Microsoft Kinect: nuova era per i sistemi di interfacciamento

Microsoft Kinect: nuova era per i sistemi di interfacciamento

Resoconto del primo approccio esauriente con il nuovo sistema di interfacciamento per XBox 360 che non necessita di alcuna periferica fisica. È in commercio nel Nord America da oggi.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
MicrosoftXbox
 

Considerazioni

In occasione del Tokyo Game Show dello scorso settembre, Hideo Kojima, il famoso creatore della serie Metal Gear Solid, ha fatto sapere che il nuovo capitolo della sua serie, Metal Gear Solid Rising, supporterà Kinect, pur senza specificare come si interagirà con il gioco. Si tratta di un annuncio importante, che conferma che Kinect verrà impiegato anche in giochi hardcore. Si può ipotizzare che con il braccio destro si esegua il movimento relativo allo sciabolare la spada, il che incrementerebbe notevolmente il fattore immedesimazione in un gioco del genere.

Ricordiamo che Mgs Rising, che arriverà anche su PS3 e PC, non è un Metal Gear Solid classico, perde molto della componente stealth del passato, e si concentra sui combattimenti con la spada del protagonista Raiden. Questi può letteralmente affettare i nemici e impossessarsi delle loro parti. Questo consente a Raiden di guadagnare energia, di ripristinare i punti vitali e di acquisire nuove abilità. Dunque se si può pensare a una semplificazione in qualche modo di Metal Gear Solid non è, secondo me, lecito attendersi una semplificazione marcata al punto che lo spostamento del personaggio non venga più gestito dal giocatore.

Gli altri action/adventure che sfruttano Kinect, come Harry Potter Potter e i Doni della Morte, infatti, prevedono che i giocatori possano solamente scagliare le magie, mentre lo spostamento dei personaggi protagonisti è gestito in maniera pre-calcolata. È un problema difficile da risolvere, anche perché è impossibile pensare di giocare contemporaneamente con gamepad e Kinect. Fermo restando che aspettiamo che Kojima chiarisca come funzionerà il sistema di interfacciamento di Mgs Rising, possiamo fare una supposizione. Si potrebbe usare il sistema impiegato nei giochi per iPhone: un controller virtuale sulla parte sinistra dello schermo con il quale si interagisce con la mano sinistra, mentre con la destra si eseguono le sciabolate.

D'altronde il confronto tra Kinect e Move presto si sposterà anche nel settore dei giochi hardcore. Sony, attraverso lo sviluppatore Zipper Interactive, ha mostrato come sia possibile impiegare Move in un contesto da gioco hardcore come MAG.

Nonostante queste considerazioni, il nostro primo contatto approfondito con Kinect si è rivelato positivo. Abbiamo notato come molte delle perplessità che erano state formulate a proposito di Kinect non abbiano consistenza, o perlomeno vadano ridimensionate. È possibile giocare in molti casi anche da seduti e il sistema opera bene anche al buio. Inoltre, non va in confusione, a meno che non si avvicinino molto, se altre persone passano dietro i due giocatori.

Le perplessità rimangono legate alla latenza con la quale i movimenti dei giocatori vengono riprodotti a schermo, che per il momento rende difficoltoso l'uso di queste periferiche con i giochi hardcore, e la consistenza del line-up del lancio. Nella prima fase, infatti, Kinect sarà rivolto principalmente a giocatori occasionali con prodotti, se è possibile, ancora più semplici di quelli per Nintendo Wii. Però se mi chiedete se quella mattina alla Casa Kinect mi sia divertito, non posso che rispondere che si. E questa, sicuramente, è la cosa più importante.

Kinect è disponibile da oggi nel Nord America. Il 10 novembre arriverà anche in Italia in bundle con Kinect Adventures, al prezzo di € 149, e con la console XBox 360 da 250GB e Kinect Adventures al prezzo di € 349.

