Videogiochi: cosa aspettarsi dal 2009 - parte 1

Videogiochi: cosa aspettarsi dal 2009 - parte 1

I titoli più importanti, in fatto di gameplay e di tecnologia, dell'anno che è appena entrato. Le caratteristiche, i dettagli tecnici e le aspettative sui 20 videogiochi più promettenti tra quelli che saranno rilasciati nel 2009. Si parla, tra gli altri, di Alan Wake, Final Fantasy XIII, Mafia 2, Diablo III.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Diablo
 

Halo Wars (360)

Halo Wars è il primo spin-off della serie di sparatutto Halo, da sempre legata al mondo XBox. Si tratta di uno strategico in tempo reale che racconta di fatti che precedono quelli che stanno alla base dei tre giochi della serie Halo. Questo RTS, inoltre, è l'ultimo progetto di Ensemble Studios, la storica software house artefice degli Age of Empires e di Age of Mythology la cui chiusura è stata annunciata recentemente da Microsoft.

Croce e delizia di RTS destinati al mondo delle console come Halo Wars è il sistema di interfacciamento. In Halo Wars, ci si sposta con lo stick analogico, si selezionano le unità con il tasto A e si impartiscono i comandi tramite un menu pop-up. Halo Wars dimostra di avere un'ottima grafica, oltre che riproporre la gran parte delle unità viste nella serie di sparatutto: Warthog, Banshee, Scorpion, Scarab e altre, infatti, saranno presenti anche nell'RTS.

La verà novità riguarda, comunque, la modalità co-op basata sulla campagna single player. Un demo di Halo Wars sarà rilasciato il 5 febbraio, in modo da dare agli utenti di XBox 360 l'opportunità di prendere confidenza con le innovative meccaniche del gioco di Ensemble Studios.

Gli sviluppatori di Halo Wars hanno più volte ribadito che il gameplay è incentrato sui combattimenti veri e propri e sulle fasi di battaglia, piuttosto che sulla raccolta delle risorse, che comunque sarà presente. Le risorse, nella forma di combustibile, energia elettrica e forza lavoro, dipendono dalle strutture che il giocatore costruisce all'interno della base e dal livello che queste hanno raggiunto. Dotando la propria base delle giuste installazioni diventa quindi possibile produrre risorse energetiche ai ritmi necessari per avere la meglio sul campo di battaglia. Queste installazioni, oltre a produrre risorse, generano le unità di fanteria e i veicoli che poi saranno schierate contro il nemico.

I veicoli si possono migliorare con l'aggiunta di nuove bocche di fuoco o di nuovi sistemi per proteggerli. Oltre ai veicoli visti nella serie di sparatutto, ci saranno anche unità inedite. Inoltre, se nelle campagna single player si controllano i membri umani dell'USNC, in multiplayer si può combattere anche dalla parte dei Covenant e quindi con Grunt, Brute, Elite e relativi veicoli. Nella campagna single player capiterà di affrontare anche i Flood, che però non saranno disponibili come fazione giocante né in single player né in multiplayer. Ensemble, infatti, non ha trovato o giusti equilibri di gioco per renderla una fazione giocante e per ora ha deciso di inserirla solo come nemico.

 
^