FIFA vs PES: la resa dei conti

FIFA vs PES: la resa dei conti

La stagione 2008 del calcio virtuale passerà alla storia più per il tonfo clamoroso di Pro Evolution Soccer che per le - comunque indubbie e numerose - migliorie di cui si è fregiato il capitolo ‘08’ di Fifa. Prova ne sia il fatto che, a poco più di un anno di distanza, l’attesa per il nuovo Pes è ancora spasmodica.

di Stefano Carnevali pubblicato il nel canale Videogames
 

Visuali, audio, online

Sembra incredibile, ma nonostante la pletora di opzioni per la regolazione manuale che Fifa 09 mette a disposizione, non si riesce a trovare una telecamera davvero ideale. Il gioco richiede –per via della pesante lentezza dei giocatori- una visuale ampia, ma questo fa perdere lo spettacolo delle animazioni degli atleti e, soprattutto, rende di difficoltosa lettura gli impatti e i dribbling, che già non sono di facile esecuzione. In più, con la classica visuale ‘campo largo’, si hanno le porte riprese praticamente di profilo, complicando notevolmente la lettura della profondità. Pare incredibile: basta vedere una partita in Tv per rendersi conto di come, nei pressi delle porte, la telecamera venga fatta ruotare, in modo da restituire allo spettatore una visione leggermente più frontale della rete, facilitando la comprensione di quanto avviene in area.

Una soluzione geniale era stata attuata da Pes (ovviamente non nelle edizioni 2008 e 2009): era possibile selezionare l’inclinazione dell’inquadratura sotto-porta, in modo da avere davvero il polso della situazione di quanto avveniva davanti al portiere. Pes 2009, pur non avendo più questa feature e pur presentando molte meno opzioni di Fifa, funziona di più: la telecamera presenta una combinazione più convincente di altezza e zoom ed è meno ‘di profilo’ rispetto a Fifa.

FIFA 09

Fifa 09 fa un discreto lavoro per quanto riguarda l’audio ambientale: i rumori del campo sono buoni, il tifo –discreto- conosce picchi quando vengono riprodotti cori reali che le tifoserie delle squadre principali intonano negli stadi ogni domenica. Il commento, invece, fa un passo indietro: poche frasi, troppi richiami ai mondiali (non è possiamo più di sentire quanto Ronaldinho non abbia sorriso a Germania 2006), nessuno all’Europeo, un buon Caressa, un legnosissimo Bergomi.

Pes va male nei suoni ambientali: il rumore del pallone è assurdo, stadio e cori molto insipidi e finti. Va detto che è data la possibilità di caricare files audio da associare alle singole squadre, potendo –di fatto- editare le tifoserie in-game. Molto bene il commento: il duo Pardo-Altafini interpreta bene le frasi della telecronaca che, pur non essendo tantissime, risultano varie e puntuali.

PES 09

Sul fronte online, Fifa 09 stravince: tantissime modalità di gioco (partite singole, tornei, campionati interattivi e –confusionario ma a tratti esaltante- 10 contro 10). Non ci sono davvero problemi tecnici nei server Ea che gestiscono il pallone online: chiunque, dotato di una connessione decente, si può godere ore ed ore di gol virtuali con tranquillità e senza lag rilevante.

Pes 2009 non è un inferno online come l’edizione 2008, ma offre poche modalità di gioco (1 vs 1, 2 vs 2 e Miti online dove, al massimo 4 partecipanti possono gestire i rispettivi singoli atleti in partita). La connessione, poi, non è stabile e il lag si nasconde dietro l’angolo. Il funesto ‘teletrasporto’ di palla e atleti avviene molto di più di rado rispetto al 2008 ma, purtroppo, non è un problema scomparso.

 
^