GamesCom 2010: i giochi presentati

GamesCom 2010: i giochi presentati

Il report contiene tutte le informazioni rivelate al GamesCom e le prime impressioni sui giochi presentati, che faranno parte della prossima stagione videoludica.

di Alessandro Bordin, Dorin Gega, Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Ubisoft

Assassin's Creed Brotherhood
software house: Ubisoft Montreal
piattaforme: PC, PlayStation 3, XBox 360
data di pubblicazione: 19 novembre 2010

Questo nuovo capitolo di Assassin's Creed è una sorta di spin-off (comunque stand-alone) di Assassin's Creed II. Non presenta migliorie significative alla tecnologia, ma porta avanti la storia nel single player introducendo nuove meccaniche di gioco, e introduce per la prima volta nella serie la componente multiplayer. Al GamesCom, la presentazione verteva sulla parte single player.

Le vicende seguono quelle del finale del predecessore. Ezio Auditore, personaggio che verrà interpretato dal giocatore anche in Brotherhood, si riposa a Monteriggioni dopo ver ucciso il Papa nel precedente capitolo. L'esercito papale però va alla ricerca di Ezio e proprio nella sequenza iniziale di Brotherood si vede l'attacco con cannoni e cavalli a Monteriggioni. La tenuta si distrugge progressivamente sotto i bombardamenti dell'esercito del Papa ed Ezio è costretto a scappare.

Durante queste concitate fasi il figlio del Papa ucciso, Cesare Borgia, uccide lo zio di Ezio, Mario, e ferisce lo stesso Ezio. Dopo l'attacco, Ezio decide di marciare su Roma, location principale del nuovo capitolo, per vendicarsi dell'uccisione dello zio.

In Brotherhood sarà possibile per la prima volta cavalcare un destriero all'interno delle città, con inquadrature di tipo cinematografico che seguono l'azione. Durante la fuga da Monteriggioni il mondo cambia dinamicamente per via delle cannonate e lo stesso Ezio può sparare contro le truppe papali con un cannone. La folla è in fuga.

Alla presentazione del GamesCom ci è stato spiegato che il sistema di combattimento è stato migliorato e che adesso premia la velocità dei giocatori. Ci sono più combo da eseguire e ognuna infligge un numero di danni differente ai nemici. Ci sono anche nuove mosse finali con nuove animazioni. Inoltre, i nemici saranno più intelligenti e reattivi. La novità principale nel single player di Brotherhood riguarda la possibilità di assoldare e allenare degli assassini, che possono essere equipaggiati con archi e altre armi, via via migliorabili.

Ad esempio, se ci troviamo sui tetti e avvistiamo una guardia nemica, invece di macchiarci le mani personalmente, potremo chiamare un assassino alleato che rapidamente piomberà dal cielo e ucciderà la guardia in maniera simile a quanto fa normalmente Ezio. Se i nemici sono tanti, invece, potremo chiamare un attacco con frecce, che centreranno tutti i bersagli che vogliamo siano eliminati. In un altro frangente della presentazione, all'interno di una chiesa, degli assassini piombano dal tetto e mentre combattono con le guardie, il giocatore può tranquillamente uccidere l'obiettivo della missione con il proprio arco. L'introduzione degli alleati varia le meccaniche di gioco e dà una sensazione di potenza che prima era assente in Assassin's Creed.

Non è stato mostrato nulla del multiplayer, ma riepiloghiamo quali sono le caratteristiche salienti di questa componente. I giocatori impersonano i Templari dell'Abstergo, che sono obbligati dall'azienda ad allenarsi attraverso l'Animus, esattamente come fa Desmond nel single player. Nel multiplayer si giocherà in tre scenari: Roma, Firenze e San Donato. Ci saranno gli sblocchi, in modo da avere equipaggiamento e armi più forti man mano che si accumula esperienza. Ogni personaggio, inoltre, avrà specifiche abilità e specialità. Ovviamente, anche nel multiplayer Assassin's Creed resterà un gioco fortemente votato allo stealth.

Fino a oggi è stata rivelata un'unica modalità di gioco: Wanted. All'inizio del round, ogni giocatore dovrà raggiungere il proprio contatto, che gli ordinerà di assassinare un altro giocatore. Nella modalità multiplayer saranno utilizzabili otto personaggi con caratteristiche specifiche, mentre altri due saranno disponibili acquistando la Limited Edition di Assassin's Creed Brotherhood. I personaggi saranno: dottore, cortigiana, boia, banchiere, cacciatore, prete, mercante e barbiere.

Driver San Francisco
software house: Ubisoft Reflections
piattaforme: PC, Mac, PlayStation 3, XBox 360, Wii
data di pubblicazione: Q1 2011

Gli sviluppatori parlano di Driver San Francisco come di un back to the roots, e lo fanno per via del ritorno di alcuni personaggi come Tanner, dal primo, e Jericho, dal secondo, oltre che per alcune delle meccaniche di gioco. Ma in realtà il nuovo titolo di guida arcade presenta forti elementi di rottura con il passato, e per certi versi risulta innovativo.

