Anche quest'anno si ripropone la storica sfida: Fifa VS Pes

Anche quest'anno si ripropone la storica sfida: Fifa VS Pes

Il 2010 sarà l'anno del Mondiale in Sudafrica ma è anche terreno per l'ormai eterna sfida tra i due simulatori calcistici re del mercato, Fifa e Pes. Chi vince quest'anno?

di Stefano Carnevali pubblicato il nel canale Videogames
 

Stampa e tifosi, disciplina, stato di forma

RAPPORTI CON LA STAMPA E I TIFOSI
Un calciatore moderno non può prescindere dal relazionarsi coi giornalisti e coi fan. Anche Fifa e Pes si confrontano con queste due dimensioni, dal punto di vista dell’audio.

FIFA: Dopo la telecronaca chiaramente insufficiente dello scorso anno, la coppia Caressa-Bergomi si ripresenta in maggior forma. Le frasi sono varie e sempre piuttosto pertinenti. Gli ‘sfoghi’ sul mondiale 2006 –che ammorbavano Fifa 09- sono fortunatamente un lontano ricordo. Qualche imprecisione persiste, ma nel complesso si ha un commento soddisfacente. Meno bene per quanto riguarda i tifosi: effetti complessivi nella norma e al massimo un coro personalizzato (e nemmeno troppo rappresentativo) per ogni squadra.

Telecamere e visuali: Fifa propone un numero davvero molto elevato di visuali e garantisce un livello di customizzazione davvero notevole. Il problema, però, è che nessuna delle visuali proposte è davvero impeccabile. Quella ‘larga’, la più gettonata, soffre di un difetto ereditato da Fifa 09: le porte sono rappresentate quasi di profilo. In questo modo si perde il controllo sulla profondità dell'area. D'altronde basta notare quello che avviene in Tv: quando l'azione arriva nei pressi dell'area di rigore, la telecamera ruota leggermente, in modo da mostrare la porta in modo leggermente più frontale e restituire con maggiore chiarezza la dimensione dello specchio e quello che avviene nei suoi pressi. VOTO: 6.5

Fifa 10

PES: Passo indietro per l'accoppiata Pardo-Altafini che risulta meno brillante rispetto allo scorso anno. Soprattutto sembra che il commento sia molto più rado. Non granché nemmeno sugli spalti: tifo accettabile, cori al minimo sindacale. Meglio per quanto riguarda le telecamere che, pur offrendo meno possibilità rispetto a Fifa, garantiscono una soluzione ‘tradizionale’ più convincente, con la porta meno ‘di profilo’. VOTO: 6

DISCIPLINA
I rapporti con il direttore di gara sono una parte fondamentale del bagaglio di ogni calciatore di successo: un errore commesso nei confronti del direttore di gara o un fallo troppo duro possono compromettere un'intera gara.

FIFA: L’arbitraggio nel titolo Ea è qualcosa di completamente inintelligibile: gli stessi interventi possono essere sanzionati o meno dal direttore di gara. Fatto ancora più grave: alle volte si assiste a microscopiche spinte che vengono fischiate, mentre tackle durissimi non si tramutano in calci di punizione. VOTO: 5

PES: C'è maggiore coerenza. L'uniformità di giudizio è garantita anche dalla minor varietà di situazioni, ma in ogni caso l’arbitro è quasi sempre attento. VOTO: 7

Pes 2010

STATO DI FORMA
Il lavoro di ogni giorno è fondamentale per rimanere in forma e farsi trovare pronto. Vale per un calciatore, ma anche per un videogioco calcistico.

FIFA: Un mondo pulsante attorno all'utente. Una pletora di campionati a disposizione, quasi tutti con licenze, loghi e divise ufficiali. Un po' poche Nazionali (qualcuno sta pensando all'inevitabile gioco che uscirà in prossimità del Mondiale, in cui Ea focalizzerà tutta l’attenzione sulle rappresentative nazionali? Cattivi!), ma aggiornamenti costanti. E poi la magia dell’Adidas Live Season che aggiorna le statistiche dei calciatori dei principali campionati, in modo da rispecchiare gli equilibri di forza della realtà, e che offre anche la possibilità di giocarsi –giornata dopo giornata- la stagione reale del nostro club preferito (in pratica l'utente rigioca la gara della propria squadra, mentre gli altri risultati della lega sono quelli reali). Insomma: vicini alla perfezione. VOTO: 9

PES: C’è la Champions League, ma non ci sono tutte le squadre che vi prendono parte. Ci sono aggiornamenti, ma sono sporadici e non vanno a modificare i rapporti di forza e le statistiche tra le squadre. C'è un buon numero di campionati (ma di nuovo niente Bundesliga, anche se quest’anno almeno c’è la Nazionale tedesca), ma mancano troppe licenze. Insomma: tutto è bloccato. ‘Vecchio’. VOTO: 5

 
^