GamesCom: i giochi presentati - prima parte

GamesCom: i giochi presentati - prima parte

Il report contiene tutte le informazioni rivelate al GamesCom e le prime impressioni sui giochi presentati, che faranno parte della prossima stagione videoludica. In questa prima parte sono inclusi, tra gli altri, Mafia 2, Diablo III, Modern Warfare 2, Singularity, Lost Planet 2, Battlefield Bad Company 2 e Rage.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
BattlefieldDiablo
 

BioWare

Dragon Age: Origins
software house: BioWare
piattaforme: PC, PlayStation 3, XBox 360
data di pubblicazione: novembre 2009

Dragon Age: Origins è l'atteso gioco di ruolo ad ambientazione fantasy in fase di sviluppo presso BioWare. Si tratta di un prodotto con contenuti maturi che si basa principalmente sulle scelte fatte dal giocatore e sulle loro conseguenze e sull'influenza che il personaggio guidato dal giocatore ha sul mondo di gioco e sui membri del party.

Alla presentazione al GamesCom è stata posta grande enfasi sulle scelte prese dal giocatore. Si tratta di scelte complicate che non si risolvono nel semplice dualismo tra bene e male, ma che producono effetti più eterogenei e complessi. Il giocatore può dare un preciso senso alla sua campagna e può evolvere il suo personaggio e incidere sul mondo di gioco in maniera personalizzata. BioWare promette che non ci saranno due partite uguali a Dragon Age e che ogni giocatore avrà la possibilità di creare il proprio mondo.

I personaggi e il mondo di gioco reagiscono dinamicamente al giocatore. Altra caratteristica fondante di Dragon Age è l'influenza sui membri del party. Non solo reagiscono al giocatore, ma una volta abbandonati (ad esempio, può capitare di scegliere un nuovo membro del party con il quale proseguire) questi hanno una loro storia. Quando li ricontreremo nuovamente potremmo constatare i loro progressi e sapere delle vicende che li hanno coinvolti. Il sistema di dialoghi, principale elemento di influenza sugli altri personaggi, è basato sulla tecnologia allestita da BioWare per Mass Effect.

Il protagonista di Dragon Age: Origins è Grey Warden, che è il leader della resistenza degli uomini contro un'orda di creature chiamata Blight che intende invadere il mondo. Il gioco si basa sui party composti da un massimo di quattro personaggi. Ogni personaggio può utilizzare attacchi ravvicinati, attacchi dalla distanza e magia, a seconda della classe di appartenenza. Il giocatore può scegliere quale personaggio impersonare, e affidare gli altri tre momentaneamente all'intelligenza artificiale.

Il sistema di combattimento ricorderà quello di Baldur's Gate, ovviamente con le naturali evoluzioni. Rispetto all'indimenticabile capolavoro degli anni '90 rimane la possibilità di impartire una serie di ordini ai personaggi che compongono il party mentre il gioco è in pausa, in modo che tali ordini vengano eseguiti a catena non appena si ritorna in gioco. Altro elemento molto importante del gameplay riguarda i combattimenti con i dragoni. Questi sono di enormi dimensioni e costituiti da un numero considerevole di poligoni. In questi frangenti, Dragon Age diventa un tradizionale gioco d'azione ed è basato sui quick time event come God of War.

La grafica risulta molto pulita e gli ambienti di gioco decisamente ampi. Dragon Age: Origins si basa sul motore grafico Eclipse, che costituisce un'evoluzione dell'Electron Engine che muove Neverwinter Nights 2 e The Witcher. Il nuovo motore supporta le librerie DirectX 10. Dragon Age: Origins verrà rilasciato il 6 novembre nei formati XBox 360 e PC e più avanti nel mese di novembre nel formato PlayStation 3.

Mass Effect 2
software house: BioWare
piattaforme: PC, XBox 360
data di pubblicazione: 2010

Al GamesCom, Mass Effect 2 era presente per la prima volta in versione giocabile. Il demo era abbastanza breve e si concentrava esclusivamente sul rinnovato sistema di combattimento. Questo seguito è maggiormente basato sull'azione, anche se il cuore di Mass Effect rimane legato agli elementi da gioco di ruolo. Le principali introduzioni riguardano l'intelligenza artificiale, il sistema di dialoghi e la grafica, oltre la nuova storia comunque pesantemente legata a quella del predecessore.

Mass Effect è pensato come una trilogia, e BioWare intende spingere al massimo gli elementi di emotività e i contenuti adulti che caratterizzano la serie. Dalla prima prova che abbiamo avuto modo di fare al GamesCom, Mass Effect 2 non sembra molto diverso dal predecessore. BioWare si è limitata a un restyling, ma le differenze con il passato si colgono solo prestando molta attenzione sui particolari.

Si corre e si sfruttano le coperture con il tasto A del controller di XBox 360, esattamente come avviene in Gears of War. Inoltre, tenendo premuto il grilletto sinistro e muovendo lo stick sinistro si cambia l'arma impugnata. Gli ordini agli altri due membri del team si impartiscono con la croce direzionale. Il gameplay rimane incentrato sull'individuazione e lo sfruttamento delle coperture e sugli ordini da dare agli altri membri del team.

L'intelligenza artificiale ha fatto consistenti passi in avanti. Avversari e compagni si muovono in maniera più fluida e i primi sanno attaccarci con maggiore efficacia mentre i secondi sono più reattivi a recepire i nostri ordini. Ottima, come sempre, la grafica dei volti dei personaggi. Questi sono composti da un numero molto alto di poligoni che li rende decisamente dettagliati. Anche i sistemi di illuminazione e di gestione delle ombre risultano migliorati.

Le vicende di Mass Effect 2 sono contestualizzate circa due anni dopo la conclusione del primo capitolo. L'invasione dei Reaper è stata arrestata e Saren sconfitto. Tuttavia, c'è una nuova minaccia all'orizzonte, visto che si sono persi i contatti con le colonie umane. Il comandante Shepard è chiamato a investigare sull'accaduto ed è stavolta coadiuvato da un'oscura organizzazione chiamata Cerberus. Sheperd deve esplorare la galassia per trovare 12 operativi che possano aiutarlo nella sua missione. BioWare ha suggerito ai giocatori di conservare i save-game di Mass Effect, poichè le decisioni prese nel primo capitolo della serie influenzeranno il personaggio anche nel seguito.

Mass Effet 2 sarà rilasciato nella prima parte del 2010 in contemporanea tra le edizioni XBox 360 e PC.

 
^