GamesCom 2010: i giochi presentati

GamesCom 2010: i giochi presentati

Il report contiene tutte le informazioni rivelate al GamesCom e le prime impressioni sui giochi presentati, che faranno parte della prossima stagione videoludica.

di Alessandro Bordin, Dorin Gega, Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Warner Bros

F.E.A.R. 3
software house: Day 1 Studios
piattaforme: PC, PlayStation 3, XBox 360
data di pubblicazione: Q1 2011

Del nuovo sparatutto con Alma è stato riproposto il demo già presentato all'E3. Non ci sono dunque novità sostanziali, se non qualche nuova informazione sulla cosiddetta "modalità cooperativa divergente". Il nuovo capitolo di F.E.A.R., infatti, è incentrato sulla cooperazione e sulla combinazione dei poteri dei due fratelli protagonisti, Point Man e Fettel.

I giocatori, infatti, potranno affrontare la modalità single player o cooperativa vestendo i panni di Point Man, un super soldato geneticamente modificato già visto in F.E.A.R. Due giocatori potranno anche giocare insieme impersonando pure il fratello di Point Man, Paxton Fettel, i cui poteri telecinetici gli hanno donato la vita al di là della morte. Ci saranno caratteristiche del gameplay innovative per favorire la collaborazione e nuove abilità. Ovviamente tornerà Alma.

In sostanza i due giocatori devono stabilire se intendono aiutarsi od ostacolarsi. Infatti, la cooperazione divergente evidenzia i dissidi tra i due fratelli protagonisti di F.E.A.R. 3. Fettel, ad esempio, può facilitare il compito di Point Man impossessandosi dei corpi dei nemici e facendoli esplodere, oppure può scoprire dei passassi segreti. Usando tali passaggi o approfittando del minor numero di nemici, Point Man quindi può intervenire in maniera più agile. Ma Fettel può anche decidere di ostacolare suo fratello o perlomeno di non aiutarlo. Anche Point Man è dotato di abilità, come il classico slow motion della serie.

L'azione è quella tipica della serie, si procede in angusti corridoi, con una narrazione intervallata dalle visioni intrise di gore con protagonista Alma. Tornano, e anzi sono molto frequenti, le sequenze con i mech, dotati di una potenza di fuoco non indifferente grazie ai missili. Il motore grafico è quello del secondo capitolo, anche se lo sviluppatore adesso ha inserito degli elementi di contorno per favorire la varietà.

Il gioco è sviluppato da Day 1 Studios, sviluppatore dell'originale F.E.A.R. per console in collaborazione con Monolith Studios. Lo storico team di sviluppo che si è occupato dei precedenti F.E.A.R. e ha creato la tecnologia Lithtech non sarà quindi il team di sviluppo principale. Warner Bros. ha ingaggiato, inoltre, il regista John Carpenter (La Cosa, Halloween, Village of the Damned) per la produzione delle sequenze cinematografiche. Il plot narrativo è stato scritto da un altro professionista di Hollywood, Steve Niles (30 Days of Night).

Il Signore degli Anelli La Guerra del Nord
software house: Snowblind Studios
piattaforme: PC, PlayStation 3, XBox 360
data di pubblicazione: 2011

Questo titolo sviluppato da Snowblind Studios (Baldur's Gate Dark Alliance, Champions of Norrath, Justice League Heroes) si configura come un gioco d'azione in terza persona con elementi da rpg. La storia segue le vicende di una compagnia formata da un elfo, un nano ed un umano impegnati nella resistenza dei popoli del Nord alle armate di Sauron. Il gioco si concentra sulla componente cooperativa, con livelli di gioco e caratteristiche dei personaggi pensati per favorire la collaborazione.

Ognuno dei tre personaggi ha caratteristiche specifiche e si evolve nel corso del gioco. A seconda delle decisioni del giocatore si evolverà in un arciere, in un mago o in un guerriero. A seconda delle caratteristiche acquisite cambia la strategia in-game. Ad esempio, uno dei tre potrebbe essere il tank, ovvero colui che prende i colpi, mentre gli altri due potrebbero acquisire le abilità per attaccare dalla distanza.

