Per chi ama i gestionali ritorno al passato con Civilization V

Per chi ama i gestionali ritorno al passato con Civilization V

Civilization si aggiorna per l'ennesima volta con un nuovo motore grafico che supporta le DirectX 11 e alcune introduzioni importanti come gli esagoni, la nuova interfaccia e la diversa gestione delle unità. L'articolo include intervista a Jon Shafer, lead designer di Civilization V.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Civilization
 

La storia di Civilization

Correva l'anno 1991 quando Sid Meier, insieme alla software house che aveva fondato nel 1982, MicroProse, rilasciava Civilization, un ambizioso progetto con il quale si proponeva di elevare la complessità dei giochi cartacei come Risiko sfruttando la potenza di calcolo dei computer più avveniristici dell'epoca. Quello che Meier stava creando era un sistema di regole, perlopiù rimaste immutate nel tempo, che stavano alla base di una partita in cui i giocatori prendevano il controllo di una civiltà con l'obiettivo di condurla al massimo splendore.

Il gioco ottenne un enorme successo tanto che oggi è considerato come uno dei capisaldi assoluti della storia dei videogiochi. Meier ne era il lead designer e, per evitare qualsiasi problema di conflitti sul nome con altri giochi cartacei con caratteristiche simili, acquisisce nel 1991 il diritto di usare il nome Civilization dalla Avalon Hill.

Nel 1993 MicroProse viene acquisita da Spectrum Holobyte, ma mantiene la sua indipendenza. Due anni dopo è il momento di Civilization II, titolo che migliora il predecessore soprattutto sul piano della grafica, ma in realtà venivano aggiornati molti elementi e alcuni concetti di base. Ad esempio, l'intelligenza artificiale viene completamente riscritta e diverse unità assumevano caratteristiche e comportamento differenti, oltre che nuove abilità. Una caratteristica memorabile riguardava la possibilità di consultare l'Alto Consiglio per suggerimenti sulle strategie da prendere.

[HWUVIDEO="754"]Civilization V: videoarticolo[/HWUVIDEO]

Il progetto Civilization II era diretto da Brian Reynolds, che in realtà avrebbe in seguito fatto da capo progetto a diversi titoli derivati dall'intuizione iniziale di Meier come Civilization 2, Alpha Centauri e Colonization, mentre Jeff Briggs (ha co-fondato MicroProse insieme a Meier) avrebbe poi diretto Civilization III e Soren Johnson Civilization IV.

Uno degli obiettivi da raggiungere in Civilization per completare la partita è quello di portare a termine il cosiddetto Programma Apollo per l'esplorazione spaziale e il raggiungimento di Alpha Centauri. Proprio da questo parte l'idea per il successivo capitolo della serie di gestionali, appunto Alpha Centauri, che personalmente considero il migliore per completezza, per l'originalità degli spunti e per l'ambientazione. Alpha Centauri si svolgeva su un pianeta diverso dalla Terra, con esigenze di terraforming diverse e presentava un sistema diplomatico molto più solido rispetto ai precedenti capitoli. Nel 1998 fu un enorme successo di critica. Alpha Centauri venne diffuso con etichetta Firaxis Games, la software house che Meier aveva fondato nel 1996 dopo aver lasciato MicroProse.

Nel 1999 Sid Meier viene inserito nella Interactive Achievement Award, ovvero la lista delle persone che hanno dato un sostanziale contributo al mondo dei videogiochi, determinata dalla Academy of Interactive Arts & Sciences (AIAS). Prima di lui è stato premiato solamente Shigeru Miyamoto, il creatore di Super Mario e Zelda. Dopo di lui avrebbero fatto parte della lista dei grandi del mondo dei videogiochi Hironobu Sakaguchi (Final Fantasy), John Carmack (DooM), Will Wright (Sim City), Yu Suzuku (Shenmue e Virtua Fighter), Peter Molyneux (Black & White, Populous, Magic Carpet, Syndicate e Dungeon Keeper), Trip Hawkins (fondatore di Electronic Arts), Richard Garriott (Ultima), Dani Bunten (M.U.L.E.), Michael Morhaime (WarCraft, StarCraft, Diablo) e Bruce Shelley (Age of Empires).

Tornando a Civilization, il terzo capitolo arriva nel 2001 e il quarto nel 2005. Si tratta di rivisitazioni dei predecessori, con il quarto capitolo che presenta una struttura più snella, che consente di avere partite più veloci e una grande rigiocabilità. Oltre a Civilization, Meier ha lavorato su molti altri giochi: citiamo velocemente Pirates!, Railroad Tycoon, Gunship e le varianti di Civilization come Gettysburg, primo titolo in tempo reale di Meier, Colonization e Antietam!.

Lo sviluppo di Civilization V inizia nel luglio del 2007 con un team di 50 persone. Sid Meier è attualmente al lavoro sulla versione di Civilization per Facebook, per cui non ha monitorato specificamente giorno per giorno lo sviluppo del quinto capitolo. Ciò fa capire quanto siano ormai importanti i social games e, purtroppo, rende bene l'idea di come Civilization sia ormai basato su una struttura collaudata che è impossibile variare in maniera significativa.

Il progetto Civilization V è diretto invece da Jon Shafer, un ragazzo di 25 anni che abbiamo avuto modo di intervistare in occasione della presentazione italiana di Civilization V. È un grande appassionato di Civilization, e ha messo l'anima in questo progetto, riuscendo a realizzare un gioco assolutamente valido come vedremo nel corso dell'articolo.

 
^