L'interazione e il mondo aperto di Far Cry 2

L'interazione e il mondo aperto di Far Cry 2

Analizziamo le caratteristiche di uno dei giochi più interessanti dell'imminente stagione natalizia. L'interazione con il mondo di gioco a più livelli e l'enorme mondo aperto sono gli elementi salienti che Ubisoft Montreal metterà a disposizione dei giocatori dal prossimo 23 ottobre.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
UbisoftFar Cry
 

Motore grafico

Far Cry 2 impiega un motore grafico realizzato appositamente. Si tratta di Dunia, sviluppato internamente a Ubisoft Montreal (già artefice dello Scimitar Engine che sta dietro ad Assassin's Creed). Il nome Dunia ha il significato di "mondo" o "terra" nelle lingue arabo, persiano, hindi, urdu, swahili e malese.

Il motore è in grado di sfruttare i vantaggi messi a disposizione dalle CPU multi-core e supporta le librerie grafiche DirectX 9 e DirectX 10. Stando a quanto fatto sapere dalla stessa Ubisoft Montreal, solamente il 2/3% della tecnologia CryEngine è stata adoperata per lo sviluppo del nuovo motore. La grafica di Far Cry 2 non sarà certamente all'altezza di quella di Crysis, ma considerando le enormi dimensioni del mondo di gioco c'è comunque da attendersi un balzo tecnologico non indifferente rispetto alla passata generazione di motori grafici con tali caratteristiche. La fisica dello sparatutto di Ubisoft Montreal è, invece, gestita da una tecnologia middleware, ovvero da Havok Engine.

Come anticipato in altre parti dell'anteprima, Ubisoft Montreal ha implementato un sistema di interazione con il mondo di gioco che non ha precedenti nella storia dei videogames. Il giocatore può causare incendi, demolire strutture con evidenti ripercussioni sull'ambiente circostante, distruggere elementi delle ambientanzioni. Quello che Ubisoft Montreal promette è un ulteriore passo avanti rispetto a quanto visto in Crysis, anche perché l'intelligenza artificiale reagisce dinamicamente ai cambiamenti. Grossa attenzione è stata riposta anche sul deterioramento degli oggetti, per la cui gestione Ubisoft Montreal ha pensato a una tecnologia dedicata definita Real Tree che fa parte del motore grafico Dunia. Le armi pertanto presenteranno graficamente i danni subiti e man mano che vengono usate saranno via via meno funzionali.

Nei giorni scorsi Ubisoft ha rivelato i requisiti hardware necessari per eseguire correttamente la versione PC di Far Cry 2. I requisiti minimi prevedono un processore Pentium 4 3.2 Ghz, Pentium D 2.66 Ghz, AMD Athlon 64 3500+ o superiore, come scheda video NVIDIA® 6800 o ATI®X1650 o superiore, compatibile Shader Model 3 e con 256 Mb di memoria video, 1 GB di RAM, lettore: DVD-ROM. Tra i requisiti consigliati troviamo processore Intel® Core 2 Duo Family, AMD®64 X2 5200+, AMD® Phenom o superiore, scheda video NVIDIA® 8600 GTS o superiore, ATI®X1900 o superiore con 512 Mb di memoria video, 2 GB di RAM, scheda audio 5.1, lettore DVD-ROM.

Far Cry 2 supporta anche la tecnologia amBX di Philips che consiste in una serie di dispositivi che interagiscono direttamente con il software con l'obiettivo di rendere l'esperienza videoludica ancora più intensa. I vari dispositivi vanno collocati nell'ambiente in cui si gioca: si tratta di una serie di LED dotati di luci multicolore, di un potente sistema audio 2.1, di ventilatori per la riproduzione degli spostamenti dell'aria e di un bracciale da polso per riprodurre le vibrazioni. Ognuno di questi dispositivi entra in azione in funzione di quanto succede nella simulazione. Ulteriori dettagli sono disponibili qui.

La presentazione di Far Cry 2 al Games Convention di Lipsia è stata incentrata sull'editor di mappe, e questo rende l'idea del lavoro profuso su questo software da Ubisoft Montreal. Effettivamente, si tratta di uno strumento molto potente, che consente con pochissime operazioni di creare un mondo di gioco adeguato alle partite multiplayer. Con pochi click è possibile creare la geologia dell'ambientazione con fiumi, alberi, monti. Si possono, poi, collocare edifici, strutture militari e una folta dotazione di veicoli che va da jeep a vetture tradizionali, da dune buggy a fuoristrada, da deltaplani ad aerei. Per ogni mappa i giocatori potranno, poi, fornire una valutazione, in modo da creare una graduatoria con le migliori mappe.

Ci sarà anche un'edizione per collezionisti di Far Cry 2. Questa sarà racchiusa in una scatola in legno e comprenderà una maglietta con il logo del gioco, un art book intitolato The Art of Far Cry 2, la mappa del mondo di gioco e un DVD con il "making of".

 
^