Frontlines dichiara guerra a Call of Duty e Battlefield

Frontlines dichiara guerra a Call of Duty e Battlefield

Analizziamo lo sparatutto in prima persona sviluppato da Kaos Studios. Diverse caratteristiche lo accomunano ai capolavori di Infinity Ward e di DICE, ma ciò non esclude la presenza di interessanti novità. Il gameplay è incentrato sulla difesa di obiettivi che segnano il confine della linea di fronte.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Call of DutyBattlefield
 

Conclusioni

Il lettore si chiederà innanzitutto perché preferire questo Frontlines a Call of Duty 4. È superiore nel single player o nel multiplayer? La presentazione del gioco, di fatto, iniziava con un invito a non mettere sullo stesso piano i due giochi. Quel che ci sembra giusto dire è che Frontlines costituisce un'alternativa al capolavoro di Infinity Ward e che va acquistato solamente se si è giocato a fondo il titolo che da più parti viene considerato come il migliore tra quelli rilasciati nel 2007. D'altronde è anche vero che i programmatori di Frontlines si sono sforzati nell'inserire degli elementi di innovazione che comunque vanno sottolineati ed analizzati.

Il principale riguarda proprio le meccaniche di gioco: qui è tutto incentrato sulla difesa di obiettivi che segnano il confine della linea di fronte. Fondamentale è spostare quest'ultima il più avanti possibile, in modo da poter accedere e dunque attaccare la base nemica. Frontlines annovera anche la classica modalità Conquer/Conquest (del tutto simile a quella presente in Battlefield 2), costituendo dunque un'alternativa anche allo sparatutto multiplayer di DICE.

Interessanti ci sono parse anche le introduzioni che riguardano i droni e il livello di personalizzazione del proprio alter ego sul campo di battaglia. Molte classi, di fatto, sono in grado di dispiegare dei droni e comandarli in tempo reale in tutta una serie di operazioni: si possono infiltrare nelle difese avversarie e mettere fuori combattimento i soldati, possono far esplodere veicoli e postazioni difensive, raggiungere un cecchino in una torre di controllo e attaccarlo alle spalle e molto altro ancora. Inoltre, a livello di personalizzazione, è possibile scegliere attraverso 24 specializzazioni differenti, il che consente di avere un ruolo molto specifico sul campo di battaglia.

Vengono, inoltre, confermate molte caratteristiche ormai comuni in questo tipo di giochi: mappe ampie, tanti giocatori contemporaneamente, la presenza dei gruppi e dei comandanti in modo da coordinarsi al meglio, veicoli con caratteristiche differenti, un'ampia dotazione di armi. Quello su cui si sono concentrati in maniera molto attenta i ragazzi di Kaos Studios è il fattore immediatezza: Frontlines, infatti, è molto facile da apprendere e può essere giocato da tutti senza troppi problemi. Il primo approccio al gioco, insomma, è estremamente semplice e, anche a fronte di complicazioni come quella della gestione della linea di fronte, il tutto viene presentato con la massima linearità ai giocatori.

Insomma, un prodotto che mostra alti e bassi, ma che può essere, a nostro avviso, tranquillamente consigliato a chi apprezza questa tipologia di giochi e non si aspetta innovazioni sostanziali rispetto ai classici Call of Duty e Battlefield. Frontlines: Fuel of War sarà distribuito in Italia da THQ a partire dal 29 febbraio. La versione italiana è completamente tradotta nella nostra lingua.

