Mostrato Rage. Impressioni sullo sparatutto id Software

Mostrato Rage. Impressioni sullo sparatutto id Software

Hardware Upgrade è stata invitata all'evento Bethesda Gamers Day che si è svolto a Parigi, dove id Software ha mostrato l'ultima pre-alpha di Rage, lo sparatutto ad ambientazione post-apocalittica in sviluppo ormai da diversi anni. Vediamo come procedono i lavori e analizziamo le componenti principali del gameplay.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Conclusioni

Per certi versi Rage è un progetto molto coraggioso. Non raccoglie la più recente sfida del mondo dei videogiochi che riguarda la cinematograficità, e invece si concentra sul gameplay vero e proprio, che è un gameplay principalmente da classico sparatutto in prima persona. In queste prime presentazioni di Rage abbiamo avuto la netta sensazione che il feeling con le armi e nei combattimenti con agguerriti avversari sia rimasto immutato rispetto alla tradizione id Software.

Una strada coraggiosa, soprattutto se si considera la parziale bocciatura di DooM 3 da parte del mondo dei videogiochi. Il comunque ottimo sparatutto del 2004 non ha venduto quanto sperato e non è riuscito a imporre uno standard dal punto di vista del gameplay e neanche da quello tecnologico, visto che l'industria preferì il Source Engine di Half-Life 2, comprato da tante software di terze parti.

Rage è interessante anche dal punto di vista degli scenari. Le ambientazioni sembrano variegate e il giocatore ha un sostenuto livello di libertà: può girare per il grande mondo di gioco all'interno del quale alcuni spostamenti con le buggy richiedono anche diversi minuti. Gli scenari desertici sono godibili così come i personaggi preparati da id Software, velati da una certa dose di ironia. Il giocatore, inoltre, deve interagire con l'intelligenza artificiale, dalla quale sarà coadivato in alcune missioni da affrontare insieme con altri compagni del team d'assalto o con droni.

Come abbiamo visto ci sono anche elementi da gioco di ruolo e da racing game. Grande spazio è dato alla personalizzazione delle armi, che possono essere migliorate e dotate di proiettili differenti. Ogni tipo di proiettile è efficace in certe situazioni piuttosto che altre e contro determinati avversari. Inoltre, si possono creare delle combinazioni letali: ad esempio, sparando proiettili elettrici in acqua si causerà una scarica elettromagnetica che fulmina istantaneamente chi sta vicino l'acqua.

Come racing game, invece, abbiamo delle perplessità. Il modello di guida ci sembra ancora semplicistico e le gare velocistiche non sembrano sufficientemente divertenti. D'altronde id Software si è presa altro tempo per completare Rage, che uscirà sostanzialmente solo "quando è pronto", come ha detto più volte Willits. L'obiettivo è di rilasciarlo nel 2011, sfruttando questi mesi per mettere a posto le cose che ancora non funzionano a dovere e per preparare una modalità multiplayer valida, che è stata confermata ufficialmente ma della quale non si hanno ancora dettagli.

Il nuovo titolo di id Software segnerà il debutto della tecnologia Tech 5, pensata per l'impiego di un'unica texture per l'intero mondo di gioco. Tech 5 si basa su due assunti di base: streaming delle texture e compressione, come abbiamo spiegato nella parte dell'articolo che si riferisce alla tecnologia. Finora abbiamo visto Rage solo nella versione XBox 360. La grafica è sensibilmente inferiore per complessità poligonale e risoluzione delle texture rispetto a quella mostrata dai primi trailer. Su XBox 360 alcune texture sembrano slavate e poco rifinite e gli ambienti un po' spogli e comunque non offrono grandi opportunità di interazione.

Rispetto alla pre-alpha che avevamo visto al GamesCom dell'anno scorso (agosto) la grafica è sensibilmente più fluida, mantenendo sempre o quasi i 60 frame per secondo. Ciò rende Rage veloce e godibile, e probabilmente è l'aspetto più importante, soprattutto per chi gioca su console. La versione PC dovrebbe essere graficamente migliore con texture più definite e con maggiore dettaglio, ma ovviamente va vista per poter dare un giudizio definitivo.

Rage, in definitiva, è un gioco che piacerà molto, per quanto abbiamo avuto modo di vedere, a chi ama gli sparatutto classici e a chi è piaciuto DooM 3. Se il precedente sparatutto di id Software ha lasciato indifferenti, invece, c'è qualche motivo di preoccupazione in più, anche per i limiti che Rage dimostra di avere in altre componenti come quella da racing game, nell'interazione con alcuni personaggi non giocanti e per via delle eccessive similarità con giochi come Fallout 3 e soprattutto Borderlands.