Ci sono livelli di esperienza e la possibilità di incanalare punti nelle varie abilità. Anche le armi saranno migliorabili. Le tre razze avranno anche delle abilità di base: ad esempio, il nano può individuare i passaggi segreti, l'umano raccogliere erbe e creare pozioni, e l'elfo seguire le orme dei nemici e capire in anticipo i loro movimenti. Snowblind ha pensato anche a un sistema di dialoghi a scelta multipla.

La Guerra del Nord ha un aspetto visivo piuttosto brutale: non manca il sangue sullo schermo, oltre che gli smembramenti dei modelli poligonali dei nemici.

Il Signore degli Anelli L'Avventura di Aragorn
software house: TT Fusion
piattaforme: PlayStation 2, PlayStation 3, Wii, DS, PSP
data di pubblicazione: settembre 2010

È un gioco per pubblico occasionale pensato nella versione PlayStation 3 per sfruttare le nuove caratteristiche di puntamento di PlayStation Move. Il giocatore vestirà i panni di Aragorn è vivrà le sue più grandi imprese lungo la trilogia de Il Signore degli Anelli dove combatterà con spada, arco e lancia a piedi o in sella ad un cavallo.

Spostando la periferica verso avanti, ad esempio, si eseguirà l'affondo, mentre agitandola a destra e sinistra si produce l'azione di sciabolata. La croce direzionale su Move, invece, consente di selezionare le abilità per lanciare incantesimi, bloccare i nemici, e altro ancora. Durante il percorso è possibile svolgere delle side quest: ad esempio, salvare dei cittadini dall'attacco delle forze del male.

Risulta molto caratteristico il design dei personaggi, visto che sono abbastanza schiacciati e stilizzati. Quando si combatte contro i boss, inoltre, appaiono delle indicazioni sui tasti da premere: se si preme nel momento giusto il personaggio eseguirà una mossa letale che fa più danni del solito.

Ne Il Signore degli Anelli L'Avventura di Aragorn si stanno facendo i preparativi nella città di Hobbiton per dare il benvenuto ad Aragorn, Re di Gondor, e rendere onore a Samwise Gamgee per i suoi servigi durante la Guerra dell'Anello. I bambini della città sono ansiosi di saperne di più su questo grande uomo così Samwise, ora Sindaco, inizia a raccontare la storia di Strider, questo è il nome con cui Aragorn un tempo era conosciuto.

Le versioni per Nintendo DS, PlayStation 2, PlayStation 3 e PlayStation Portable sono sviluppate da TT Fusion, mentre la versione per Wii è stata curata da Headstrong Games.

Mortal Kombat
software house: NetherRealm Studios
piattaforme: PlayStation 3, XBox 360
data di pubblicazione: marzo 2011

Con questa riedizione di Mortal Kombat l'obiettivo principale è quello di creare un gioco graficamente moderno ma con gameplay assolutamente ancorato alla tradizione. Mortal Kombat è quindi uguale ai vecchi capitoli della storica serie di picchiaduro frame by frame: i tempi di ciascuna mossa sono rimasti identici con tutte le animazioni che hanno la stessa durata che avevano in passato.

Altro leit motive di Mortal Kombat non poteva che essere il sostenuto livello di gore. Le mosse più spettacolari vengono seguite con il rallentamento del tempo, la telecamera entra dentro il corpo dei personaggi colpiti e mostra ciò che succede alle ossa, con crepe e incrinature in primo piano. Sangue, smembramenti e volti e corpi dilaniati sono all'ordine del giorno in Mortal Kombat.

Il motore grafico è stato completamente riscritto, e il maggior numero di animazioni trasmette meglio l'aggressività. Lo sfondo dei livelli di gioco è in tre dimensioni, ma ovviamente il gameplay resta in 2D. Tra un round e l'altro non c'è uno stacco e i personaggi riprendono dalle stesse posizioni in cui si trovavano nel round precedente. Il sangue fuoriesce copioso dai corpi, rimane a terra e sui corpi dei personaggi.

Ovviamente tornano le Fatalities, ovvero le mosse finali per terminare definitivamente gli avversari. Oltre a ciò Mortal Kombat introduce anche nuove modalità nel gameplay tra cui spicca il Tag Team, in cui due personaggi si alternano nel combattimento e una volta esaurite le energie vitali del primo entra in combattimento il secondo. Ci sarà poi un nuovo Story Mode con storie personali per ciascuno dei personaggi.

