Vetrina natalizia, i regali per giocare

Vetrina natalizia, i regali per giocare

Seconda puntata della raccolta di consigli per i regali di Natale: questa volta ci spostiamo sul settore videoludico, proponendo titoli e accessori hardware

di Alessandro Bordin, Andrea Bai, Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Fallout 3

Sul versante PC si potrebbero citare tantissimi giochi, ma quelli che ci sentiamo di consigliare in questo speciale sono Fallout 3 e Prince of Persia, due titoli che ci consentono di abbracciare due approcci di gioco notevolmente differenti. Fallout 3 ha saputo ritagliarsi la sua fetta di notorietà grazie alla combinazione di elementi di gioco old-style ad elementi da gioco di nuova generazione. Ci riferiamo alla struttura a turni nel primo caso, agli elementi da sparatutto in prima persona e alla tecnologia nel secondo.

Il gioco prende avvio nel Vault 101. In questa fase, il giocatore acquisisce confidenza con i meccanismi basilari, può personalizzare il proprio alter ego (dai suoi tratti somatici dipendono quelli del padre) e le statistiche iniziali. Rapidamente si seguono le fasi della crescita fino ai 19 anni, momento in cui inizia il gioco vero e proprio. Il padre del protagonista lascia il Vault senza dare spiegazioni e senza un motivo apparente.

La nostra avventura, inizia, dunque con la ricerca di nostro padre e soprattutto del motivo per il quale ha abbandonato il Vault. Una componente fondamentale del gameplay è costituita dalle radiazioni: il giocatore deve prestare, infatti, costantemente attenzione al loro livello. Più questo è alto e con maggiore velocità le proprie statistiche diminuiranno, fino alla morte.

Occorre bere dell'acqua per ripristinare la salute dell'alter ego, ma anche in questo caso bisogna prestare attenzione. Bere acqua contaminata, infatti, porterà ad un decremento delle statistiche ancora più netto. Quanto al sistema di combattimento, questo è basato sul cosiddetto Vault-Tec Assisted Targeting System che consente di mettere in pausa il gioco, di selezionare una specifica parte del corpo degli avversari e di colpirla. Con il colpire gli avversari si consumano punti azione che vengono ripristinati con il passare del tempo.

 
^