GamesCom 2010: i giochi presentati

GamesCom 2010: i giochi presentati

Il report contiene tutte le informazioni rivelate al GamesCom e le prime impressioni sui giochi presentati, che faranno parte della prossima stagione videoludica.

di Alessandro Bordin, Dorin Gega, Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Sony 1

Gran Turismo 5
software house: Polyphony Digital
piattaforme: PlayStation 3
data di pubblicazione: 3 novembre 2010

Il nuovo simulatore di Poliphony Digital era in forma smagliante al GamesCom. Il team di sviluppo nipponico ha voluto introdurre un numero di opzioni realmente enorme e arricchire l'esperienza di guida vera e propria con contenuti di contorno, come l'editor dei tracciati e la visione stereoscopica 3D. Fatto sta che la giuria del comitato organizzativo del Gamescom ha insignito Gran Turismo 5 dei premi come miglior gioco per console e miglior gioco in assoluto della fiera.

Partiamo dall'editor di tracciati. Il giocatore sceglie una forma di base e poi per ogni segmento e per ciascuno può accedere a tutta una serie di diversi parametri come l'ampiezza e l'angolazione delle curve. Si possono creare tracciati con lunghezza massima di 10 chilometri, che possono essere testati in tempo reale e condivisi con gli amici sul PlayStation Network.

Ci sarà poi la modalità B-Spec. In questa modalità il giocatore gestisce un team automobilistico formato da un massimo di sei piloti. Ogni pilota ha una specifica personalità e si caratterizza per determinati parametri relativi a resistenza, aggressività. Durante le gare il giocatore può dare delle comunicazioni ai propri piloti: ad esempio, suggerire di guidare con maggiore o minore aggressività, o di recarsi al box per il pit stop. Non manca ovviamente la telemetria con tutti i tempi e gli intertempi per ogni settore, giro veloce e altro ancora.

La modalità principale resta invece la A-Spec, con le classiche caratteristiche della serie. Man mano che si vincono le gare si sbloccano nuove vetture, che possono essere personalizzate al fine di migliorarne l'estetica e le prestazioni. Ad esempio, si potranno acquistare nuovi pneumatici, sospensioni, telai, sistemi di scarico, parti del motore, e si potranno regolare diversi tipi di impostazioni di assetto. Al GamesCom sono stati mostrati per la prima volta i gokart.

È stata confermata la presenza delle arene Stunt, in cui sarà possibile realizzare acrobazie con le vetture. Il gioco sarà fruibile anche in stereoscopia 3D. Rispetto ai precedenti capitoli della serie, come rivelato in passato, ci sarà un motore fisico dinamico che sarà in grado di gestire la micro-distruzione e le collisioni tra i veicoli. Il sistema gestirà dinamicamente le condizioni meteo.

In Gran Turismo 5 ci saranno circa mille vetture, divise in due categorie: Standard e Premium. Le vetture della categoria Premium saranno fedelmente modellate secondo le controparti reali, e questo anche per ciò che riguarda gli interni. Ci sono anche vetture recenti come la Ferrari Enzo e la Lamborghini Gallardo. Le vetture Standard, invece, avranno interni meno rifiniti. Tra queste troviamo la Lamborghini Countach e la Ford Mustang.

Un'altra novità è la cosiddetta "My Lounge", in cui sarà possibile incontrare gli amici, chattare con loro, invitarli alle gare o vedere le loro gare. C'è anche la modalità Travel Photo, in cui è possibile scattare immagini delle piste più suggestive tra quelle presenti nel gioco. Polyphony Digital ha rivelato in passato che Gran Turismo 5 integrerà una tecnologia che consente di interagire con la visuale all'interno dell'abitacolo della propria auto attraverso i movimenti della testa. La tecnologia è possibile attraverso la videocamera PlayStation Eye, la quale traccia i movimenti della testa e li trasferisce al sistema. Questa funzionalità è compatibile con i monitor con tecnologia 3D, il che consentirà di unire la rilevazione del movimento dell'inquadratura attraverso la testa con la profondità resa possibile dal 3D.