Rage verrà commercializzato nel corso del 2011 nei formati PC, Mac, PlayStation 3 e XBox 360.

  • Articoli Correlati
  • Splinter Cell Conviction: come cambiano i giochi stealth Splinter Cell Conviction: come cambiano i giochi stealth Abbiamo provato la versione definitiva per XBox 360 di Splinter Cell Conviction. In questo articolo analizziamo la nuova struttura di gioco e diamo un giudizio sulla qualità del prodotto. Include il videoarticolo.
  • R.U.S.E.: l'innovazione è l'inganno R.U.S.E.: l'innovazione è l'inganno Abbiamo provato la versione beta multiplayer di R.U.S.E., che è stata disponibile per tutti fino al 12 aprile su Steam. In questo articolo l'analisi delle caratteristiche di gioco e le prime impressioni sul nostro test. Include il videoarticolo.
  • Transformers: si volta pagina con un progetto Tripla A Transformers: si volta pagina con un progetto Tripla A La Battaglia per Cybertron costituisce una netta inversione di tendenza rispetto agli ultimi videogiochi basati su Transformers. È un progetto maturo realizzato con tecnologia di ultima generazione Unreal Engine 3. È pensato per i fan della serie di vecchia data perché è basato sul design degli anni '80 dei Transformers.
166 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
::billo04 Maggio 2010, 16:03 #1
Prenotato !!
neosemy04 Maggio 2010, 16:08 #2
Bah...a me pare la copia sputata di Borderlands con una grafica diversa (personalmente preferivo il primo).
Sarà ma di nuovo, innovativo o anche origiale non ci trovo assolutamente nulla !!
johnp198304 Maggio 2010, 16:12 #3
che textures slavate... manco bioshock è così scadente sotto questo aspetto.
Nicola[3vil5]04 Maggio 2010, 16:12 #4
domanda che ha a che fare con il mondo dei videogame in generale:

Data la magnificenza del motore grafico di crysis, perchè non è stato sfruttato per altri fps????

cosa è costato a id creare da zero un nuovo motore? Non conveniva pagare la licenza e affidarsi al motore che è oltremodo imbattuto?? senza consideratr l'arrivo della nuova versione?
Ayreon04 Maggio 2010, 16:15 #5
Premetto che non ho letto l'articolo, mi baso solo sugli screenshot: non mi sembra un capolavoro di grafica. Mi auspico sia leggero (cosa che non succederà e che visto "in movimento" dia un'impressione diversa. Sembra il motore di Doom3 con molta più luminosità (e ovviamente molti poligoni in più mescolato ad Half Life2! Spero di essere smentito.
NzDbOx04 Maggio 2010, 16:21 #6
"Piccolo" errore nelle conclusioni:

"Una strada coraggiosa, soprattutto se si considera il parziale bocciamento di DooM 3 da parte del mondo dei videogiochi."

Direi che bocciamento non esiste in italiano. Provate con bocciatura :P

Arus8504 Maggio 2010, 16:23 #7
screenshot che più photoshoppati non si può. utilità = 0.
marcos8604 Maggio 2010, 16:28 #8
Originariamente inviato da: Nicola[3vil5]
Data la magnificenza del motore grafico di crysis, perchè non è stato sfruttato per altri fps?????

Bisogna vedere quanto costa la licenza (spendi per fare un motore, ma poi lo puoi usare quando e come vuoi senza costi aggiuntivi, per i tuoi futuri giochi), e poi certamente la pesantezza di crysis non è un punto a favore... Io crysis non l'ho comprato perchè sul mio pc non gira, fosse stato un altro motore più leggero forse l'avrei preso.
roccia123404 Maggio 2010, 16:30 #9
Il cielo è fantastico, il resto non mi ha stupito più di tanto, in più parecchie textures fanno un po schifetto.
black-m0104 Maggio 2010, 16:33 #10
@Nicola

Hai presente il tempo necessario per scoprire nuovi e più efficienti algoritmi matematici?
Oppure quello per scrivere da zero un motore per videogiochi, implementando anche i suddetti algoritmi?

Il nuovo motore di ID è in sviluppo da molti anni. Crysis non esisteva nemmeno come nome commerciale. Ed è inefficiente.

ID Software è una casa che scrive motori, con nuove funzionalità, o algoritmi che ne permettono la scalabilità su piattaforme hardware differenti, per poi farne una dimostrazione tramite i vari Quake, Doom, ...

Sono LORO che intendono vendere licenze per il LORO motore.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^