Pro Cycling Manager: il gioco per chi ama il ciclismo

Pro Cycling Manager: il gioco per chi ama il ciclismo

Il simulatore di ciclismo di Cyanide si aggiorna all'edizione 2009. Ecco i primi pareri su una versione non definitiva del gioco. Confermati i pregi del software che già erano noti con le precedenti edizioni, ma rimangono ancora alcuni difetti storici. Uscita nella prossima settimana.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Tecnica

La prima cosa che nota un giocatore occasionale di Cycling Manager è la fastidiosissima compenetrazione dei poligoni che riguarda gli atleti ma anche gli altri elementi come le moto e le macchine che accompagnano la corsa. Cyanide l'ha ridotta moltissimo in questa edizione 2009 rispetto al passato, ma questo inconveniente resta presente. Si verifica nel momento in cui accadono situazioni che il simulatore non prevede, come gli attacchi o le volate a fine tappa. Quando, invece, si è in gruppo la compenetrazione non c'è, perché i corridori si comportano il più delle volte in maniera prevedibile, restando gli uni vicini agli altri senza attaccarsi.

D'altronde, dal punto di vista tecnico Cycling Manager 2009 presta il fianco alle altre produzioni di nuova generazione. Il motore grafico è assolutamente vecchio e non supporta quegli orpelli grafici che rendono l'esperienza di gioco più appagante nelle produzioni più recenti. Ad esempio, i volti dei ciclisti sono tutti uguali e assolutamente inespressivi, le animazioni legnose e ripetitive e gli elementi a bordo strada sono pochi e mal realizzati.

Inoltre, il programma è molto pesante, perché deve calcolare i dati su tutti i ciclisti impegnati nella corsa, e richiede un PC di medio/alta potenza per essere eseguito in maniera dignitosa. I requisiti hardware consigliati prevedono un Pentium 4 da 2,2 Ghz o Athlon XP 2200+, 1 GB di memoria RAM con Windows XP e 2 GB con Vista, una scheda video compatibile con lo shader model 2.0, 6 GB di spazio libero su disco rigido e una scheda audio compatibile con le DirectX 9.

In questa edizione di Cycling Manager ci sono tante novità sul piano grafico, visto che sono stati introdotti nuovi elementi come maggiore vegetazione, nuove animazioni, le folle ai lati delle strade sugli arrivi in salita, i podi e le superfici acquatiche. Si tratta di introduzioni che faranno la felicità dei giocatori di vecchia data che si aspettano novità comunque non sostanziali, ma sicuramente non colmano il gap con la grafica di nuova generazione. Cyanide sta attualmente lavorando su un nuovo motore grafico che verrà introdotto nella prossima versione di Cycling Manager.

Quanto al comparto audio, bisogna ancora fare delle critiche visto che gli effetti sonori sono alquanto ripetitivi e non forniscono al giocatore la sensazione di essere parte della competizione. La lista delle musiche è stata rinnovata, ma i giocatori più esigenti, che pretendono massima concentrazione sulla corsa, sentiranno la necessità di disabilitare la musica in-game tramite l'apposito comando nell'intefaccia.

 
^