Halo Reach: tutto quello che c'è da sapere sul beta test

Halo Reach: tutto quello che c'è da sapere sul beta test

Abbiamo sviscerato la beta multiplayer che è attualmente disponibile, attraverso Halo 3 ODST, su XBox Live. Halo Reach introduce nuove modalità di gioco e le classi, con evidenti ripercussioni sugli equilibri.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
XboxMicrosoft
 

Modalità

Sul fronte delle modalità multiplayer Bungie probabilmente non è seconda a nessuno. Come vedremo, con Halo Reach sembra aver raggiunto degli equilibri perfetti, con alcune modalità, che ha detta di molti se non di tutti, sono equilibrate e molto divertenti da giocare. In questa pagina elenchiamo e descriviamo le modalità di gioco presenti nella beta. Ovviamente, Slayer e Team Slayer sono i classici deathmatch free for all e a squadre, giocabili sia come Spartan che come Elite. Mentre le modalità completamente nuove sono Scorta, Cacciatore di teste, Generator Defence e Invasione.

Cattura la bandiera: classica modalità a turni in cui una squadra attacca e l'altra difende. La partita si compone di quattro turni, quindi può finire anche in pareggio per 2-2. Cattura la bandiera risulta rinnovato dalle nuove abilità, che ben si fondono con questa modalità, una delle più richieste nella fase di beta test.

Territori: il classico dominio in cui le due squadre devono conquistare i tre territori presenti sulla mappa e proteggerli per la maggior parte del tempo.

Re della collina: altra modalità classica in cui sulla mappa viene generato in maniera casuale un avamposto che bisogna conquistare e proteggere. Nel momento in cui la posizione dell'avamposto viene cambiata tutti i giocatori devono spostarsi velocemente, con l'obiettivo di anticipare l'avversario in questo movimento.

Scorta: modalità a squadre molto divertente in cui occorre recuperare le bandiere dislocate sulla mappa e riportarle alla base. A intervalli di tempo regolari viene fatto il conto delle bandiere recuperate, che vengono quindi convertite in punti e fatte sparire dalla mappa. Il divertimento dipende dalla possibilità di rubare dalla base del nemico le bandiere che ha raccolto e portarle nella propria base. Oltre a togliere un punto al nemico, infatti, così si ottiene un punto per la propria squadra, il che conferisce a questa modalità alcune caratteristiche tipiche delle modalità dominio.

Cacciatore di teste: probabilmente la modalità più divertente in assoluto. Uccidere un avversario non comporta automaticamente un punto a favore della propria squadra. Con la sua uccisione, infatti, si acquisisce un teschio che va portato a uno dei punti di deposito dei teschi, e solo in quel momento si acquisisce il punto. Si possono trasportare più teschi contemporaneamente, anche tutti e 25 i teschi che servono per vincere la partita. Se però si muore mentre si trasportano i teschi, questi cadranno sulla mappa e possono essere raccolti dagli altri giocatori. È un sistema che genera modifiche nella classifica molto frequenti, producendo tantissima adrenalina quando si portano molti teschi insieme. Anche perché gli altri giocatori conoscono la posizione di chi sta trasportando tanti teschi. Questa modalità è disponibile solo in versione free for all.

Teschio: modalità free for all o a squadre in cui bisogna raccogliere il teschio e tenerlo tra le mani per più tempo. Molto divertente perché chi ha il teschio tra le mani è immediatamente notificato da tutti e attaccato.

Juggernaut: altra modalità free for all in cui il juggernaut di turno dispone di un potentissimo martello gravitazionale ed è dotato di maggiore resistenza. Acquisisce punti quando uccide gli avversari con il martello. Se viene sconfitto, il ruolo di juggernaut passa casualmente a un altro giocatore, che quindi può iniziare ad acquisire punti. Gli altri giocatori notificano il juggernaut e sono alleati per ucciderlo.

Generator Defence: tre Spartan competono contro tre Elite nel tentativo di distruggere uno dei tre generatori. Sarà inserita nel beta test multiplayer in corso dal 14 maggio.

Invasione: è la modalità regina della beta multiplayer di Halo Reach. Si gioca in 12, 6 Spartan e 6 Elite. Come abbiamo detto in un'altra parte dell'articolo, gli Elite hanno caratteristiche diverse dagli umani: sostanzialmente sono più alti, più veloci e più robusti. Hanno classi e abilità differenti e un sistema di gestione delle energie vitali diverso. Si gioca su una mappa di grandi dimensioni, Boneyard (anch'essa descritta in precedenza): le distanze più ampie alterano gli equilibri di gioco, l'efficienza delle armi e delle abilità. Questa modalità, inoltre, rende Halo Reach più ragionato e tattico, e molto meno frenetico rispetto al solito: per certi versi ricorda la modalità Corsa di Battlefield Bad Company 2. Infatti, dalla parte dei Covenant occorre distruggere gli scudi della base Unsc, impossessarsi del nucleo della base e ricondurlo al punto di estrazione. Gli scudi custodiscono anche i veicoli e, dunque, nel momento della loro distruzione si dà il via libera anche ai veicoli. In realtà, l'intera modalità Invasione si basa sulla progressione: all'inizio si può scegliere solo fra due classi, poi fra quattro molto più potenti. Inoltre, se nel primo livello, ovvero prima della distruzione degli scudi, si dispone delle armi di base come il Fucile al plasma o il Fucile ad aghi, in seguito si hanno armi più potenti come il Fucile Laser, oltre che i veicoli. Oltre alle classi avanzate dei Covenant che abbiamo descritto nelle pagine precedenti, ci sono classi avanzate anche per i soldati dell'esercito Unsc: abbiamo, infatti, Operatore, dotata di fucile a pompa; e Granatiere, con il lanciagranate. Ci sono i classici veicoli dell'universo Halo come Warthog e Goliath per l'esercito Unsc e Ghost e Banshee per i Covenant. Il modello di guida dei veicoli è sensibilmente facilitato: non ci sono grandi differenze rispetto ai precedenti Halo. Dopo una morte la rigenerazione avviene in prossimità del compagno di squadra, esattamente come accade in Battlefield Bad Company 2. Quando il compagno tenta di rigenerarsi bisogna essere in movimento, e il gioco lo notifica con una scritta, per evitare la compenetrazione tra i due modelli poligonali. Le due squadre, inoltre, sono divise in sotto-squadre da due giocatori e alla fine c'è un punteggio per ciascuna delle sotto-squadre. Questa impostazione è stata pensata per facilitare la tattica tra due giocatori. Infine, dopo che si raccoglie il nucleo, il gioco diventa una sorta di Cattura la Bandiera, in cui la squadra che attacca deve portare il nucleo al punto di estrazione e chi difende deve impedire lo svolgimento dell'operazione, provocando la caduta del nucleo.

Invasione Slayer: c'è una variante di Invasione, in cui abbiamo, in luogo della struttura a obiettivi, una struttura simile al Re della collina. L'obiettivo è raggiungere i 100 frag, e sulla mappa, in maniera casuale, compare un territorio da conquistare e difendere. Più territori si conquistano e più armi, abilità e veicoli si ottengono. Si gioca nella stessa mappa grande, Boneyard, della tradizionale Invasione. È una modalità divertente, ma abbiamo notato dei disequilibri: la squadra che conquista territori a oltranza ottiene un numero così alto di veicoli da rendere inutile qualsiasi tentativo di resistenza di chi si ritrova senza veicoli.

Le partite possono essere modificate a piacimento. Ad esempio, ci possono essere partite con un numero ridotto o assente di abilità o che obbligano, ad esempio, ad usare solamente le armi da cecchinaggio.

 
^