Age of Conan vuole il trono di World of Warcraft

Age of Conan vuole il trono di World of Warcraft

Mancano ormai pochi giorni al lancio della versione definitiva di Age of Conan: Hyborian Adventures. Il MMORPG sviluppato dalla norvegese Funcom propone tanti elementi originali come il nuovo sistema di combattimento o gli assedi alle fortezze. In questa anteprima riportiamo i dettagli del gameplay.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
World of Warcraft
 

Spellweaving

Funcom lo ha annunciato recentemente. Il sistema definito Spellweaving è stato pensato per evitare la ripetitività che si verifica abitualmente nei MMORPG con le classi cosiddette magiche. Scagliare in continuazione palle di fuoco e scariche elettriche senza far altro che schiacciare un semplice pulsante, infatti, è un'operazione che alla lunga risulta noiosa e che fa parte di quel bagaglio di elementi che inevitabilmente rendono i MMORPG in qualche modo "finiti", con il dispiacere, soprattutto, delle stesse software house.

Si è pensato, dunque, a un sistema attraverso il quale le classi magiche possono modificare in maniera sensibile il modo con cui distribuiscono i danni, anche se ciò ricade sulla propria energia vitale. Appena si entra in modalità Spellweaving, la stamina, altrimenti utilizzata per correre o per le combo, comincia a diminuire e, una volta che è terminata del tutto, sarà l'energia vitale a diminuire. Se il giocatore non si accorge delle ripercussioni sull'energia vitale del suo persionaggio, rischia di crollare e di vedersi resuscitato da un'altra parte; può comunque, in ogni momento, uscire dalla modalità Spellweaving.

Viceversa, tanto più a lungo si resta in Spellweaving tanto più si diventa potenti. Lo Spellweaving consta di sei fasi, e si passa da una fase all'altra ogni dieci secondi o quando viene lanciata una nuova magia. Ogni fase incrementa un "buff" di danno magico passivo, fornendo maggiore potenza all'attacco. Quando viene raggiunta la fase sei, il ciclo di progressione ritorna alla fase uno, ma il bonus passivo sui danni viene mantenuto.

Ogni transizione di fase, inoltre, lascia sul personaggio degli effetti positivi o negativi. Mentre i primi permangono solamente per poco tempo, i secondi possono essere permanenti all'interno del combattimento che si sta svolgendo e permangono anche se si è abbandonata la modalità Spellweaving, sottoponendo il personaggio a vere e proprie vulnerabilità. La quantità di tempo in cui si è vulnerabili dipende da quanto tempo si è rimasti in modalità Spellweaving.

Detto questo, bisogna ulteriormente puntualizzare che Age of Conan: Hyborian Adventures non è un gioco che si sofferma in maniera particolare sulla magia. Come abbiamo detto in precedenza, infatti, il genere di appartenenza è più un "low fantasy" che un "high fantasy", dunque è più facile incorrere in sangue e in combattimenti brutali piuttosto che in magie più o meno auliche. Solo quattro classi, di fatto, usano la magia come strumento principale di attacco: lo Spellweaving è, di fatto, di dominio del Tempest of Set, del Priest of Mitra, del Demonologist e del Necromancer.

Fondamentalmente Spellweaving funziona come una posizione, ovvero una modalità che determina l’atteggiamento che si assume in combattimento. Le classi di tipo soldato, che sono le più efficaci sulla linea del fronte, sono in grado di passare dalla modalità difensiva a quella offensiva; lo stesso vale per le classi magiche che possono entrare o uscire dalla modalità Spellweaving ogni volta che appare necessario.

 
^