Le novità dal Games Convention di Lipsia

Le novità dal Games Convention di Lipsia

La rassegna videoludica tedesca si è concentrata, come al solito, soprattutto sui videogiochi. Tante novità sui prodotti Sony, in particolar modo Killzone 2 e Heavy Rain. Risultano, invece, quasi totalmente assenti dalla kermesse teutonica Nintendo e Microsoft. Gli ultimi dettagli anche su Street Fighter IV, Far Cry 2, Mirror's Edge, EndWar.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
SonyMicrosoftNintendoFar Cry
 

I giochi: Heavy Rain, Mirror's Edge, Star Wars: Il potere della Forza

Heavy Rain è una sorta di film interattivo in cui il giocatore segue una serie di avvenimenti su cui può influire con il proprio operato. Il gioco è realizzato, in esclusiva per PlayStation 3, da Quantic Dream, software house già artefice di Omikron e di Fahrenheit, e proprio da quest'ultimo Heavy Rain riprende le caratteristiche principali. Quantic Dream si è concentrata principalmente sulla tecnologia per la gestione dei movimenti facciali dei personaggi. Essendo basato principalmente sulle emozioni, per Heavy Rain si è pensato ad un innovativo sistema di motion-capturing che è in grado di individuare e digitalizzare i micro-movimenti degli occhi degli attori reali.

Il controllo dei personaggi è sensibilmente differente rispetto a quello di altri giochi di nuova generazione. Con uno dei due trigger si imposta la camminata dell'alter ego, mentre con lo stick analogico si agisce sulla sua testa. Esattamente come accadeva in Fahrenheit, poi, se ci si avvicina ad un oggetto sensibile, appare sullo schermo un'icona che trasmette al giocatore la possibilità di interagire con esso.

Heavy Rain si costituisce di circa 60 scene all'interno delle quali è possibile interagire in diversi modi. Ad esempio, può capitare di infiltrarsi in una casa e che il legittimo padrone stia per tornare. In una situazione del genere, il giocatore ha circa 30 posti in cui nascondersi per non farsi vedere dal padrone di casa: a seconda del luogo scelto la reazione di quest'ultimo sarà diversa e sarà diverso anche lo svolgersi delle vicende. In definitiva, Heavy Rain è un grosso contenitore di situazioni sulle quali il giocatore può incidere e creare una storia che tra una partita e l'altra può anche essere sensibilmente differente. Abbiamo già scritto di Heavy Rain qui.

Passando a Mirror's Edge, bisogna dire che questo "First Person Adventure" sviluppato da DICE (serie Battlefield) sembra essere sempre più interessante. Il giocatore impersona l'eroina Faith e deve essere molto agile per evitare la polizia dotata, invece, di armi da fuoco. Agire sullo scenario di gioco, individuando opportunamente gli elementi su cui arrampicarsi, è fondamentale per sfuggire alle minacce. Faith è dotata di un particolare visore, definito Runner Vision, che le consente di individuare immediatamente i punti caldi della mappa che le consentono di procedere oltre.

DICE si è concentrata sui movimenti dei personaggi, che risultano decisamente fluidi e naturali. Il giocatore, inoltre, può vedere le gambe dell'alter ego: anzi, i movimenti al limite del realismo con enormi salti tra un tetto e l'altro sono decisamente frequenti in Mirror's Edge. Si è lavorato principalmente sulla riproduzione fedele dei movimenti delle braccia e delle gambe di Faith. Secondo la software house svedese, se in un normale sparatutto in prima persona ci sono circa 30 animazioni per le braccia, in Mirror's Edge ve ne saranno 300.

Molto atteso è anche Star Wars: Il potere della Forza (The Force Unleashed è il titolo originale), il cui rilascio è ormai imminente: si parla di settembre nei formati PlayStation 3, PlayStation 2, XBox 360, Wii, Nintendo DS e PSP. Si tratta di un gioco d'azione in terza persona molto frenetico in cui il giocatore deve concatenare gli attacchi con la spada laser agli attacchi che sfruttano i poteri della Forza. Tramite questi ultimi è possibile intervenire anche sugli scenari di gioco, i quali possono dunque essere utilizzati strategicamente.

Il potere della Forza colloca i giocatori nella prospettiva dei cattivi, mettendo a disposizione finali alternativi. Viene annunciato l'impiego del motore Euphoria, visto in Grand Theft Auto IV e che sarà alla base anche del prossimo episodio videoludico di Indiana Jones. Questa tecnologia è in grado di calcolare in tempo reale i danni arrecati all'ambiente: un albero si fantumerà secondo modalità differenti in ragione della parte in cui viene colpito e una lastra di ferro reagirà in un modo piuttosto che in un altro in base al potere della Forza che viene impiegato.

Tra le sequenze viste al cinema che verranno contemplate nel videogioco si annovera la fase finale dello sterminio dei Jedi. Inoltre, personaggi come gli enormi Rancor (lo si vedeva nella parte iniziale de Il Ritorno dello Jedi in un ormai storico combattimento con Luke Skywalker) avranno un loro ruolo in Force Unleashed. Il potere della Forza, inoltre, impiega il Wii remote come se fosse una spada laser. Con l'unità nunchuk, invece, si gestiscono i poteri della Forza. Ecco il nuovo trailer mostrato al Games Convention.

 
^