The Sims cambia e diventa medievale

The Sims cambia e diventa medievale

Electronic Arts ha annunciato The Sims Medieval. Non è una semplice espansione, ma un prodotto a sé stante con caratteristiche inedite nel franchise The Sims. L'ambientazione è quella medievale.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Electronic Arts
 

Il successo dei The Sims

Fra tutti i capitoli della serie The Sims, espansioni incluse, sono state vendute oltre 100 milioni di copie. The Sims è diventato un vero fenomeno culturale che va ormai al di là del mondo dei videogiochi. Su Youtube, ad esempio, è possibile rintracciare oltre 100 mila video che riproducono le gesta dei sims. Il gioco è stato tradotto in 22 lingue. Una statistica importante è quella che riguarda le giocatrici di The Sims, le quali sono circa il 60%. Il successo commerciale del gestionale ideato da Will Wright dipende largamente proprio dal coinvolgimento del pubblico femminile, da sempre restìo a dedicarsi ai videogiochi tradizionali.

Il successo di The Sims travalica, come dicevamo, il mondo dei videogiochi e, primariamente, il mondo PC. Ormai è presente anche su console con MySims per Nintendo Wii e DS. In questa versione di The Sims i personaggi appaiono come degli avatar Mii. L'obiettivo dei giocatori è quello di attirare altra gente all'interno del proprio quartiere e lo si adempie creando strutture originali e i mobili adatti. Quanto ai controlli, l'unità nunchuck è utilizzata per i movimenti, mentre con il Wii remote si muovono gli oggetti e si construisce. Il gioco è stato rilasciato nel settembre del 2007, ha ricevuto valutazioni su livelli medio-alti e sarà aggiornato con due seguiti.

Quanto agli altri episodi della serie rilasciati per console abbiamo il primo The Sims, uscito nel 2003 in versione PlayStation 2 e poi convertito anche per GameCube e XBox; The Sims Bustin' Out, un gioco di ruolo per PlayStation 2, XBox, GameCube, GBA e N-Gage; The Urbz: Sims in the City, rilasciato nel 2004 e incentrato su quegli aspetti del carattere umano che sono tralasciati nella serie principale, per PS2, GC, XBox, GBA e DS. Inoltre, i giochi principali e le loro espansioni sono disponibili anche nelle versioni Mac, grazie alle conversioni prodotte da Aspyr Media. The Sims è giocabile anche su Linux grazie alla conversione realizzata con WineX.

Nel prossimo autunno, inoltre, con qualche mese di anticipo rispetto The Sims Medieval, arriverà su console The Sims 3, precisamente nei formati PlayStation 3, Xbox 360, Wii e Nintendo DS. Le versioni console di The Sims 3 introducono i poteri karmici: i giocatori possono aiutare i loro Sims ad “essere fortunati”, benedirli con una “bellezza istantanea” oppure guidarli verso un “epico fallimento”. I giocatori dovranno usare saggiamente i loro poteri in quanto i risultati potrebbero essere inaspettati e il karma potrebbe rivoltarglisi contro. I giocatori potranno disegnare, costruire e condividere le proprie creazioni e scaricare contenuti creati dagli altri giocatori.

In esclusiva per la versione Wii, The Sims 3 presenta un'inedita città di mare dove saranno presenti tratti fisionomici, abitanti, carriere e desideri unici. Su Wii ci sarà anche una modalità cooperativa, per la prima volta in un gioco della serie The Sims. Le versioni console di The Sims 3 sono sviluppate dallo stesso studio che ha curato il gioco originale per PC, che è formato da ex-dipendenti di Maxis (la software house che ha creato il gioco originale).

Tornando al PC, il primo The Sims è stato rilasciato nel gennaio del 2000. Mischiava grafica 2D a grafica 3D e stupiva per l'elevato livello di personalizzazione e, ovviamente, per l'approccio originale che avrebbe poi consentito il successo del gioco, soprattutto presso le donne. Sono sette le espansioni del primo The Sims: Vivere alla grande, House Party, Hot Date, In vacanza, Cuccioli, che passione!, Superstar, Magie e Incantesimi. Visto il successo riscosso dal primo capitolo, non poteva mancare un seguito.

The Sims 2 esce nel settembre del 2004 e vanta una grafica completamente tridimensionale. Potenzia il predecessore sotto tutti i punti di vista, ma colpisce soprattutto per le animazioni e per il potenziale del nuovo motore grafico. I sims, per la prima volta, possono invecchiare e hanno aspirazioni e paure. Le espansioni di The Sims 2 sono otto: University, Nightlife, Funky Business, Pets, Seasons, World Adventure, Free Time, Live with Friends.

The Sims 3 arriva nel giugno del 2009 e non viene sviluppato più a Emeryville da Maxis, ma all'interno degli studio di Redwood City di Electronic Arts. Il terzo capitolo si conferma subito un successo, infatti, già dalla prima settimana vende 1,4 milioni copie, secondo le stime del publisher di Redwood City. I dati riguardano la versione PC e quella Mac del gioco, con più di 7 milioni di download per quanto riguarda i contenuti creati da utenti all'interno del medesimo periodo. Le recensioni risultano positive, con un 87% dal sito Metacritic e un 86,74% dal sito GameRankings. Le espansioni di The Sims 3 fino a oggi sono due, Travel Adventures e Ambitions, e una terza verrà rilasciata a ottobre, si tratta di Late Night.

Anche su PC ci sono diversi spin-off della famosa serie di simulazione della vita. La più celebre, più per l'insuccesso che ha avuto, è The Sims Online. Si trattava di un MMOG in cui i giocatori avevano la possibilità di interagire con gli altri giocatori. Sostanzialmente, tuttavia, The Sims Online si riduceva in una semplice, anche se enorme, chat room. Abbiamo anche la serie The Sims Stories che impiega lo stesso motore grafico di The Sims 2 ma che è ottimizzata per l'esecuzione sui computer portatili, rimanendo comunque compatibile con i computer desktop.

 
^