Videogiochi: cosa aspettarsi dal 2010 - parte 1

Videogiochi: cosa aspettarsi dal 2010 - parte 1

I titoli più importanti, in fatto di gameplay e di tecnologia, dell'anno che sta per entrare. Le caratteristiche, i dettagli tecnici e le aspettative sui 22 videogiochi più promettenti tra quelli che saranno rilasciati nel 2009. Si parla, tra gli altri, di God of War III, Mass Effect 2, Star Wars The Old Republic e Alan Wake.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Star Wars
 

Star Wars The Old Republic (PC)

Ancora un gioco made in BioWare, ma stavolta è un MMORPG. Star Wars: The Old Republic è una via di mezzo tra i prodotti single player di BioWare, in primis Knights of the Old Republic e Mass Effect, e i giochi multiplayer di massa. Ad esempio, le sequenze di intermezzo sono molto simili a quelle viste nei Kotor. In The Old Republic, il giocatore può scegliere se giocare dalla parte degli Jedi o dei Sith. Le due fazioni hanno specifiche classi e razze. The Old Republic offre PVP, PVE e RVR completi, oltre che i classici raid.

Il gioco ovviamente ripropone le ambientazioni della serie cinematografica con più di 10 pianeti visitabili: Coruscant, Tython, Korriban, Alderaan, Utapau, Agamar, Dathomir, Manaan, Nal Hutta, Ord Mantell e Tatooine. Anche nella strutturazione delle classi, The Old Republic ricorda quanto visto al cinema: ad esempio una delle classi sono i cacciatori di taglie, caratterizzati nella fattispecie per gli attacchi dalla distanza con armi elettriche, ma abili anche nel combattimento ravvicinato con i lanciafiamme.

Quanto al sistema di dialoghi, ognuno dei giocatori può intervenire scegliendo una delle frasi che appaiono a schermo, poi la decisione finale viene presa tramite votazione tra tutti i membri del party. Queste decisioni possono aumentare o diminuire l'attitudine verso il lato chiaro o il lato scuro della Forza. Come nei precedenti giochi della serie Kotor, inoltre, il giocatore può scegliere un compagno che sarà gestito dall'intelligenza artificiale, ma non avrà un comportamento passivo. A seconda delle scelte del giocatore e della sua storia, il compagno potrà reagire in un modo piuttosto che in un altro. C'è un sistema di azione e di reazione e di rapporti simile a quello inserito in Dragon Age Origins. Il MMORPG di BioWare induce i giocatori a prendere decisioni morali e a confrontarsi su diversi temi, e questo gli conferisce una connotazione sociale riguardante le tematiche morali che altri MMORPG non hanno.

In The Old Republic ci sono otto classi tra le quali scegliere: Imperial Agent, Trooper, Smuggler, Jedi Knight, Bounty Hunter, Sith Warrior, Jedi Consular e Sith Inquisitor. I dialoghi saranno interamente doppiati con voci specifiche per ciascun personaggio. È basato sulla piattaforma tecnologica HeroEngine, sviluppata da Simutronics.

La storia è ambientata 300 anni dopo gli eventi di Star Wars: Knights of the Old Republic e 3.500 anni prima degli eventi nei film. I Sith decidono di vendicarsi dei loro antichi nemici, i Jedi, e cominciano a conquistare i mondi dell'Orlo Esterno. Violenti scontri con l'esercito repubblicano si susseguono senza tregua in tutta la galassia coinvolgendo milioni di persone e riducendo moltissimi pianeti in rovina. Mentre l'Impero Sith e la Repubblica sono impegnati nei colloqui di pace, un'armata guidata da intraprendenti Signori dei Sith compie un feroce saccheggio a Coruscant, distruggendo il Tempio jedi e costringendo ad un'umiliante armistizio la Repubblica; gli jedi si ritirarono sul pianeta Tython cercando di ricostruire l'ordine.

Per il momento non c'è una possibile data di lancio per la versione definitiva di Star Wars: The Old Republic, che comunque approderà unicamente su PC.

 
^