Ma Gran Turismo 5 non sarà un gioco perfetto se non convincerà dal punto di vista del modello di guida. Quello che possiamo dire è che ci sono sostanziali passi in avanti rispetto al passato, che consentono di spostare l'ago della bilancia tra arcade e simulazione verso la seconda. Gran Turismo 5 consegna al giocatore il feeling della simulazione, dando l'impressione di essere proprio lì, sul circuito. La fisica migliorata, inoltre, lo avvicina a Forza Motorsport 3.

L'ultimo titolo di Turn 10 riteniamo che rimanga superiore per quanto riguarda gli effetti sulla guida dati da ogni minima sconnessione del circuito. Gran Turismo 5, però, sarà più completo e offrirà una completa immersione nel mondo della guida, anche per l'editor, la visione stereoscopica, la tecnologia di tracciamento della testa. Ci riserviamo, comunque, di dare un parere definitivo sul modello di guida una volta che avremo l'opportunità di testare Gran Turismo 5 in maniera esauriente.

[HWUVIDEO="731"]Press conference Sony al GamesCom[/HWUVIDEO]

Killzone 3
software house: Guerrilla Games
piattaforme: PlayStation 3
data di pubblicazione: febbraio 2011

Nella parte entertainment del GamesCom era presente la versione single player di Killzone 3, mentre a porte chiuse per la stampa era possibile provare la componente multiplayer. Mentre per quest'ultima si è trattata della prima apparizione in assoluto, il single player di Killzone 3 era già presente all'E3.

Rispetto al suo predecessore, la campagna single player sarà maggiormente variegata, con scenari nella giungla e scenari artici, e i livelli di gioco saranno più grandi. Guerrilla Games ha rivisto il combattimento corpo a corpo, con interazioni che variano a seconda del contesto. La novità principale al gameplay, come anticipato dalle indiscrezioni, riguarda i jetpack, che consentono di effettuare ampi salti. I jetpack inseriscono degli elementi da platforming e consentono di combattere anche in aria. Inoltre, sono dotati di mini-gun.

La campagna single player sarà giocabile anche in due giocatori in modalità co-operativa. Inoltre, Guerrilla sta pensando a un'ulteriore modalità di gioco che possa essere affrontata insieme da quattro giocatori che collaborano tra di loro. Killzone 3 supporterà il 3D stereoscopico e PlayStation Move.

Le vicende seguono quelle del predecessore. Con la morte dell'Imperatore, c'è un vuoto di potere nelle gerarchie Helghast e alcuni potenti, come Stahl, il responsabile della produzione delle armi, sono in competizione per impossessarsi delle redini del regime. I soldati della coalizione ISA si trovano nuovamente imprigionati su Helghan, e continuano ad avere l'obiettivo di tornare su Vekta. Gli Helghast, d'altra parte, stanno evolvendo la tecnologia, e combattono con un armamentario rifinito rispetto al passato.

Nel multiplayer verranno introdotti i veicoli e le mappe saranno più grandi. Una delle nuove modalità è Operations, nella quale i giocatori seguono una breve storia e si sfidano schierandosi in una delle due squadre, quella delle forze ISA e quella degli Helghast. Ognuna delle due squadre deve portare a termine un obiettivo. Durante la partite succedono degli eventi di grandi dimensioni che vengono seguite con inquadrature cinematografiche.

Nel multiplayer sarà possibile acquisire esperienza e migliorare le caratteristiche del personaggio. A seconda di come si gioca e degli obiettivi raggiunti si otterranno infatti delle ricompense che potranno essere spese per migliorare l'esperienza dell'alter ego. Tra gli sblocchi, ad esempio, c'è la possibilità di aumentare la capienza delle cartuccere delle armi oppure l'accesso a nuove abilità come occultamento.

 
^