The Sims 3 e la famiglia virtuale del futuro

The Sims 3 e la famiglia virtuale del futuro

Electronic Arts è nuovamente intenzionata a sfruttare il successo di The Sims e, come precedentemente anticipato, rivela le caratteristiche di base e rilascia i primi media di The Sims 3. Si punta soprattutto sul mondo aperto e su un maggiore livello di libertà. Ancora assente il supporto multiplayer.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Electronic Arts
 

Controllo, intelligenza artificiale e doppiaggio

Il sistema di controllo è rimasto del tutto invariato rispetto a The Sims 2. Come dicevamo in un'altra sezione dell'articolo, tuttavia, quando un sim avrà una certa necessità, comparirà in prossimità della sua testa un fumetto: basterà premere su questo per soddisfare il bisogno del sim. Ciò snellisce le meccaniche di gioco e rende la vita del giocatore più facile, sperando che The Sims 3 non si riduca ad un semplice gestionale del tempo a disposizione dei vari sims, come purtroppo avveniva in più fasi con i predecessori.

Nei lotti in cui il giocatore non agisce direttamente, i sims continueranno a svolgere le proprie vite. Queste saranno arricchite da eventi come lo può essere un matrimonio, la nascita di un bambino o una promozione al lavoro. Il giocatore non assisterà direttamente a questi eventi, ma riceverà delle notifiche che costituiranno una sorta di vera e propria storia di quella famiglia.

Come accennato, Maxis ha lavorato molto sull'intelligenza artificiale. Adesso i sims potranno essere riconosciuti anche per la loro personalità e per le decisioni che prendono in particolari momenti della loro vita, determinate dal proprio carattere e dal proprio passato. Il sistema di relazioni e di preferenze, pertanto, risulta molto più ricco rispetto a The Sims 2. Ci saranno molte tipologie di relazioni che prima non erano presenti: si può criticare un quadro o parlare di una persona in maniera più approfondita. La durata delle azioni può essere, inoltre, prolungata nel tempo allungando la relativa icona. Tutto ciò si ripercuoterà anche su elementi del gameplay secondari: ad esempio, ogni quadro dipinto dai sims adesso sarà praticamente unico e sarà determinato da diversi aspetti come l'abilità nel disegno, l'umore del momento, la personalità.

Maxis ha rivisto anche il sistema di personalizzazione degli oggetti, il quale risulterà più semplice da usare e più potente. Il giocatore, ad esempio, potrà scegliere tra le varie texture messe a disposizione dal software, oppure disegnarne una personalmente.

Uno degli aspetti più curiosi dei The Sims è legato al loro modo di parlare. I personaggi virtuali, infatti, non pronunciano delle frasi concrete in una qualche lingua, ma emettono dei suoni del tutto originali. Per The Sims 3, una giovane donna, Nicki Rapp, si sta occupando del doppiaggio delle voci dei bambini. Nel video sottostante è possibile vederla al lavoro. Fa un certo effetto sentire queste frasi, a cui siamo abituati per via della simulazione, pronunciate per una volta da una persona in carne e ossa.

 
^