contorno, quindi chi guarda principalmente a grafica e fisica. Ma Gran Turismo 5, come gioco di guida intesa in senso stretto, semplicemente non ha rivali.

  • Articoli Correlati
  • Fenomeno Angry Birds: cosa c'è dietro il re dei casual game Fenomeno Angry Birds: cosa c'è dietro il re dei casual game A pochi giorni dall'uscita della versione a tema natalizio, andiamo alla scoperta del gioco sviluppato dalla finlandese Rovio che prima su iOS poi su altri dispositivi portatili ha ottenuto un successo trascinante.
  • World of Warcraft Cataclysm: uno sguardo alle novità World of Warcraft Cataclysm: uno sguardo alle novità Fa un po’ impressione, a distanza di sei anni dalla release ufficiale, trovarsi a parlare ancora di World of Warcraft. E’ proprio questo però lo straordinario punto di forza del mmorpg Blizzard: la sua capacità di essere ancora sulla cresta dell’onda dopo un lasso di tempo che avrebbe mandato nello sgabuzzino qualsiasi altro videogioco. Un punto di forza che si regge su basi granitiche, a cominciare dalla cura maniacale di ogni dettaglio che costituisce il mondo di Azeroth e dall’attenzione costante che la Blizzard ha sempre avuto per le sue decine di milioni di giocatori.
  • Disney Epic Mickey: la grande e cupa avventura di Topolino Disney Epic Mickey: la grande e cupa avventura di Topolino Disney Epic Mickey saprà certamente far divertire i più piccoli e saprà come ‘strizzare l’occhio’ ai grandi: se non per la sfida proposta, per l’offerta di un Topolino mai così ‘cupo’ e per l’artistica ed emozionante creazione un mondo pieno di vecchie e care conoscenze.
88 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7710 Dicembre 2010, 16:42 #1
Devo dire che è IMPRESSIONANTE.
La qualità di quelle immagini è talmente elevata che anche se non gioco a goichi di guida abitualmente mi viene voglia di comprare una ps3 e il volantino solo per giocarci!!!
AceGranger10 Dicembre 2010, 16:50 #2
Originariamente inviato da: demon77
Devo dire che è IMPRESSIONANTE.
La qualità di quelle immagini è talmente elevata che anche se non gioco a goichi di guida abitualmente mi viene voglia di comprare una ps3 e il volantino solo per giocarci!!!


si lol, peccato che di quelle immagini NEMMENO UNA è del game vero e proprio....

io vedo solo dei gran replay
futu|2e10 Dicembre 2010, 16:51 #3
Originariamente inviato da: demon77
Devo dire che è IMPRESSIONANTE.
La qualità di quelle immagini è talmente elevata che anche se non gioco a goichi di guida abitualmente mi viene voglia di comprare una ps3 e il volantino solo per giocarci!!!


Prima di criticare le critiche od osannarlo, meglio fare un salto sul thread ufficiale
in questo forum, dove tra tutti i contributi degli utenti e le loro immagini postate
si può trarre conto dei problemi più o meno gravi e i pregi.
Paganetor10 Dicembre 2010, 16:53 #4
eh, succede a fare le cose di corsa!
ld5010 Dicembre 2010, 17:10 #5
francamente ci ho giocato l'altra volta, veramente un gioco ridicolo, le macchine si molto dettagliate, ma la giocabilità?
Persino un ritardato riuscirebbe a vincere.
ilguercio10 Dicembre 2010, 17:11 #6
Ottimo modello di guida?
State scherzando?
supermario10 Dicembre 2010, 17:19 #7
povera serie gran turismo :cry

ma perchè dovevano fare un gran turismo 2 con la grafica della PS3? Non potevano fare un gran turismo 3 con i controca@@i?
ilguercio10 Dicembre 2010, 17:19 #8
Originariamente inviato da: demon77
Devo dire che è IMPRESSIONANTE.
La qualità di quelle immagini è talmente elevata che anche se non gioco a goichi di guida abitualmente mi viene voglia di comprare una ps3 e il volantino solo per giocarci!!!


Peccato che un gioco di guida deve GUIDARSI bene prima di tutto.
Inutile mettere danni e/o pioggia assieme all'usura se questa è totalmente random e basata su parametri non veritieri.
Pensa te che NetKar Pro (e parliamo di un simulatore con i cazzi) sarà il primo sim che proporrà la pioggia in pista a fine dicembre e tutti non vedono l'ora di capire come si comporterà il modello del bagnato.
Neanch Iracing per ora propone la pioggia, tanto per farti capire come sia difficile realizzare modelli di grip di gomma e asfalto veritieri e coerenti con la realtà.
Poi se per pioggia si intende una perdita di grip arbitraria pari ad X allora non parliamo di simulazione, quello è certo.
Stessa cosa per i danni e per le usure essendo davvero tanto dipendenti dalle forze in gioco e pertanto richiedono un motore fisico davvero intricato che tenga conto di tutte le variabili reali che contribuiscono all'evento.
Le cose peggiorano quando parliamo di migliaia di vetture, sarebbe davvero pazzesco pensare di simulare almeno in buona parte le caratteristiche di ogni vettura tenendo conto delle differenze di chassis e tutto il resto.
supertigrotto10 Dicembre 2010, 17:22 #9

sarebbe stato un bel titolo

Se fosse stato lanciato ad un anno dal lancio della PS3.......
Vorrei vedere se turn 10 avesse speso tutto il tempo che hanno speso con gt5,cosa sarebbe uscito.
Molti sono rimasti delusi da questo gt5,sto parlando di persone che hanno anche la 360 e forza 3......
opt3ron10 Dicembre 2010, 17:27 #10
Ci sono vari errori nell'articolo:
nel confronto con forza motor sport si afferma che la ps3 usa la 1080p nativa ,poi nella parte tecnica si parla invece di upscaling , quindi si afferma che la 1080p ha il 50% di pixel in più della 720p quando invece ne dovrebbe avere 250% in più.
La verità è che la ps3 renderizza o a 1280x720 o a 1280x1080 (risoluzione + alta del 50%)applicando in questo secondo caso l'upscaling a 1920x1080 .

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^