Final Fantasy XIV: la nuova avventura nelle terre di Eorzea

Final Fantasy XIV: la nuova avventura nelle terre di Eorzea

I server di Final Fantasy XIV, il nuovo ed attesissimo MMORPG di Square Enix, hanno aperto da poco i battenti. Andiamo a scoprire in cosa si imbatteranno i nuovi avventurieri nelle terre di Eorzea.

di Fabio Gozzo pubblicato il nel canale Videogames
Square Enix
 

Introduzione

Nel mercato videoludico per PC l'attenzione si sta concentrando sempre di più sui MMORPG, un genere che non solo consente una maggior interazione tra gli utenti, ma permette anche agli sviluppatori di recuperare più facilmente il capitale investito e di proteggere il proprio lavoro dalla pirateria. Partendo da questi presupposti è facile intuire come mai sempre più software house si stiano dedicando allo sviluppo di titoli appartenenti ad un genere che fino a non molti anni fa  un pubblico piuttosto ristretto ed elitario.

World of Warcraft di Blizzard certamente non è il primo MMORPG apparso sulla scena, ma visto il successo che ha riscosso può essere considerato un po' come il titolo che ha sdoganato questo genere di gioco alle masse, indicando la via ad altre software house. Negli ultimi anni sono scesi in campo, con fortune alterne, altri big del settore videoludico, come ad esempio Funcom con Age of Conan, Turbine con Dungeons & Dragons Oline e Il Signore degli Anelli Oline, Electronic Arts con Warhammer Online ed NCSoft con Lineage 2 (che ha debuttato nell'ottobre del 2003 ed è tuttora attivo) e più di recente con AION, giusto per citarne alcuni.

Alle attrattive offerte dai MMORPG non ha saputo resistere nemmeno Square Enix, storica software house giapponese conosciuta da ogni videogiocatore che si rispetti per Final Fantasy, fortunatissima serie iniziata nell'ormai lontano 1987 con il primo capitolo per NES.

Il primo MMORPG di Square Enix fu proprio uno degli ultimi capitoli della serie, Final Fantasy XI. Debuttato nel maggio del 2002, questo titolo venne in seguito aggiornato con 4 espansioni e riscosse un certo successo soprattutto nel paese del Sol Levante.

Dopo un lungo periodo trascorso lavorando ad altri due capitoli della serie ed osservando la concorrenza, nel corso dell'edizione 2009 del E3 Square Enix ha finalmente deciso di presentare al pubblico il nuovo Final Fantasy XIV, un nuovo MMORPG che come da tradizione presenta personaggi, storie e ambientazioni diversi da quelli dei suoi predecessori.

Il vero filo comune tra tutti gli episodi della serie Final Fantasy è infatti qualcosa di poco tangibile, ovvero la continua ricerca della bellezza ed una profonda caratterizzazione delle storie e dei personaggi, elementi che come vedremo saranno presenti anche in questo nuovo capitolo della saga.

Sviluppato dallo stesso team che si è occupato di Final Fantasy XI, questo nuovo capitolo non ha come obiettivo quello di dare il via ad una rivoluzione del genere, ma a detta degli sviluppatori introdurrà comunque alcune meccaniche di gioco finora mai incontrate in altri MMORPG.

Square Enix promette inoltre che Final Fantasy XIV sarà in grado di soddisfare sia casual che hardcore gamer, grazie alle numerose possibilità di sviluppo che il gioco offrirà agli utenti. L'obiettivo principale di questo capitolo, a detta di Hiromichi Tanaka, ovvero una delle colonne portanti di Square Enix, è infatti quello di riuscire ad attirare tutti i fan della serie Final Fantasy che finora non si erano ancora avvicinati a Final Fantasy XI.

A giudicare dalle premesse il titolo si presenta in modo estremamente promettente, ma all'atto pratico avrà davvero le carte in tavola per riscuotere lo stesso successo dei suoi predeccessori? Lo so, la domanda forse può sembrare provocatoria, ma viste le tiepide reazioni dei fan durante le fasi di alpha e beta testing è quanto meno lecito chiedersi se non sia l'ennesimo MMORPG "usa e getta" di cui ci si stufa facilmente già dopo qualche mese di gioco. Sulla longevità del gioco continueremo a discuterne più tardi, ora andiamo a vedere cosa offre di concreto questo nuovo Final Fantasy.

 
^