Console: le proposte natalizie per la famiglia

Console: le proposte natalizie per la famiglia

I giochi per le famiglie, altresì definiti casual, sono la vera anima del successo dell'industria videoludica negli ultimi anni. Scopriamo cosa offrono i tre grandi produttori, Microsoft, Nintendo e Sony, per la già avviata stagione natalizia.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
SonyMicrosoftNintendo
 

Guitar Hero World Tour

Guitar Hero è l'emblema dei rhythm game, quello che ha da sempre riscosso maggiore successo commerciale e come critica. È sviluppato da Neversoft nei formati XBox 360 e PlayStation 3, da Vicarious Visions nel caso di Wii e da Budcat Creations per ciò che concerne PlayStation 2. È un gioco musicale completo, che richiede il giusto orecchio musicale e i riflessi giusti: un mix, insomma, che lo colloca nella via di mezzo più adeguata tra casual games e hardcore game. La versione World Tour è in commercio dallo scorso novembre ed è distribuita da Activision. Ricordiamo, inoltre, che le precedenti edizioni del gioco, fino alla seconda, sono state sviluppate da Harmonix, software house adesso passata alla serie Rock Band.

L'anima del gioco riguarda la riproduzione fedele del ritmo musicale in base alle indicazioni grafiche che appaiono su schermo. Appare il manico di una chitarra elettronica e dei piccoli cerchi colorati che rappresentano le note musicali: questi scendono verso il basso e il giocatore deve agire sul rispettivo tasto della sua chitarra reale nel momento giusto. La chitarra, infatti, presenta cinque tasti colorati sui quali occorre agire in base al colore del cerchio che la simulazione propone.

Questa la struttura di base, poi con le varie edizioni del gioco ci sono state importanti introduzioni. World Tour, inizialmente conosciuto come Guitar Hero IV, seguendo la scia di Rock Band, introduce la possibilità di esibirsi come una band musicale al completo e dà ai giocatori l'opportunità di agire con strumenti diversi dalla tradizionale chitarra. Quest'ultima, inoltre, è adesso dotata di tasti a sensibilità di tocco per le parti in tapping denominate "Slider Tattile" e di un nuovo tasto "Star Power", oltre che di una funzione di autospegnimento per il risparmio energetico e dei faceplate intercambiabili.

Il bello di Guitar Hero, per quanto varie possono essere le nuove aggiunte, rimane legato al tempismo con cui si agisce sui tasti colorati della chitarra/periferica fornita con il gioco. Se all'inizio i ritmi lenti consentono a tutti di stare al passo con la musica, con i brani più ritmati è sempre più difficile rispettare i tempi e diventa necessario agire sempre più velocemente sui tasti.

A parte l'esperienza con la chitarra, World Tour offre anche l'esperienza musicale con il basso. Questa è molto simile alla precedente, e infatti si usa la stessa periferica delle sessioni che abbiamo descritto poc'anzi. Per il resto le differenze tra i due strumenti ricalcano quelle che ci sono anche nella realtà: combinazioni di tasti più ripetitive, meno frenesia e note a vuoto. Con World Tour viene introdotto il ruolo del cantante, e lo si esegue con un nuovo microfono (si tratta sostanzialmente di una tradizionale periferica USB), disponibile nell'edizione del gioco "super bundle". Nelle sessioni da cantante, in una barra scorre il testo e in un'altra scorre la linea vocale che suggerisce con che tono intraprendere la canzone. Il sistema analizza il livello di adeguatezza tra la prestazione del giocatore e la prestazione ideale e fornisce un punteggio.

Altra novità è costituita dal ruolo batterista, il che completa praticamente in maniera perfetta la band musicale. Con l'edizione "super bundle" viene fornita una batteria reale. Questa è composta da tre tamburi, due piatti e il pedale per la grancassa. I piatti e i tamburi riproducono gli stessi colori che poi vengono suggeriti visivamente sullo schermo, un po' come accade con la chitarra. Lo strumento può essere adattato alle dimensioni dell'utente, visto che si possono abbassare piatti e tamburi e spostare a piacimento il pedale. Suonare la batteria, d'altra parte, si rivela ben più complesso del suonare la chitarra, per cui il software, in questa prima edizione in cui contiene anche la batteria, mette a disposizione tutta una serie di esercitazioni per chi non è pratico con questo strumento. D'altronde, il feeling suggerito è molto vicino a quello reale, per cui si tratta, insieme a quello offerto da Rock Band, di uno dei migliori compromessi tra videogioco e strumento musicale.

World Tour, rispetto alle precedenti edizioni di Guitar Hero, introduce inoltre una funzionalità editor attraverso la quale è possibile suonare in libertà, registrare canzoni e metterle in condivisione su Internet. Come gli altri giochi del suo genere, inoltre, Guitar Hero dà la possibilità di rinnovare le track list di canzoni scaricando nuovi brani attraverso i servizi di connessione internet delle console.

È possibile giocare in multiplayer sulla stessa console o tramite supporto online. Ci si può sfidare su singole canzoni o all'interno della carriera musicale. La modalità sfida tra bande consente a otto giocatori di assumere un ruolo in una banda, dividendosi in due bande distinte di quattro elementi ciascuna. Per schierare una band intera occorre possedere l'intera strumentazione presente nel pacchetto "super bundle" e una seconda chitarra. Sono compatibili i controller dei precedenti episodi e quelli di Rock Band, anche se non dispongono del totale delle funzioni. Tutte le periferiche di Guitar Hero sono create da Logitech.

Sono tre le edizioni di World Tour in commercio: quella senza periferiche, quindi con il solo gioco, venduta al prezzo di 69 euro; quella comprendente il gioco e la chitarra, venduta a 109 euro; e l'edizione completa, definita "super bundle", con gioco, batteria, chitarra e microfono, disponibile al prezzo di 199 euro. Guitar Hero: World Tour è in commercio dalla fine di novembre nei formati Playstation 2, PlayStation 3, Xbox 360 e Wii.

 
^