81 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cr4z3304 Novembre 2010, 09:25 #1
Hmm OK, parlate di latenza.
Rispetto alla concorrenza, a che livelli siamo?
demon7704 Novembre 2010, 09:31 #2
Ma come si comporta quando nella stanza non ci sono diecimila lumen ma solo la luce del lampadario????
Penso che questo sia un punto fondamentale per l'usabilità!

Da dire che secondo me si registreranno un bel po' di infortuni dovuti all'utilizzo di kinect!
indrema04 Novembre 2010, 09:47 #3
Guardate che è tutto scritto nell'articolo.
JohnnyD203604 Novembre 2010, 10:07 #4
"È possibile giocare in molti casi anche da seduti e il sistema opera bene anche al buio. Inoltre, non va in confusione, a meno che non si avvicinino molto, se altre persone passano dietro i due giocatori."
Beh, sperando che le latenze siano dal lato software.. lì si potrebbero ridurre......
Samoht04 Novembre 2010, 10:16 #5
Originariamente inviato da: demon77
Ma come si comporta quando nella stanza non ci sono diecimila lumen ma solo la luce del lampadario???? Penso che questo sia un punto fondamentale per l'usabilità!
... Se leggi bene la recensione, capisci che kinect è sviluppato tenendo poco conto delle condizioni di illuminazione, visto che si basa maggiormente su tecnologia di tipo "ad infrarossi". Il fatto di avere "diecimila lumen" è di poco conto. Il fatto di avere molte sorgenti di calore potrebbe invece rappresentare un problema. Di conseguenza, credo che Kinect sia stato sviluppato tenendo conto degli allestimenti di gioco più comuni che l'utente medio può avere nelle propria abitazione - senza escludere che comunque può essere calibrato a seconda delle singole esigenze.
Originariamente inviato da: demon77
Da dire che secondo me si registreranno un bel po' di infortuni dovuti all'utilizzo di kinect!
Ovviamente, così come quelli che si possono comunque registrare a nome di "wii mote": il sottoscritto ne ha viste delle belle ad un doppio di tennis, una sera a casa di amici
Masamune04 Novembre 2010, 10:16 #6
continuo a preferire la posizione statica divano/pad o keyb/mouse.
un accrocco del genere nelle mie mani farebbe la stessa fine del wii: spalla dolorante per 2 giorni di sessioni ininterrotte al boowling, poi l'oblio... per fortuna che il wii nn era mio.
il controller di movimento può essere divertente per il casual gamer nelle serate tra amici, ma per il giocatore incallito nn lo vedo comodo...
passare 2 ore a giocare a dirt2 con le braccia sollevate credo sia uno sforzo estremo per le spalle e per la schiena... pensate a passarci un w.e. intero...
Blackcat7304 Novembre 2010, 10:20 #7
Baker non si può leggere plz corregete in bagher
gomax04 Novembre 2010, 10:47 #8
Lag del sistema, input lag del monitor, tempo di risposta del pannello... praticamente, la fiera del lag
Queste interfacce (wii, move e kinect) continuano a non convincermi... kinect poi lo reputo totalmente inutilizzabile con molti generi di giochi: guida (acceleratore, freno?), rpg, calcio, sparatutto... anche con i più avanzati sistemi di rilevamento dei movimenti, per questi generi imho è imprescindibile l'uso dei tasti.

Ciao
Alfhw04 Novembre 2010, 10:52 #9
Originariamente inviato da: Cr4z33
Hmm OK, parlate di latenza.
Rispetto alla concorrenza, a che livelli siamo?
C'è scritto nella prima pagina dell'articolo: "La sensazione è che Kinect sia un po' più lento di Move e Wii remote nella ricezione dei movimenti, ma non c'è una differenza notevole fra i tre sistemi."
Samoht04 Novembre 2010, 10:57 #10
Personalmente, la massima utilità di queste periferiche la trovo nell'ambito "fitness": la wii ce l'ha mio fratello e praticamente la usa solo per quello (con la balance board), ed è eccezionale - se ci si applica con un minimo di costanza, i risultati si vedono eccome!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^