Grand Theft Auto IV: il delirio di Liberty City

Grand Theft Auto IV: il delirio di Liberty City

Tutto quello che c'è da sapere sul quarto episodio di Grand Theft Auto IV in uscita il 29 aprile nei formati PlayStation 3 e XBox 360. Rockstar North punta su un maggiore livello di libertà e su un mondo con il quale i giocatori possono interagire direttamente. Gta IV è innovativo anche dal punto di vista tecnico per l'impiego del motore RAGE e di euphoria.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
XboxPlaystationGrand Theft AutoMicrosoftSony
 

Gameplay

La principale introduzione alla struttura di Grand Theft Auto IV riguarda il concetto di interazione con il mondo di gioco. Al di là della fisica calcolata in tempo reale, il giocatore avrà adesso l'opportunità di "interrogare" il mondo di gioco. Ad esempio, con il proprio cellulare si potranno fare delle telefonate per ottenere informazioni importanti per portare a compimento le missioni, oppure tramite un PC collegato a internet si potranno eseguire delle ricerche su personaggi e fatti.

Se il fulcro del gioco in passato era basato sul completamento delle missioni, adesso si cerca di dare più libertà ai giocatori in modo che possano agire concretamente anche al di fuori delle missioni. La linea che demarcava nettamente l'essere in missione e l'essere al di fuori delle missioni è adesso molto più smussata. In quest'ottica, è adesso possibile affrontare più missioni contemporaneamente. Questo è dovuto al fatto che alcune di esse richiedono diversi giorni per essere completate perché ulteriori dettagli su quanto occorre fare verranno forniti al giocatore solamente con il passare del tempo.

Inoltre, rubare le auto non sarà così immediato come nel passato. Nel momento in cui dovrà rubare un'auto parcheggiata, Niko romperà il finestrino con il gomito o con i piedi e sbloccherà la serratura dall'esterno. In seguito, partirà una breve animazione in cui Niko dà contatto ai fili per mettere in moto l'auto e, infine, avvia il motore.

Grand Theft Auto IV è ambientato in una Liberty City che ricalca fedelmente l'attuale New York. La ricostruzione certosina della Grande Mela è stato uno degli elementi su cui si sono concentrati maggiormente i programmatori di Rockstar North. In Grand Theft Auto IV si ha una sola città, che comunque è molto più dettagliata rispetto a quelle dei precedenti Gta. La mappa di gioco complessiva di Grand Theft Auto IV, comunque, è più piccola di quella di Gta: San Andreas, ma, per l'appunto, bisogna fare i conti con il differente livello di dettaglio dei due giochi. Ad esempio, è adesso possibile esplorare molti più edifici, i quali si estendono in maniera consistente anche in altezza. Secondo Rockstar, è necessaria circa un'ora per percorrere l'intera mappa di gioco di Gta IV.

Il giocatore avrà l'opportunità di visitare cinque quartieri differenti all'interno di Liberty City, ognuno con caratteristiche, personaggi e storie proprie. Broker corrisponde a Brooklyn, Dukes al Queen, Bohan al Bronx, Algonquin a Manhattan e Alderney al New Jersey.

Un elemento fondamentale è quello legato agli inseguimenti della polizia. Se commettiamo un crimine mentre un poliziotto è nella zona saremo inseguiti da quest'ultimo: nella mini-mappa apparirà un raggio, all'interno del quale saremo soggetti alle attenzioni delle forze dell'ordine. La polizia ha informazioni sul crimine che abbiamo commesso e sui nostri spostamenti e queste informazioni vengono scambiate tra le varie volanti. Se un poliziotto, durante la fuga, ci vede in una nuova posizione, viene aggiornato il raggio di ricerca e la nuova posizione viene posta come centro del raggio. Ci sono dei modi per svincolarsi della polizia al di là dell'uscire dal raggio: ad esempio, è funzionale in questo senso cambiare auto quando non si è nel raggio visivo dei poliziotti.

Quando Niko è a piedi, i poliziotti eviteranno di sparargli contro se c'è molta gente civile, a meno che non abbia commesso qualcosa di realmente grave. Inoltre, i civili, nel momento in cui si accorgono di un crimine serio, possono chiamare la polizia utilizzando il proprio telefono cellulare. Niko può tentare la fuga anche quando è arrestato, a meno che la polizia non abbia già provveduto a mettergli le manette.

Il sistema che regola i combattimenti annovera diversi cambiamenti. Adesso prendere la mira e colpire gli avversari è molto più semplice, visto che il tutto è notevolmente automatizzato: basta inquadrare un target e sparare. È possibile inquadrare anche specifiche parti del corpo degli avversari, in modo, ad esempio, da impedire loro la fuga.

Rockstar North ha, inoltre, pensato ad un sistema di coperture avanzato, molto simile a quello introdotto da Gears of War. È possibile ripararsi con gli oggetti presenti sullo schermo e sparare da dietro le coperture. Bisogna, comunque, scegliere con attenzione i posti dove ripararsi, visto che molti di questi sono distruttibili e alcuni sono vulnerabili al potente fuoco della polizia. Se Niko è ferito, può riguadagnare il livello di salute standard mangiando, bevendo, dormendo o usando i classici medikit. Inoltre, quando si è a bordo di un veicolo si può rompere il vetro con una gomitata, sporgersi al di fuori del veicolo e sparare con qualsiasi delle armi a disposizione.

 
^