Videogiochi: cosa aspettarsi dal 2010 - parte 2

Videogiochi: cosa aspettarsi dal 2010 - parte 2

Continuiamo il nostro percorso fra i titoli più attesi del 2010 con questa seconda e ultima parte. Analizziamo, tra gli altri, Epic Mickey, Metro 2033, Splinter Cell Conviction, Gran Turismo 5 e Red Dead Redemption.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Epic
 

Splinter Cell Conviction (PC, 360)

Il quinto progetto di Splinter Cell è un progetto rischioso e dall'iter di sviluppo travagliato. Nel maggio del 2008 si parlava di ritorno alla fase di progettazione e solamente dallo scorso E3 Ubisoft ha ripreso a parlarne. Sicuramente i lavori sono stati rallentati dallo sviluppo dei giochi della serie Assassin's Creed, su cui Ubisoft Montreal si sta concentrando primariamente negli ultimi anni.

Ritorna Sam Fisher che, dopo aver aggirato le autorità in Double Agent, si ritrova ad agire per conto proprio per trovare l'assassino di sua figlia. Il gioco si ambienterà a Malta e Washington e vedrà un Sam Fisher molto diverso da quello a cui siamo abituati: non avrà più la sua mimetica e dovrà adeguarsi alle circostanze visto che raccoglierà armi e oggetti dai nemici che ucciderà.

Splinter Cell Conviction, seguendo la tendenza del momento, sarà più cinematografico ed emotivo. Le sequenze di intermezzo verranno fuse il più possibile con il gameplay vero e proprio: per esempio, compariranno delle scritte durante il gioco. Il controllo di Fisher, inoltre, sarà più immediato e dinamico, e non per forza bisognerà ricorrere al buio. È stato rivisto anche il sistema di coperture dato che adesso basterà indicare all'alter ego il posto dove nascondersi e il sistema eseguirà automaticamente i movimenti necessari per completare lo spostamento.

Ubisoft Montreal ha rivisto il già ottimo sistema di animazioni, introducendo una nuova tecnologia che consentirà a Fisher di muoversi più rapidamente e compiere attacchi prima impossibili. Prima di entrare in una stanza chiusa, i giocatori possono individuare i bersagli da colpire e stabilire una sequenza: ci penserà poi l'intelligenza artificiale ad eseguire gli ordini.

È stata introdotta anche una funzione che evidenzia sullo scenario l'ultima posizione in cui Fisher è stato visto da un nemico: in quella posizione, infatti, comparirà un fantasma. Viste le circostanze, inoltre, Fisher agirà in maniera più brutale rispetto al passato, uccidendo i nemici con netti tagli alla gola o adoperando procedure più drastiche negli interrogatori. In passato, si era parlato anche di scenari che reagiscono dinamicamente ai combattimenti e di azione stealth in mezzo alla folla in stile Assassin's Creed.

Quanto al multiplayer, in Splinter Cell Conviction ci sarà una modalità multiplayer cooperativa chiamata Prologue, in cui non si gioca nei panni di Sam Fisher e che fa appunto da prologo alla campagna single player vera e propria. Anche in questa modalità sono presenti le nuove caratteristiche implementate nel single player, come la possibilità di marcare i target in modo da segnalarli agli altri giocatori e la funzione "last known position" che consente al giocatore di individuare l'ultima posizione in cui è stato visto.

La componente multiplayer di Splinter Cell Conviction è formata anche da tutta una serie di modalità competitive. Deniable Ops è un contenitore di tipologie di gioco differenti, visto che si giocano in sequenza quattro modalità diverse su quattro mappe diverse. Si può giocare da soli o con altri due giocatori via split-screen o online. In Hunter bisogna individuare le minacce presenti sulla mappa e metterle fuori gioco. In Last Stand bisogna, invece, difendere un dispositivo a impulsi elettromagnetici dai nemici che entrano nelle mappa a ondate di difficoltà crescente.

Face-Off è la versione competitiva di "spy vs spy" vista nei precedenti capitoli di Splinter Cell in cui si affrontano due giocatori. Infine, Infiltration richiede di eliminare tutte le minacce presenti sulla mappa senza essere visti. Così come nella modalità cooperativa, anche nelle altre modalità multiplayer non si impersona Sam Fisher.

C'è una storia alle spalle del multiplayer di Splinter Cell Conviction, visto che Third Echelon e la controparte russa, Voron, devono collaborare per recuperare delle testate a impulsi elettromagnetici che si trovano in luoghi impervi della Russia. Altra caratteristica riguarda il collezionare punti esperienza con l'adempimento degli obiettivi e l'uccisione dei nemici. I punti acquisiti consentono di acquistare upgrade per i gadget, accessori per le armi, elementi per personalizzare le uniformi e l'aspetto esteriore delle spie.

Splinter Cell Convinction è un'esclusiva PC e XBox 360 e verrà rilasciato in Europa il 26 febbraio.

 
^