Prototype: il personaggio più potente dei videogiochi

Prototype: il personaggio più potente dei videogiochi

Activision Blizzard ha presentato Prototype, il nuovo action/adventure su mondo open-ended in cui i giocatori prendono il ruolo di un personaggio che può letteralmente travolgere l'intera Manhattan. Diamo qualche primo giudizio sul gioco del quale abbiamo potuto provare le versioni XBox 360 e PlayStation 3.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
XboxPlaystationActivisionBlizzardMicrosoftSony
 

Introduzione

Prototype è un gioco sandbox con visuale in terza persona che si contraddistingue per gli enormi poteri dati al protagonista. Questi può letteralmente fare a pezzi la città in cui sono contestualizzati gli eventi, può distruggere qualsiasi tipo di veicolo anche manualmente, può uccidere civili e militari e prenderne le loro sembianze, può correre sui grattacieli, volare, usare dei poteri speciali. Tutto questo a grandissima velocità e all'interno di una città decisamente dettagliata a livello poligonale con un motore grafico in grado di reggere questa complessità senza perdere in frame rate.

Insomma, Prototype, del quale abbiamo avuto modo di provare le versioni XBox 360 e PlayStation 3 ancora non ultimate, potrebbe rivelarsi una gradevole sorpresa, uno di quei giochi che non sono annunciati in pompa magna ma che poi, al momento dell'uscita, finiscono per convincere positivamente i giocatori e gli addetti ai lavori. Prototype è sviluppato da Radical Entertainment e si propone come un free roaming atipico: il giocatore ha a disposizione l'intera isola di Manhattan per le sue scorribande, ma non può guidare i veicoli (perlomeno non nel modo tradizionale): tutto, come detto, è infatti basato sugli straordinari poteri di cui dispone il protagonista.

Si tratta di Alex Mercer, un uomo senza memoria ma contaminato da una forza oscura che ha ormai preso il sopravvento su di lui. Prototype inizia con una delle ultime vicende della storia, per poi tornare indietro nel tempo con la seconda missione con un Alex Mercer ancora non potente (lo sarà sempre di più andando avanti nel gioco) che deve far luce su quello che gli è accaduto. Ha contatti con la sorella giornalista, Dana, e con il fratello Brian. Nel corso della storia sarà aiutato anche dal dottor Ragland che gli fornirà dei metodi per sfuggire ai militari che gli danno la caccia.

Si scoprirà che Alex è un ex-scienziato della Gentek e che un esperimento biologico non riuscito ne ha alterato le sue caratteristiche fisiche. Alex è una sorta di prototipo dell'uomo da guerra perfetto. L'infezione però dilaga e colpisce l'intera città di New York, per cui il governo mobilita i militari per arrestarla insieme al suo elemento scatenante, ovvero Alex. Ma questi è ormai troppo potente ed è definitivamente deciso a stabilire un nuovo ordine delle cose.

Radical Entertainment è un team di sviluppo esperto fondato nel 1991. Ultimamente si sta occupando dei giochi della serie Crash, popolare saga di platformer che consta di 15 episodi e che è stata creata da Naughty Dog. In precedenza ha realizzato due importanti giochi basati su licenze cinematografiche: Scarface: The World is Yours e The Incredible Hulk: Ultimate Destruction, che entrambi sono stati gratificati dalla critica con giudizi di medio-alto livello. Nonostante anche Scarface sia un gioco free roaming basato su scenario urbano non è stato impiegato alcun asset di questo prodotto in Prototype. La tecnologia e la mappa di gioco sono state ridisegnate da capo.

Andando ancora indietro nel tempo, Radical si è occupata di due capitoli della serie videoludica dei Simpson, dei giochi sportivi della serie NHL Powerplay, del tie-in di Independence Day. La software house ha sede a Vancouver, in Canada. Abbiamo avuto modo di intervistare Kelly Zmak, presidente di Radical Entertainment. L'intervista è disponibile nella seconda parte dell'articolo.

 
^