I migliori videogiochi del 2008: la parola ai lettori

I migliori videogiochi del 2008: la parola ai lettori

Un sondaggio sul nostro forum ha decretato i migliori titoli del 2008. Ne è venuta fuori così una classifica comprendente giochi per tutte le piattaforme di nuova generazione e per PC. Si procede dalla decima posizione fino alla prima.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

7a posizione

Far Cry 2

Produttore: Ubisoft
Sviluppatore: Ubisoft Montreal
Distributore: Ubisoft
Piattaforme: XBox 360, PlayStation 3, PC
Rilascio: ottobre
Percentuale di voti conseguita: 4,95%

Per pochi voti su Race Driver Grid e Crysis Warhead, Far Cry 2 si installa in settima posizione. Ha forse leggermente deluso le aspettative, ma lo sparatutto di Ubisoft Montreal si conferma comunque uno dei migliori titoli dell'anno. La struttura di gioco open ended è ben realizzata grazie a un mondo ben disegnato e molto ampio, ma la ripetitività delle missioni e un'intelligenza artificiale che stenta a uscire da un canovaccio prefissato rendono Far Cry 2 poco godibile alla distanza. Ottime premesse e grande realizzazione del mondo di gioco, ma nessuna garanzia sulla resa nel lungo periodo: un po' gli stessi difetti di un'altra grande produzione di Ubisoft Montreal, Assassin's Creed (anche lui piazzatosi in una posizione di rincalzo, la sesta, nella classifica dei migliori videogiochi dell'anno di Hardware Upgrade. Ci riferiamo alla classifica dello scorso anno).

Far Cry 2 si basa su un mondo grande oltre 50 chilometri quadrati dove due fazioni, all'interno di un'ambientazione africana, si contendono il potere. Il giocatore può stringere alleanze ora con una fazione ora con l'altra, il che gli consente di avere importanti vantaggi sull'approviggionamento delle risorse, delle armi e sulla gestione delle proprie energie vitali. L'operato del giocatore influisce anche sull'organizzazione dei due clan e sulla ripartizione del potere all'interno di esse.

Le armi a disposizione dei giocatori sono oltre 30 e possono subire variazioni, oltre che essere soggette a deterioramento. Ubisoft Montreal ha, inoltre, pensato di introdurre alcuni elementi per rendere il tutto il più realistico possibile: ad esempio, occorrerà consultare una mappa per rendersi conto della propria posizione e bisognerà utilizzare uno strumento dedicato per estrarre i proiettili rimasti conficcati nel proprio corpo. Si è pensato anche al multiplayer con quattro modalità differenti e un approccio molto più ragionato rispetto ad altri prodotti.

Ubisoft Montreal ha sfruttato il nome Far Cry, ma ben poco altro. Far Cry 2, di fatto, si basa su una piattaforma tecnologica completamente pensata per l'occorrenza, ovvero il motore grafico Dunia. Questo è costruito solo in minima parte, si parla di 2/3%, sul motore del predecessore. Dunia è in grado di gestire enormi spazi aperti, di consentire un elevato livello di interazione con l'ambiente grazie anche al supporto della tecnologia middleware Havok, di garantire la gestione dei cambiamenti meteo e dell'alternanza del giorno e della notte.

La gestione delle condizioni meteo è totalmente dinamica, tanto che può capitare che piova o meno e si possono osservare le nuvole spostarsi nel cielo, mentre il vento influisce sull'erba e sugli altri elementi dello scenario. L'immenso mondo di gioco, inoltre, non necessita di caricamenti continui, anche se l'hard disk è comunque messo costantemente sotto pressione.

 
^