Age of Conan vuole il trono di World of Warcraft

Age of Conan vuole il trono di World of Warcraft

Mancano ormai pochi giorni al lancio della versione definitiva di Age of Conan: Hyborian Adventures. Il MMORPG sviluppato dalla norvegese Funcom propone tanti elementi originali come il nuovo sistema di combattimento o gli assedi alle fortezze. In questa anteprima riportiamo i dettagli del gameplay.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
World of Warcraft
 

Razze, archetipi e classi

Come in tutti i MMORPG, i personaggi vengono creati dai giocatori sui propri client e immagazzinati nel server di gioco. I personaggi inseriti in un determinato server possono essere utilizzati solo in quello, ma Funcom sta pensando di mettere a disposizione degli utenti un sistema per trasferire i propri personaggi da un server all'altro. Questo sistema sarà disponibile dopo il lancio del gioco.

La prima cosa che ogni giocatore deve scegliere all'inizio della partita è la razza di appartenenza del proprio personaggio. In Age of Conan, le razze a disposizione dei giocatori sono tre: Cimmeri, Aquiloniani e Stigiani, le quali ricalcano le creazioni di Howard. I Cimmeri sono la razza di Conan: è gente alta e molto robusta e dalla pelle chiara. Gli Aquiloniani custodiscono la cultura del mondo di Hyberia e ne sono la razza dominante, hanno una carnagione più scura. Infine, gli Stigiani sono di carnagione più scura e sono i più bassi, ma hanno una cultura ricca e piena di misticismo.

A seconda della razza scelta, alcuni archetipi vengono preclusi. Ad esempio, uno Stigiano non può mai essere un soldato, ma solamente gli Stigiani possono essere dei maghi. In definitiva, se si scelgono le razze Aquiloniano o Cimmero si può creare un personaggio che fa parte degli archetipi ladro (rogue), prete, soldato; se si sceglie la razza Stigiano, invece, si può essere ladro, prete o mago. A razza e archetipo si aggiunge, inoltre, la classe specialistica, la quale determina le abilità di base del personaggio. Ad ogni archetipo corrispondono determinate classi.

Gli Assassini sono i più letali killer di Hyboria. Chi fa parte di questo ordine deve aderire agli standard richiesti, deve allenarsi e deve essere disciplinato. Nessun'altra classe può infliggere colpi mortali come quella degli Assassini. Sono dotati di grande velocità e di agilità, in modo da infliggere danni senza essere notati. Possono adattare i loro colpi a seconda degli avversari: per esempio, sono in grado di eseguire attacchi magici contro gli avversari ben equipaggiati o compiere attacchi basati sul veleno per diminuire il mana residuo degli avversari.

I Ranger possono inseguire i nemici e infliggere loro un grande quantitativo di danni. Combattono prevalentemente dalla distanza, agendo con archi e frecce. Possono combattere anche corpo a corpo, e in questo caso usano spade e mazze. Sono dotati di equipaggiamento medio. I Barbari costituiscono una classe dotata di grande forza e si caratterizzano per la loro aggressività sul campo di battaglia. Possono usare sia armi a due braccia che due armi contemporaneamente, una per braccio. Nei momenti in cui sono infuriati (rage), immobilizzano gli avversari e infliggono danni a più nemici contemporaneamente. Assassini, Ranger e Barbari fanno parte dell'archetipo dei ladri (rogue).

I Preti di Mitra usano poteri divini per aiutare, guarire e resuscitare gli alleati. Il loro obiettivo è la difesa della giustizia e della libertà, e per questo aiutano coloro che si oppongono all'oppressione e alla tirannia. Infliggono anche danni, visto che possono bombardare i nemici con attacchi magici. Indossano equipaggiamento leggero. I Bear Shaman dominano le forze della natura. Sono dei cimmeriani e vivono nelle lande del nord. Condividono alcune caratteristiche di forza bruta proprie degli orsi, ma possono anche guarire e resuscitare gli alleati. Indossano equipaggiamento medio e sono in grado di utilizzare alcune armi a due mani.

Chi fa parte della classe Tempest of Set è rinomato per la distruzione che si lascia alle spalle ma, come nel caso degli altri preti, è ugualmente in grado di rigenerare la salute degli alleati e di rimetterli in vita. Si aiutano sul campo di battaglia con la magia emanata da talismani magici. Indossano equipaggiamento leggero. Le classi Preti di Mitra, Bear Shaman e Tempest of Set fanno parte dell'archetipo prete; i primi sono degli Aquiloniani, i secondi Cimmeri e i terzi Stigiani.

Veniamo all'archetipo soldato, disponibile con le razze degli Aquiloniani e dei Cimmeri. I guardiani sono la classe meglio equipaggiata e maggiormente allenata tra quelle presenti in Age of Conan. Sono in grado di eseguire diversi attacchi mortali che infliggono un grande quantitativo di danni al nemico. Dell'equipaggiamento fanno parte robusti e voluminosi scudi. Non sono dotati di attacchi magici, ma in compenso possono eseguire poderose cariche sul nemico.

I Dark Templar combinano equipaggiamento pesante, arti marziali e attacchi magici. Usano magia nera, la quale è anche in grado di respingere e riflettere gli attacchi avversari. Sono anche in grado di fare da supporto al resto del team, di curare e di inibire alcune abilità dei nemici. I conqueror, ancora una volta dotati di equipaggiamento pesante, possono sovvertire le sorti della battaglia incoraggiando gli alleati o demoralizzando il nemico. Sono in grado di usare anche armi a due mani.

Venendo agli Stigiani, ci rendiamo conto che all'archetipo soldato corrisponde l'archetipo mago, come accennato in precedenza. I Necromancer evocano e comandano un plotone di soldati non-morti, fino ad un massimo di otto. Sono altresì dotati di magia nera e grazie alle loro evocazioni possono accerchiare il nemico in qualsiasi punto della mappa di gioco. Gli Herald of Xotli costituiscono un ibrido tra soldati e maghi, miscelando magie di origine aliena a combattimento brutale sul campo di battaglia, anche con armi a due mani. Infine, la classe Demonologist è la più potente tra quelle legate alla stregoneria. I Demonologist sfruttano la potenza intrisa nella terra per evocare attacchi di fuoco o di elettricità o per chiamare al proprio fianco un minion che lo aiuterà in combattimento. Possono, inoltre, sacrificare parte della loro energia vitale per incrementare la potenza dei loro attacchi.

 
^