Killzone 3: nuovi limiti per grafica e sonoro su console

Killzone 3: nuovi limiti per grafica e sonoro su console

Abbiamo provato la versione per il beta test del nuovo sparatutto in prima persona di Guerrilla Games. Subito un primo approccio molto positivo con il terzo capitolo di una delle serie più costose di sempre.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Classi

Il multiplayer di Killzone 3 è fortemente basato anche sulle classi. Non c'è la tradizionale classe del soldato semplice, ma le caratteristiche e abilità delle varie classi si differenziano per elementi più sottili, il che rende una classe particolarmente efficace solo in determinate situazioni, richiedendo al giocatore di cambiare tra una classe e l'altra se vuole essere realmente efficace per la propria squadra.

Engineer è una classe principalmente di supporto. Chi appartiene a questa classe è da subito dotato di uno strumento di riparazione, con cui può riparare i veicoli ma anche delle postazioni sparse sulla mappa. Queste possono diventare delle efficienti mitragliatrici fisse ma anche dei contenitori con proiettili aggiuntivi, che possono essere raccolti da tutti i membri della squadra.

Con gli upgrade gli Engineer possono ottenere la possibilità di installare torrette in qualsiasi parte della mappa e di diventare via via più veloci nel farlo. Le nuove abilità attive, man mano che si sbloccano, vengono visualizzate nella parte sinistra dell'interfaccia, e possono essere selezionate con i tasti della croce direzionale. Quando è molto abile l'ingegnere è in grado anche di lanciare razzi.

Infiltrator è l'evoluzione della classe Sabotatore di Killzone 2. Ha l'abilità di cambiare la propria apparenza in quella del nemico, il che gli consente di ingannare le postazioni fisse della squadra avversaria, ma anche gli stessi giocatori. Ha una nuova spettacolare mossa per assassinare quando si trova particolarmente vicino ai nemici. Può dunque infiltrarsi e agire proprio all'interno delle linee difensive dell'avversario.

Tacticians è una classe simile alla corrispondente di Killzone 2, probabilmente la più classica. Può conquistare i punti tattici sparsi sulla mappa, in questa beta presenti solo nella modalità Warzone, e può individuare, con gli appositi sblocchi, la posizione dei nemici più vicini, e richiamare dei droni difensivi. Queste informazioni, inoltre, possono essere condivise con il resto del team. Insomma, le abilità dei tattici, soprattutto dopo gli sblocchi, li rendono indispensabili per la squadra, conferendo loro il ruolo di comandante e organizzatore delle tattiche.

Marksman è la tradizionale classe da cecchini, che si contraddistingue soprattutto per le armi di cui può disporre. Principalmente può usare l'abilità che rende invisibili. All'inizio questa abilità funziona solo per qualche secondo, poi con gli sblocchi è sempre più prolungata. Inoltre, se all'inizio si torna visibili quando si spara, ciò non accade più una volta raggiunti un dato livello di esperienza.

L'ultima classe del multiplayer di Killzone 3 sono i medici, ovvero Field Medic. Principalmente chi gioca come medico è in grado di rigenerare i compagni feriti sul campo di battaglia che non hanno scelto di rigenerarsi automaticamente. Con il crescere dell'esperienza, i medici dispongono di maggiori risorse vitali e di più munizioni. Quando sono molto esperti hanno anche un'aura medica che rigenera automaticamente tutti i compagni di squadra che si trovano all'interno. Infine, hanno anche un drone medico che, al massimo livello di esperienza, rigenera automaticamente lo stesso giocatore.

 
^