  • Articoli Correlati
  • Mass Effect: emozioni ed esplorazione da BioWare Mass Effect: emozioni ed esplorazione da BioWare Il gioco di ruolo degli autori di Baldur's Gate, Neverwinter Nights e Knights of the Old Republic propone delle caratteristiche all'avanguardia in ragione di modalità di esplorazione e combattimenti in tempo reale. Un'esclusiva XBox 360 che promette di dire la sua anche nel prossimo futuro.
  • L'era dei sandbox games: Assassin's Creed L'era dei sandbox games: Assassin's Creed A un mese dal rilascio di Assassin's Creed raccogliamo tutte le informazioni diffuse da Ubisoft a proposito del gameplay e del comparto tecnico. Assassin's Creed spinge in avanti i limiti tecnologici, e non solamente per ciò che concerne la grafica, ma anche per l'interazione personaggio-ambiente
  • ET Quake Wars: id Software ritorna al multiplayer ET Quake Wars: id Software ritorna al multiplayer A pochi giorni dal rilascio definitivo del gioco, facciamo il punto della situazione sulle varie caratteristiche di Enemy Territory: Quake Wars. id Software torna con un progetto ambizioso, seppure non sviluppato internamente, in ambito multiplayer, sfidando gli attuali leader del settore Battlefield e Unreal Tournament.
  • Call of Duty 4: dettagli e intervista a Grant Collier Call of Duty 4: dettagli e intervista a Grant Collier In occasione del GCC abbiamo avuto modo di intervistare Grant Collier, presidente di Infinity Ward e responsabile della serie Call of Duty. Collier ci illustra le caratteristiche di Modern Warfare, con alcune rivelazioni sul futuro. Ne approfittiamo per raccogliere alcune informazioni su Call of Duty 4: caratteristiche di gioco, gameplay e supporto multiplayer
38 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ramarromarrone11 Febbraio 2008, 12:33 #1
sembra molto bello
okorop11 Febbraio 2008, 12:34 #2
bellissimo gioco con un buon motore grafico l'unreal engine III ben ottimizzato per pc.........io spero che dai bench si evincano gli stessi risultati di unreal tournament III che mi va perfettamente sul mio pc......
romeop11 Febbraio 2008, 12:44 #3
Originariamente inviato da: Rosario Grasso
Nel settembre del 2004 DICE acquisì Trauma Studios e indirizzò molte delle risorse della software house nello sviluppo di Battlefield 2. Dal gennaio 2006, Trauma Studios diviene Kaos Studios ed entra nell'orbita di THQ.


Non ho capito, Trauma Studios da un anno non è più di Dice ma di THQ ????
killer97811 Febbraio 2008, 12:49 #4
Il gioco che sostituirà BF2, almeno x me!!!

Bello anzi bellisssimo speriamo che non costi troppo
shrubber11 Febbraio 2008, 13:04 #5
io ho provato la demo... direi fantastico. al 99% lo prenderò. spero che poi il gioco completo rispecchi le aspettative
demon7711 Febbraio 2008, 13:19 #6
Sembra ottimo..
Spero davvero sia una buona alternativa al blasonatissimo BF2..

Ho sentito commenti un po' deludenti sul multiplayer di COD4, nel senso che è molto caotico.. più vicino a UT che a BF2.. se è così non mi piace molto come idea..
Il bello di BF2 è poter giocare anche di strategia!
p4ever11 Febbraio 2008, 13:41 #7
Originariamente inviato da: demon77
Sembra ottimo..
Spero davvero sia una buona alternativa al blasonatissimo BF2..

Ho sentito commenti un po' deludenti sul multiplayer di COD4, nel senso che è molto caotico.. più vicino a UT che a BF2.. se è così non mi piace molto come idea..
Il bello di BF2 è poter giocare anche di strategia!


quoto in pieno....bf2 per me è la bibbia nel suo genere! E ha quel minimo di strategia che lo rende unico...COD 4 invece l'ho provato ed è come dici tu troppo incasinato, sembra sempre e solo un deatmatch in cui si dura pochi secondi!

sono curioso di provare questo nuovo titolo...
Grey 711 Febbraio 2008, 13:50 #8
sembra proprio bello. Penso che lo prenderò, cosi stacco un po' da bf2142
Puddus11 Febbraio 2008, 14:00 #9
Per quanto riguarda il discorso PS3 dico solo una cosa...
Piuttosto che fare un porting è meglio lasciare stare, me lo gioco su PC
D4N!3L311 Febbraio 2008, 14:04 #10
Sembra carino ma aspetterò un po' a prenderlo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^