Videogiochi: cosa riserva il 2008

Videogiochi: cosa riserva il 2008

I titoli più importanti, in fatto di gameplay e di tecnologia, dell'anno che è appena entrato. Le caratteristiche, i dettagli tecnici e le aspettative sui 18 videogiochi più promettenti tra quelli che saranno rilasciati nel 2008. Si parla, tra gli altri, di Grand Theft Auto IV, Spore, Metal Gear Solid 4, Rage, Tomb Raider: Underworld.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Grand Theft Auto
 

Viking: Battle for Asgard (PS3, XBox 360)

Viking ci aveva già impressionati favorevolmente al Games Convention di Lipsia. Si tratta di un action/adventure in terza persona sviluppato da The Creative Assembly, ovvero dal team che sta alle spalle della serie Total War. Pur trattandosi di un gioco d'azione, gli elementi in comune con la serie di strategici sono alquanto evidenti. L'ambientazione è quella medievale, e si combatte sui campi di battaglia dell'Europa Settentrionale.

La struttura di gioco di Viking prevede tre componenti principali. E' innanzitutto possibile aggirarsi per i villaggi controllati dall'esercito avversario e agire in maniera accorta, sfruttando gli ostacoli per nascondersi dalla vista delle guardie e attaccando queste ultime quando impreparate. Vi è ovviamente la componente da action/adventure puro, in cui bisogna concatenare gli attacchi in modo che l'alter ego infligga più danno possibile ai suoi avversari per mezzo delle spade e delle asce a sua disposizione.

Si combatte contro diversi tipi di nemici, tra cui soldati semplici e boss di grandi dimensioni. I combattimenti ci sono parsi poco rapidi e alquanto ripetitivi, soprattutto con i già citati boss. Bisogna riportare la presenza di un'elevata dose di gore, con sangue che continuamente scorre a fiotti, e la presenza dei poteri magici, attraverso i quali è possibile infliggere una più elevata quantità di danni (anche se viene consumata la relativa energia).

Infine, la componente principale di Viking è quella in cui si influisce sull'esito delle battaglie. In queste fasi, si riconosce immediatamente il passato di The Creative Assembly, il che lega Viking ai Total War. Sostanzialmente, si è a capo degli enormi battaglioni a cui siamo abituati per via della serie di RTS. Sul campo di battaglia vi sono centinaia di soldati e noi siamo solamente uno di loro, pur dotati di poteri e possibilità di combattimento più efficaci.

La concitazione in questi frangenti è su altissimi livelli e, mentre intorno a noi impazza la battaglia, possiamo agire in maniera differente a seconda della situazione. Possiamo attaccare un boss nemico che sarebbe invincibile per i soldati semplici, utilizzare la magia per sovvertire le sorti dello scontro oppure aggirare l'esercito nemico, coglierlo di sorpresa, e farlo fuori con uno stratagemma.

La telecamera può essere spostata anche in visuale isometrica, in modo da controllare l'esito della battaglia dall'alto (le somiglianze con Total War, in questo caso, si sprecano). Un'altra arma a disposizione dell'eroe che il giocatore impersona è il cosiddetto "Dragonstrike": sostanzialmente si può richiamare un drago e ordinargli di far fuoco in una specifica parte della mappa.

Viking si basa su tecnologia sviluppata internamente. È indirizzato a PlayStation 3 e XBox 360 e il suo rilascio è previsto nella primavera del 2008.

 
^