L'interazione e il mondo aperto di Far Cry 2

L'interazione e il mondo aperto di Far Cry 2

Analizziamo le caratteristiche di uno dei giochi più interessanti dell'imminente stagione natalizia. L'interazione con il mondo di gioco a più livelli e l'enorme mondo aperto sono gli elementi salienti che Ubisoft Montreal metterà a disposizione dei giocatori dal prossimo 23 ottobre.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
UbisoftFar Cry
 

Introduzione

Per questioni di carattere economico, nel 2004, dopo il successo di critica e di pubblico riscosso dal primo Far Cry, avveniva la separazione tra Ubisoft e Crytek. Ubisoft, pertanto, procedette all'acquisizione dei diritti di pubblicazione di titoli basati sul brand Far Cry, compresi quelli relativi alla tecnologia grafica CryEngine (utilizzata, come vedremo nel corso dell'articolo, in minima parte in Far Cry 2).

Ubisoft, oltre al primo Far Cry, ha prodotto diversi titoli appartenenti alla serie, tutti destinati alle console. Si tratta di Far Cry Instincts, uscito nel 2005 per XBox, Far Cry Instincts Evolution, sempre per XBox e rilasciato nel 2006, Far Cry Instincts Predator, pubblicato nel 2006 e destinato a XBox 360, Far Cry Vengeance, per Nintendo Wii e rilasciato nello scorso dicembre. Tutti questi giochi sono stati sviluppati internamente da Ubisoft Montreal.

E Ubisoft Montreal, team ormai storico che ha curato giochi come Splinter Cell, Prince of Persia e Assassin's Creed, è al timone anche di questo attesissimo Far Cry 2. L'annuncio ufficiale del gioco avvenne nel luglio del 2007, mentre la pubblicazione è prevista nel prossimo mese di ottobre. Ubisoft Montreal ha curato anche gli aspetti legati all'ambientazione (stavolta il gioco è contestualizzato in Africa), mandando un team apposito in Kenya per fare dele ricerche sulla conformazione geografica del luogo e sulle caratteristiche della flora e della fauna locali.

Far Cry 2 cattura le attenzioni degli appassionati perché propone un livello di interazione con il mondo di gioco senza precedenti e per via degli enormi spazi aperti, si parla di oltre 50 chilometri quadrati. Come vedremo, i giocatori possono interagire con l'ambiente secondo modalità inedite nel panorama videoludico e hanno anche la possibilità di influire sulla struttura gerarchica dell'organizzazione delle fazioni che si contendono il potere nell'Africa di Far Crt 2, interagendo dunque con l'intelligenza artificiale. Queste sono solamente alcune delle caratteristiche che analizzeremo meglio nel corso dell'articolo.

Inoltre, è già stato svelato ufficiosamente lo sviluppo di Far Cry 3. Questa nuova installazione della serie si caratterizzerà per un'evoluzione del motore grafico Dunia, sviluppato appositamente per il secondo episodio. "Ci sono altre cose che riguardano l'Africa che vogliamo proporre ai giocatori, per cui continueremo con questa ambientazione. Detto questo, stiamo pensando anche ad altre ambientazioni, prima fra tutte quella dell'Antartico, ma ancora siamo in una fase aurorale dello sviluppo per cui non possiamo sbilanciarci su questi dettagli", dichiarava Patrick Redding, responsabile della narrativa di Far Cry 2, a proposito del terzo capitolo della serie.

 
^