The Sims cambia e diventa medievale

The Sims cambia e diventa medievale

Electronic Arts ha annunciato The Sims Medieval. Non è una semplice espansione, ma un prodotto a sé stante con caratteristiche inedite nel franchise The Sims. L'ambientazione è quella medievale.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Electronic Arts
 

I Sim

I personaggi, come da tradizione Sims, sono ampiamente personalizzabili attraverso l'apposito editor. Si possono creare personaggi di tutte le età si maschili che femminili per ciascuna classe (dovrebbe esserci un'eccezione per i preti). L'editor è approfondito come al solito e fa uso di shader appositi che consentono ai giocatori di delineare nei minimi dettagli ciascuno dei particolari del fisico dei Sim. Come in The Sims 3 ci sono le feature avanzate che consentono di avere delle somiglianze nel fisico dei Sim che appartengono alla stessa famiglia. Ad esempio, se si ha un figlio questi sarà modellato a seconda delle fattezze dei genitori. Non ci è sembrato, comunque, di vedere delle particolari evoluzioni nell'editor rispetto al precedente The Sims 3.

La parte di interazione con gli elementi dello scenario è rimasta invariata. I giocatori possono arredare a piacimento ciascuno degli edifici legati alle varie classi. Si possono, ad esempio, spostare le panche in cui si siedono i fedeli nella chiesa o un complesso dispositivo per le alchimie dei maghi o, ancora, un manichino che consente agli spadaccini di allenarsi. Si possono comprare nuovi oggetti e personalizzare con il solito livello di profondità ognuno degli ambienti. I nuovi oggetti possono essere acquistati con i soldi che si ottengono portando a termine le quest.

I Sim possono interagire con gli oggetti, e alcune interazioni consentono loro di migliorare le abilità. Ad esempio, un prete può andare in chiesa e fare un'orazione che viene ascoltata da altri Sim-fedeli. In questo caso aumenterà la sua abilità legata al carisma. Stesso discorso, ed è un altro esempio, se un medico comincia a ingegnarsi attorno a un calderone per trovare il giusto modo di combinare i suoi ingredienti.

Chi ha familiarità con The Sims sa che molto spesso diverse operazioni vengono compiute istantaneamente grazie all'uso della tecnologia. Per esempio: un Sim ha fame? Basta recarsi al telefono e ordinare una pizza, che sarà consegnata istantaneamente a casa dall'apposito fattorino. Stessa cosa se si vuole organizzare una festa, trovare lavoro (basta un PC), migliorare il divertimento dei Sim (ecco che viene in soccorso una console).

Ovviamente in The Sims Medieval non ci sono telefoni, televisori, PC e console. Come fanno allora i Sim a comunicare istantaneamente? Semplice, ricorrono al classico piccione viaggiatore. Nel demo si vedeva che una donna si recava al nido del piccione, al quale legava un bigliettino a una zampa. Il piccione quindi spicca il volo e consegna il messaggio a chi di dovere.

Immutata anche l'interfaccia, ma ovviamente con nuove voci. Ad esempio se si impugna una spada e ci si avvicina a un altro spadaccino si può schernirlo o attaccarlo direttamente. Il giocatore deve impartire nuovi ordini d'attacco man mano che il combattimento procede. Il sistema è identico a quello dei precedenti Sim: si preme con il tasto sinistro sul personaggio e successivamente sul baloon che appare a schermo. L'unica cosa che cambia sono i colori: in luogo dei colori sgargianti della precedente interfaccia ci sono tonalità in giallo invecchiato.

 
^