Il concept che sta alla base riguarda la possibilità di poter guidare in qualsiasi momento ciascuna delle auto che girano per le strade di San Francisco. Non c'è una componente di spostamento a piedi: si sceglie semplicemente l'auto e si è subito al volante. Come può succedere una cosa del genere? Il protagonista Tanner ha subìto un incidente ed è entrato in coma: quando ne esce ha acquisito misteriosamente l'abilità del teletrasporto. Gli sviluppatori di Driver San Francisco hanno definito questa abilità Shift.

Shift può essere usata anche all'interno delle strategie di gioco. Ad esempio, si sta scappando dalla polizia ma la fuga non riesce completamente perché comunque la vettura della polizia è competitiva. In questo caso può convenire passare su un possente camion, dirigersi verso la vettura della polizia e schiantarla definitivamente.

Tanner ha una visuale libera sulla città: vede dall'alto le strade, che sono popolate da macchine e pedoni. Il giocatore sposta il puntatore sulle varie auto presenti nella città e sceglie liberamente quale guidare, dopo pochi secondi è al volante. Per ciascuna delle vetture c'è il cockpit personalizzato, ma si può giocare anche con la visuale alle spalle della macchina e con quella posta sul cofano.

Ci sono oltre 100 vetture licenziate tra cui Aston Martin, Porsche e Dodge, anche degli anni '70. Non mancano le vetture europee, anche se stridono leggermente con lo scenario di San Francisco, come l'Alfa Mito o la Fiat 500 Abarth. Il gioco è costruito su piattaforma tecnologica proprietaria, che consentirà di avere 60 frame per secondo. È sviluppato dalla software house storica della serie, Ubisoft Reflections.

Procedendo nelle fasi avanzate del gioco si sbloccherà una modalità di visualizzazione avanzata, definita Street View proprio perché ricorda la celebre modalità di visualizzazione di Google Maps. Il giocatore può vedere San Francisco attraverso diversi livelli di zoom, fino a spostarsi molto in alto e vedere l'intera baia di San Francisco. La città è ricostruita con grande cura e si possono riconoscere quartieri e monumeti celebri, oltre che ritrovare le famosissime salite. Il dettaglio poligonale, soprattutto degli edifici, però non è molto sostenuto.

È una San Francisco di guidatori, perché dalla visuale Street View è possibile seguire, con telecamere ravvicinate che ne inquadrano il viso, ciascuno dei guidatori, impegnato a raggiungere una determinata destinazione con la propria auto.

Ghost Recon Future Soldier
software house: Ubisoft Paris
piattaforme: PC, Mac, PlayStation 3, XBox 360, Wii, DS, PSP
data di pubblicazione: Q1 2011

Molto interessante si è rivelato il nuovo capitolo di Ghost Recon. È un gioco molto spettacolare, che comunque mantiene una certa componente stealth. Sembra che Ubisoft intenda ripercorrere le orme di Splinter Cell Conviction con questo prodotto. L'esperienza di gioco ci è sembrata molto fluida e coinvolgente, con una componente stealth affinata e un sistema di intelligenza artificiale molto valido.

Lo scenario è completamente diverso rispetto al passato, è desertico e riporta alla mente i conflitti in Medio Oriente. Oltre che in Medio Oriente, comunque, ci saranno scenari in Norvegia, Russia e in altre zone dell'Asia. I Fantasmi dovranno fronteggiare una forza ultra-nazionalista che tenta di prendere il controllo del potere in Russia e nelle aree confinanti. Si gioca dalla prospettiva del soldato semplice Kozak, ma nel corso del gioco si assumeranno i panni di un cecchino, di un esperto di ricognizioni e di un ingegnere. Non si potrà cambiare personaggio dinamicamente, ma sarà imposto dal gioco a seconda della missione. Questo espediente rende l'esperienza di gioco diversificata e impone un certo approccio a seconda della missione.

I Fantasmi hanno abilità speciali avanzate, dovute al contesto futuristico in cui è ambientato il gioco. Ad esempio l'abilità camouflage li rende invisibili al nemico e consente loro di assumere i colori dello scenario. Orbital Scan, invece, fornisce informazioni sui sospetti inquadrati.

Come dicevamo, la parte stealth è innovativa e molto emozionale. Viene seguita con inqadrature cinematografiche. Nel demo si vedevano uccisioni con il silenziatore e con il coltello, e venivano sfruttate le coperture. Tutti i membri della squadra Ghost collaborano e si scambiano informazioni sulla situazione in maniera concitata attraverso l'auricolare. Come dicevamo, in questa demo l'intelligenza artificiale dei nemici ci è parsa molto affinata: i comportamenti delle guardie sono realistici perché pattuagliano a dovere la zona loro assegnata. Più che sulla grafica, si ha la sensazione che si è lavorato soprattutto sui meccanismi stealth.

Anche gli spostamenti tra le coperture sono seguiti da inquadrature cinematografiche, tanto che in certi momenti si ha la sensazione di assistere a un film d'azione. Le coperture, inoltre, sono distruttibili, il che porta a diversificare la propria tattica in maniera dinamica. Si possono controllare dei droni meccanici e in un'altra fase del demo il giocatore cecchinava il pilota di un elicottero, che si schiantava inesorabilmente a terra.

 
^