APB: il passo verso il genere MMO di Grand Theft Auto

APB: il passo verso il genere MMO di Grand Theft Auto

Primo sguardo al nuovo gioco d'azione su mondo persistente ideato dal creatore di Grand Theft Auto e di Lemmings. Comprende l'intervista a Maurizio Sciglio, Tools and Technology Lead di Realtime Worlds.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Grand Theft Auto
 

Gameplay

Il concetto che sta alla base di APB riguarda il fronteggiarsi all'interno di diverse missioni di due squadre, quella dei tutori della legge e quella dei criminali. Il gioco, infatti, genera automaticamente delle missioni che producono degli incroci tra poliziotti e criminali, entrambi impersonati da giocatori. Ad esempio, i primi potrebbero dover sventare una rapina organizzata dai secondi.

Cominciamo dall'inizio. Prima di creare il proprio personaggio, il giocatore sceglie se far parte dei tutori della legge o dei criminali. Questa scelta incide su tutto il gioco, sulla natura delle missioni e sulla progressione del personaggio. Una volta scelta la fazione bisogna stabilire le fattezze estetiche del proprio personaggio. La personalizzazione è ampia e si possono definire tutti i dettagli con grande libertà.

APB è un MMO: si gioca su mondo persistente e l'esperienza, il progresso nelle missioni e le personalizzazione vengono memorizzate su un server. Ci sono due tipi di server a disposizione dei giocatori: uno sociale e uno per l'azione. In quello sociale si può personalizzare il proprio alter ego, così come il suo equipaggiamento e abbigliamento e, infine, si possono modificare i veicoli. In quest'ultimo caso APB si può accomunare a un Need for Speed, visto che il giocatore può intervenire sul colore dell'auto, sulle aerografie, sui cerchioni, gli eventuali spoiler, e così via.

Le parti per l'auto e i capi di abbigliamento, così come armi, equipaggiamento e accessori si collezionano con il portare a termine le missioni. Una volta ottenuti questi elementi si esce dal server di gioco, si entra in quello sociale e si applicano le modifiche. In definitiva, l'esperienza nel server sociale è simile a quella che si può avere in Second Life o in PlayStation Home, solo social e niente azione. In questo server possono entrare fino a 200 persone contemporaneamente.

Il vero e proprio APB si svolge, invece, nei server d'azione. Il nucleo della struttura di gioco ruota intorno ai contatti, personaggi non giocanti che sono dei membri della polizia nel caso si gioca dalla parte dei tutori della legge, e malviventi nel caso si sceglie di stare dalla parte dei criminali. I contatti danno le missioni da svolgere e vendondo e comprano oggetti. Bisogna tenere in considerazione che ogni proiettile sparato è un proiettile perduto, per cui occorre saper conservare i proiettili e controllare di averne una scorta sufficiente prima di iniziare la missione.

Bisogna associarsi a uno dei criminali e questi continuerà a proporre delle missioni, anche se non si è fisicamente vicini a lui. Questo consente di entrare subito nel vivo dell'azione senza percorrere troppa strada. La missione che viene data dal contatto viene estesa a tutti i membri della squadra, in modo da poter collaborare per portarla a compimento. Quando il contatto suggerisce una nuova missione si ha la libertà di accettarla o rifiutarla.

Appena si entra nel server d'azione il gioco chiede se si intende ricercare i compagni di team manualmente o se si vuole che la scelta venga fatta automaticamente dal sistema. In questo secondo caso, si inizia la partita subito all'interno di un team e si inizia immediatamente a collaborare per completare le missioni. Il leader del team riceve le notifiche dal contatto e sceglie quali missioni svolgere.

I contatti di APB sono simili a quelli di Grand Theft Auto, nel senso che ognuno di essi ha una serie di missioni da svolgere, esaurite le quali il contatto termina il proprio compito e scompare dalla mappa. Ogni missione portata a compimento consente di acquisire soldi e reputazione. In APB, infatti, non ci sono livelli di esperienza come nei tradizionali MMORPG, ma avere una certa quantità di soldi e di reputazione consente di accedere alle armi più performanti, ai veicoli migliori e ad equipaggiamento avanzato.

Oltre alla reputazione avanzata, c'è un secondo parametro di reputazione legato al contatto. Come abbiamo detto, questi, può venderci degli accessori, ma alcuni dei quali risulteranno sbloccati solamente nel momento in cui accumuliamo un certo livello di reputazione agli occhi di quel contatto. Oltre che armi più performanti, un'alta reputazione può consentire l'accesso ad equipaggiamento avanzato, come le manette per arrestare i criminali o accessori che consentono di portare a termine più velocemente le missioni.

Cosa succede nel momento in cui accettiamo la missione? Il sistema si incarica di trovarne una adatta alle nostre caratteristiche, al nostro livello di reputazione e, soprattutto, al numero di membri che si trovano nel nostro team. I server azione possono contenere un massimo di 80 personaggi, che possono far parte sia delle forze dell'ordine che dei criminali. Quindi il sistema genera una missione che porti in qualche modo all'incrocio degli uni con gli altri. Se ci troviamo in un team composto da soli 3 giocatori eviterà di farci scontrare con un team di 10 giocatori, ma farà un matchmaking che sia il più possibile equilibrato.

Le missioni vanno completate entro un certo intervallo di tempo. Se ci troviamo nei panni della polizia potrebbe venirci richiesto di andare in giro per la mappa, analizzare alcuni edifici o alcuni oggetti, oppure di difendere un certo edificio dal possibile attacco dei malviventi. Ogni missione ha diverse fasi, ci sono capitate missioni anche con sei fasi. Per esempio, il sistema potrebbe richiedere ai poliziotti di cercare delle prove e ai malviventi di ostacolare i poliziotti mentre cercano le prove.

 
^