Le novità dal Games Convention di Lipsia

Le novità dal Games Convention di Lipsia

La rassegna videoludica tedesca si è concentrata, come al solito, soprattutto sui videogiochi. Tante novità sui prodotti Sony, in particolar modo Killzone 2 e Heavy Rain. Risultano, invece, quasi totalmente assenti dalla kermesse teutonica Nintendo e Microsoft. Gli ultimi dettagli anche su Street Fighter IV, Far Cry 2, Mirror's Edge, EndWar.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
SonyMicrosoftNintendoFar Cry
 

I giochi: Killzone 2, Street Fighter IV

Mostrata per la prima volta la modalità multiplayer di Killzone 2, lo sparatutto di Guerrilla Games che si prefigge si sfruttare pienamente l'hardware di PlayStation 3. La modalità presente al Games Convention era il team deathmatch in otto giocatori, quattro contro quattro. Si tratta solamente di una delle tante modalità che saranno presenti nella versione definitiva del gioco. I giocatori possono scegliere se fare parte della fazione degli Umani o di quella degli Helgast e possono scegliere una tra sei classi con caratteristiche e funzioni differenti.

Le classi sono: soldato d'assalto, medico, ingegnere, scout, tattico, sabotatore. Ognuna delle classi è dotata di due abilità; ad esempio gli scout possono indossare una tuta che li rende quasi completamente invisibili e contrassegnare gli avversari con un segno in modo che i compagni di team di focalizzino su certi nemici piuttosto che su altri. È possibile fondere le abilità di due classi diverse in modo da avere sul campo di battaglia un soldato con caratteristiche specifiche. A seconda dell'andamento dei match online, i giocatori potranno acquisire esperienza e riconoscimenti.

Guerrilla Games ha deciso di rendere disponibile questa esperienza di gioco anche off-line, implementando dei bot gestiti dall'intelligenza artificiale. Questo consentirà ai giocatori di allenarsi fuori dai match pubblici, sperimentando vari livelli di difficoltà. Inoltre, i bot possono essere aggiunti in ciascuna delle partite online, in modo da avere più soldati sul campo di battaglia.

Come rivelato in precedenza, Killzone 2 sarà ampiamente basato sulle coperture per ciò che concerne la campagna single player. Tuttavia, inaspettatamente le coperture sono state rimosse dalla modalità multiplayer. I giocatori, pertanto, non avranno la possibilità di agganciare il proprio alter ego ad un ostacolo in modo da porlo fuori dalla vista dei nemici. Gli sviluppatori di Guerrilla Games hanno motivato questa scelta con la necessità di rendere l'esperienza multiplayer più frenetica possibile ma tutto ciò, d'altra parte, toglie gran parte dello spessore al gameplay.

Ricordiamo, inoltre, che Killzone 2 potrà essere affrontato anche in modalità co-operativa, cosa che rende possibile giocare l'intera campagna single player in compagnia di un altro giocatore. Le altre caratteristiche dello sparatutto in prima persona di Guerrilla Games le abbiamo elencate in questo articolo. Qui proponiamo il nuovo trailer, che mostra proprio la modalità multiplayer presentata al Games Convention.

A Lipsia era giocabile per la prima volta Street Fighter IV nella versione per console. Come noto, la nuova versione del classico picchiaduro di Capcom si basa su Street Fighter II, con l'aggiunta di nuovi contenuti e dei personaggi Crimson Viper, El Fuerte, Abel e Rufus. Street Fighter IV sfrutta la revisione del controller di XBox 360, con la croce direzionale più precisa (ne parliamo nella pagina delle novità Microsoft al GC).

La principale introduzione sul versante del gameplay è il Focus attack. Premendo contemporaneamente i tasti di attacco di media potenza (quindi il pugno medio e il calcio medio), si ottiene una risposta del personaggio differente a seconda delle circostanze. Ad esempio, se si esegue il Focus mentre si è in difesa si realizzerà un'istantanea contromossa; se lo si esegue mentre si sta attaccando, i colpi avranno una maggiore efficacia e maggiore rapidità. Sono tre i tipi di attacchi Focus: leggero, basta premere i due tasti; medio, occorre lasciarli premuti per poco tempo; pesante, occorre lasciarli premuti a lungo.

Quanto alle combo super non ci sono sostanziali novità rispetto a quanto visto in Super Street Fighter II Turbo, ma in questo quarto capitolo vengono aggiunte le combo ultra. Entrambi i tipi di mosse si basano su una concatenazione di colpi, ma le ultra si differenziano dalle super per via della necessità di agire contemporaneamente sui tre pulsanti di attacco. Le combo ultra sono molto cinematografiche e consistono in una serie di colpi in rapida successione che possono essere pugni, calci e altre mosse.

Le due modalità di gioco principali sono l'Arcade Mode e lo Story Mode. La prima è la classica modalità in cui si affrontano in rassegna i vari personaggi. Sulla seconda, invece, al momento Capcom non fornisce dettagli, ma è probabile che i vari personaggi vengano coinvolti all'interno di una trama. Capcom punta moltissimo anche sulla modalità multiplayer, offrendo dunque ai giocatori la possibilità di sfidare in qualunque momento qualsiasi avversario online. Potranno, inoltre, essere collezionati nuovi oggetti e nuovi costumi. Attraverso XBox Live e PlayStation Network, inoltre, verranno forniti nuovi livelli di gioco e nuovi personaggi, con ogni probabilità a pagamento.

Le versioni console di Street Fighter IV saranno graficamente del tutto identiche alla controparte arcade. La grafica cell shading rende ottimamente le varie caratteristiche visive dei personaggi, fornendo un nuovo spessore alla serie. Le animazioni sono decisamente fluide e l'immagine in generale risulta godibile e spettacolare. Oltre che su XBox 360, PlayStation 3 e arcade (quest'ultima versione è disponibile da luglio), Street Fighter IV arriverà anche su PC. La data di rilascio è ancora ignota, ma si parla di fine 2008. Di seguito due nuovi trailer.

 
^