Age of Conan vuole il trono di World of Warcraft

Age of Conan vuole il trono di World of Warcraft

Mancano ormai pochi giorni al lancio della versione definitiva di Age of Conan: Hyborian Adventures. Il MMORPG sviluppato dalla norvegese Funcom propone tanti elementi originali come il nuovo sistema di combattimento o gli assedi alle fortezze. In questa anteprima riportiamo i dettagli del gameplay.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
World of Warcraft
 

Player vs Player

Come dicevamo anche nella pagina precedente, la principale modalità PvP (ovvero combattimenti tra giocatori in carne e ossa; opposto al PvE, Player vs Environment, il quale individua il combattimento con gli avversari gestiti dall'intelligenza artificiale) di Age of Conan è "siege warfare", la quale costituisce il vero e proprio end-game del MMORPG di Funcom. Aiutati da armi di assedio, i membri di una gilda sono chiamati a conquistare un insediamento nemico. Una volta entrati in possesso dell'insediamento si otterranno vari bonus come buff e ulteriori abilità.

Gli insediamenti vengono propriamente chiamati keep, ovvero fortezze. Accanto alle fortezze troviamo, inoltre, le torri. Le fortezze possono contenere al loro interno ulteriori edifici. Entrambe, inoltre, si possono costruire solamente in una regione della mappa di Age of Conan, ovvero nei Border Kingdoms (i regni di confine). Le fortezze offrono un quantitativo di risorse superiore rispetto alle torri; queste ultime, tuttavia, possono essere erette anche dalle gilde minori e con pochi membri. La zona dei Border Kingdoms è l'unica, all'interno dei server dedicati al PvE, in cui si può fare PvP. Nei server PvP, invece, si può combattere contro altri giocatori in qualsiasi parte della mappa tranne che nelle città. Anche in questi server, fortezze e torri si possono costruire solo nei Border Kingdoms.

Quanto agli attacchi, si possono eseguire solo in determinati momenti della giornata, a seconda del server in cui si sta giocando (europeo, americano, ecc). Le fortezze attaccabili compaiono in una lista, definita di vulnerabilità. In questa lista appaiono anche le gilde che possono attaccare in quel momento e i punti PvP di cui dispongono. Ventiquattro ore prima dell'inizio della battaglia la lista delle vulnerabilità viene bloccata, ormai attaccanti e difensori sono stati designati. Questo sistema è stato pensato per dare alle gilde che difendono dei periodi per organizzarsi e in modo da non incentrare Age of Conan solo sul "siege warfare", ma piuttosto per consentire ai giocatori di apprezzare anche gli altri aspetti.

Nel momento in cui più di una gilda decide di attaccare la stessa fortezza, il sistema propende per la gilda che dispone di più punti PvP. Questi sono dati dalla somma dei punti PvP di tutti i membri che fanno parte della gilda. I punti PvP si ottengono con i mini-game (vedi avanti) o con gli scontri PvP. Quando una gilda attacca una fortezza i suoi punti PvP vengono riportati a zero: si è deciso di adottare questo sistema per consentire a tutte le gilde, a turno, di accedere al "siege warfare".

L'attacco ha una durata massima di 90 minuti: se entro questo lasso di tempo gli attaccanti non sono riusciti a scardinare le divese avversarie, l'insediamento rimarrà inviolato. L'inizio dell'attacco avviene con la costruzione di un accampamento in prossimità delle mura nemiche. Se l'insediamento, alla fine della battaglia, risulterà parzialmente distrutto, chi attacca si impossessa di tutte le risorse ma non ottiene l'insediamento, che resta ai difensori. Se tutti gli edifici vengono distrutti, invece, gli attaccanti hanno l'opportunità di ricostruire il proprio insediamento. Per attaccare, inoltre, occorre costruire delle macchine d'assedio, il che richiede delle risorse come legno, ferro, pietre, oro.

Simili alle fortezze sono le città di gilda (guild cities). Per costruirne una, la gilda deve essere composta da almeno 30 membri, dei quali alcuni devono essere di livello 60. Si possono costruire in tre zone, una per ogni razza: i Cimmeri possono costruirla a Lache flats, gli Aquiloniani a Poitain, gli Stigiani a Redlotus Marches. I giocatori possono determinare solo la regione nel momento in cui costruiscono una nuova città, mentre l'esatta posizione è stabilita automaticamente. Per costruire una città, inoltre, serve un determinato quantitativo di risorse come legno, pietre, metallo, oro e un personaggio specializzato nella professione architettura.

Dentro le città, inoltre, ci sono diversi slot, all'interno dei quali è possibile costruire degli edifici. Le città di gilda sono molto più personalizzabili rispetto alle fortezze, sono di forme differenti e al loro interno si può costruire una varietà di edifici maggiore. Ad esempio, vi sono edifici per le varie professioni, locande o mercati. Quasi ogni edificio può essere migliorato di uno o due livelli, in modo da essere più efficiente. Il numero degli edifici presenti nella città e il loro livello determinano il livello dell'intera città. Ogni membro di una gilda può essere riportato alla città di gilda immediatamente. Alcuni edifici della città, inoltre, forniscono potenziamenti in base alla classe e alle abilità (buff). Bisogna, infine, dire che le città di gilda, perlomeno al lancio di Age of Conan, non sono attaccabili come lo sono le fortezze e le torri.

Altre modalità sono Capture the Skull, Team Annihilation e Drunken brawling. In Capture the Skull i giocatori devono conquistare il cranio posseduto dagli avversari il più frequentemente possibile. Si tratta, dunque, di una sorta di Capture the Flag. Si gioca in otto, precisamente in quattro contro quattro, e si hanno dieci minuti per catturare la bandiera avversaria almeno tre volte (vittoria completa).

Team Annihilation, invece, è una sorta di Team Deathmatch. Occorre far fuori tutti i personaggi della squadra avversaria, i quali, però, hanno l'opportunità di resuscitare attraverso il totem posto nella loro base. Occorre, dunque, conquistare due zone collocate ai margini della mappa e attaccare infine il totem. Una volta distrutto il totem e inibita alla squadra avversaria l'opportunità di resuscitare i propri membri, la squadra vincente può uccidere i personaggi nemici e vincere la partita. Abbiamo poi Drunken brawling, descritta con queste parole: "Bisogna procedere in una delle taverne designate, ubriacarsi, diventare selvaggi e fare in modo che anche amici e nemici si ubriachino". Si è appreso recentemente che Drunken brawling non sarà presente al lancio di Age of Conan, ma che sarà introdotta con uno dei futuri aggiornamenti.

Si potrà giocare in PvP anche attraverso server differenti, con specifiche regole. Inoltre, il PvP ha il proprio sistema di leveling e di avanzamento, con apposite abilità e livelli. I punti ranking PvP crescono nel momento in cui si uccidono avversari, ma decrescono se si muore in un combattimento con un altro giocatore. Coloro che si trovano nelle posizioni più avanzate della classifica PvP verranno premiati con specifici oggetti in-game. Una novità rispetto a MMORPG come World of Warcraft è che qualunque personaggio gestito da un giocatore che non faccia parte del nostro stesso gruppo può essere attaccato. Dunque, è possibile attaccare anche personaggi della propria razza.

 
^