Videogiochi: cosa aspettarsi dal 2010 - parte 1

Videogiochi: cosa aspettarsi dal 2010 - parte 1

I titoli più importanti, in fatto di gameplay e di tecnologia, dell'anno che sta per entrare. Le caratteristiche, i dettagli tecnici e le aspettative sui 22 videogiochi più promettenti tra quelli che saranno rilasciati nel 2009. Si parla, tra gli altri, di God of War III, Mass Effect 2, Star Wars The Old Republic e Alan Wake.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Star Wars
 

Command & Conquer 4: Tiberian Twilight (PC)

C&C 4 si basa su tre novità principali: le classi, la base mobile e la rinnovata campagna single player. Bisogna unire le forze e agire in base alle caratteristiche della classe di appartenenza. Il giocatore può decidere a quale classe appartenere fra le tre disponibili: offesa, difesa e supporto. Nel primo caso dovrà occuparsi principalmente delle incursioni nella base nemica, nel secondo di difendere la propria base, nel terzo degli attacchi dalla distanza e della gestione dei poteri speciali, utili per l'assistenza agli altri compagni in gioco.

La fase di raccolta delle risorse, tipicamente un capo saldo della serie, non ci sarà più per coloro che giocheranno nel ruolo di attaccanti o di supporto. Solamente chi sceglierà di giocare come difensore, infatti, dovrà occuparsi della raccolta delle risorse, così come della costruzione della base e dell'allenamento delle unità.

La base è adesso il Crawler, enorme struttura che può essere spostata in qualsiasi momento sulla mappa di gioco. La campagna single player è basata sulla suddivisione dei ruoli fra le tre classi disponibili e sull'acquisizione di nuove abilità e di nuovi poteri. Confermata la presenza del gioco in cooperazione come avveniva in Red Alert 3. Le razze giocabili sono due, le storiche Gdi e Nod, mentre Scrin e Forgotten (apparsa nel 1999, in Tiberian Sun) saranno presenti nella campagna single player come razze non giocabili. In totale ci saranno 80 unità differenti.

I filmati catturati dalla realtà, ovvero una delle principali prerogative delle serie Command & Conquer e Red Alert, adesso fanno addirittura la loro comparsa durante il gioco vero e proprio. Nella parte a destra della schermata, infatti, di tanto in tanto appare un generale o un alto in grado dell'esercito Gdi che ci aggiorna sugli ultimi avvenimenti e ci impartisce nuovi ordini.

Cambia anche il modo di raccogliere la risorsa Tiberium. Mentre in precedenza occorreva creare una struttura vicino al campo e un mezzo che conduceva la preziosa risorsa alla base, adesso basta costruire una struttura estrattice di Tiberium nei posti prestabiliti. Il Tiberium verrà raccolto progressivamente, come avviene con le torri per la raccolta del petrolio presenti negli ultimi Command & Conquer, fino all'esaurimento del campo. Altra introduzione riguarda il livello massimo di popolazione.

Il gioco è basato sul motore grafico Rna, che è una versione modificata e ampiamente migliorata di Sage, la piattaforma tecnologica che è stata alla base di tutti i giochi di EA Los Angeles da Command & Conquer: Generals in poi (inclusi i due Il Signore degli Anelli: La Battaglia per la Terra di Mezzo).

Le migliorie al motore grafico sono ampiamente evidenti, tanto che l'aspetto visivo di Command & Conquer 4 è sensibilmente differente rispetto a quello dell'ultimo gioco con Sage, ovvero Red Alert 3. La grafica è rifinita e le animazioni più realistiche e più fluide, spettacolari quando su schermo appaiono enormi e pachidermiche creature meccaniche. EA Los Angeles ha migliorato anche il motore fisico, che adesso agisce su un numero più elevato di oggetti e in maniera più radicale, coinvolgendo un numero di parti maggiore.

Nella prima parte di gennaio Electronic Arts lancerà un beta test chiuso di Command & Conquer 4: Tiberian Twilight. La versione definitiva del gioco, invece, arriverà il 19 marzo 2010.

 
^