Una novità rispetto alla tradizione è costituita dalla nuova barra Super Meter, che si riempie se si parano gli attacchi dell'avversario o se lo si colpisce con prolungate combo. La barra consente di eseguire una mossa speciale, spettacolare e seguita con inquadrature cinematografiche, imparabile dall'avversario. Nel demo al GamesCom abbiamo visto tanti personaggi classici di Mortal Kombat, ognuno rifinito rispetto alla tradizione e quasi in ogni caso con aspetto decisamente accattivante.

Ci sono i classici Scorpion, Sub Zero, Reptile, Johnny Cage, Kung Lao, Mileena, Sektor, Liu Kang, Cyrax, e così via. Segnaliamo un grandioso restyling di Reptile, che adesso evidenzia più convintamente la sua natura rettile, mentre le donne mostrano di più la loro femminilità, ricordando per certi versi i personaggi di Dead or Alive.

Il nuovo Mortal Kombat è sviluppato da NetherRealm Studios, team che nasce dalle ceneri della defunta Midway e precisamente dal team di Chicago. NetherRealm è diretta da Ed Boon, lo storico creatore dell'originale Mortal Kombat. Per il momento il nuovo picchiaduro è previsto solamente nei formati console, ma una versione PC è possibile con rilascio in un secondo momento rispetto alla pubblicazione su console.

  • Articoli Correlati
  • E3 2010: come cambia il mondo dei videogiochi E3 2010: come cambia il mondo dei videogiochi Dal 14 al 17 giugno si è svolta a Los Angeles l'edizione 2010 dell'Electronic Entertainment Expo, la fiera di riferimento per il mondo dei videogiochi. Usata dai competitor per rivitalizzare di anno in anno l'industria, l'E3 di quest'anno sarà ricordata per le novità nel campo della visione stereoscopica e per i nuovi sistemi di interfacciamento.
65 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
emanuele66627 Agosto 2010, 15:45 #1
Dead Space 2, The Witcher 2, Crysis 2 e New Vegas
sierrodc27 Agosto 2010, 15:48 #2
sono triste... tra poco* esce diablo3... tra poco* giocherò a diablo3... tra poco* finirò diablo 3*... dovrò aspettare la pensione (che non arriverà mai) per giocare a diablo4

*= relativamente poco
AceGranger27 Agosto 2010, 15:54 #3
Originariamente inviato da: sierrodc
sono triste... tra poco* esce diablo3... tra poco* giocherò a diablo3... tra poco* finirò diablo 3*... dovrò aspettare la pensione (che non arriverà mai) per giocare a diablo4

*= relativamente poco


hai detto bene

bè comunque si sapeva che non sarebbe arrivato nel 2010... alla fine vogliono capitalizzare il masimo con starcraft II e poi rifare il botto con Diablo
Darkon27 Agosto 2010, 16:08 #4
mah se devo scegliere:

fable 3, diablo 3 e civilization 5

Altri outsider li provederi sulla fiducia di qualcosa di buono.

Mi aspettavo qualcosa di più e/o meglio sul genere strategia e/o RPG ma è una speranza pressoché vana.
SwatMaster27 Agosto 2010, 16:17 #5
Guild Wars 2, The Witcher 2, Rage
Faster_Fox27 Agosto 2010, 16:21 #6
I came.
Stig8927 Agosto 2010, 16:37 #7
Guild Wars 2 su tutti
Impossibile27 Agosto 2010, 16:48 #8
me li scarico tutti

i video! cosa pensavate eh xD
Lupin 8627 Agosto 2010, 16:54 #9
Originariamente inviato da: sierrodc
sono triste... tra poco* esce diablo3... tra poco* giocherò a diablo3... tra poco* finirò diablo 3*... dovrò aspettare la pensione (che non arriverà mai) per giocare a diablo4

*= relativamente poco


macchè, e tutta la componente multiplayer dove la metti?

Continuerai a giocarci tranquillamente fino alla pensione

poi uscirà diablo 4
Xalexalex27 Agosto 2010, 17:03 #10
Half-Life 2 Ep.3 :tumbleweed:

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^