Videogiochi: cosa riserva il 2008

Videogiochi: cosa riserva il 2008

I titoli più importanti, in fatto di gameplay e di tecnologia, dell'anno che è appena entrato. Le caratteristiche, i dettagli tecnici e le aspettative sui 18 videogiochi più promettenti tra quelli che saranno rilasciati nel 2008. Si parla, tra gli altri, di Grand Theft Auto IV, Spore, Metal Gear Solid 4, Rage, Tomb Raider: Underworld.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Grand Theft Auto
 

Grand Theft Auto IV (PS3, XBox 360)

Atteso inizialmente per la parte conclusiva del 2007, Grand Theft Auto IV è stato recentemente posticipato al secondo quarto del 2008. Sarà rilasciato nei formati PlayStation 3 e XBox 360. Il gioco si avvale del motore grafico RAGE, già visto in Table Tennis e prossimamente anche in Midnight Club: Los Angeles. Grand Theft Auto IV verrà periodicamente aggiornato con nuovi contenuti che aggiungeranno al gioco elementi inediti come nuove parti per la mappa, nuovi veicoli, nuovi personaggi, nuove armi. I primi due contenuti aggiuntivi saranno esclusiva, perlomeno temporale, di XBox 360 (Microsoft ha stanziato 50 milioni di dollari per questa esclusiva).

Il protagonista del nuovo episodio è Niko Bellic, mentre le vicende si svolgeranno in una Liberty City ampiamente ispirata dall'attuale New York. Il primo elemento con cui il giocatore entrerà in contatto è il proprio cellulare. Nei precedenti Grand Theft Auto tramite il cellulare si ottenevano semplicemente le missioni da svolgere, mentre adesso questo consente di interagire con tutta una serie di personaggi non giocanti e di ottenere informazioni importanti per lo svolgimento delle missioni stesse. In qualsiasi momento, infatti, si può chiamare una persona di conoscenza e chiederle informazioni su determinati fatti. Secondo Rockstar, il cellulare evidenzia la caratteristica principale della struttura portante di Grand Theft Auto IV: non si reagisce semplicemente al mondo, ma lo si interroga.

Un'altra fonte per le indagini è internet. Adesso, si può entrare negli internet cafè e cercare sulla rete nuove informazioni su persone e/o fatti. Inoltre, rubare le auto non sarà così immediato come nel passato. Nel momento in cui dovrà rubare un'auto parcheggiata, Niko romperà il finistrino con il gomito o con i piedi e sbloccherà la serratura dall'esterno. In seguito, partirà una breve animazione in cui Niko dà contatto ai fili per mettere in moto l'auto e, infine, avvia il motore.

Un elemento fondamentale è quello legato agli inseguimenti della polizia. Se commettiamo un crimine mentre un poliziotto è nella zona saremo inseguiti da quest'ultimo: nella mini-mappa apparirà un raggio, all'interno del quale saremo soggetti alle attenzioni delle forze dell'ordine. La polizia ha informazioni sul crimine che abbiamo commesso e sui nostri spostamenti e queste informazioni vengono scambiate tra le varie volanti. Se un poliziotto, durante la fuga, ci vede in una nuova posizione, viene aggiornato il raggio di ricerca e la nuova posizione viene posta come centro del raggio. Ci sono dei modi per svincolarsi della polizia al di là dell'uscire dal raggio: ad esempio, è funzionale in questo senso cambiare auto quando non si è sottoposti allo sguardo dei poliziotti.

È adesso possibile utilizzare dei taxi per spostarsi velocemente da un punto all'altro della mappa. In questi frangenti ci troveremo nel sedile posteriore dell'auto e la prospettiva passerà in prima persona. Si può comunque decidere di ammirare Liberty City anche dalla classica prospettiva in terza persona. Se vogliamo risparmiare del tempo, comunque, è possibile saltare la sequenza in modo da ritrovarsi immediatamente nel punto di arrivo. La personalizzazione dell'alter ego digitale è molto più limitata rispetto a San Andreas. Niko può cambiare vestiti, ma con una scelta comunque meno ampia rispetto al gioco precedente, e non può ingrassare o affinare la muscolatura.

Il sistema che regola i combattimenti annovera diversi cambiamenti. Adesso prendere la mira e colpire gli avversari è molto più semplice, visto che il tutto è adesso notevolmente automatizzato: basta inquadrare un target e sparare. Rockstar North ha, inoltre, pensato ad un sistema di coperture avanzato, molto simile a quello introdotto da Gears of War. È possibile ripararsi con gli oggetti presenti sullo schermo e sparare da dietro le coperture. Bisogna, comunque, scegliere con attenzione i posti dove ripararsi, visto che molti di questi sono distruttibili e alcuni sono vulnerabili al potente fuoco della polizia.

Va segnalato che non saranno presenti gli aeroplani in Grand Theft Auto IV, ma rimane possibile volare. Questa componente, anzi, ricopre un ruolo fondamentale all'interno del gameplay: si potrà volare, infatti, per mezzo di elicotteri. Inoltre, Niko può vedere la città da una prospettiva privilegiata arrampicandosi sui pali del telefono. Grand Theft Auto IV comprenderà una modalità multiplayer, la quale sarà annunciata ufficialmente in futuro.

Rockstar North ha compiuto un eccellente lavoro per la ricostruzione poligonale di Liberty City. Si respirano diverse atmosfere nelle varie parti della città, così come è facile notare diversi stili architettonici. Il motore grafico RAGE è in grado di gestire ampi spazi aperti con un sufficiente dettaglio poligonale. In definitiva, la città è molto più realistica che in passato, anche per via del supporto della fisica e dell'alternarsi del giorno e della notte.

 
^