Mass Effect: emozioni ed esplorazione da BioWare

Mass Effect: emozioni ed esplorazione da BioWare

Il gioco di ruolo degli autori di Baldur's Gate, Neverwinter Nights e Knights of the Old Republic propone delle caratteristiche all'avanguardia in ragione di modalità di esplorazione e combattimenti in tempo reale. Un'esclusiva XBox 360 che promette di dire la sua anche nel prossimo futuro.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
XboxMicrosoft
 

Il sistema di combattimento

BioWare ha lavorato molto sul sistema di combattimento in tempo reale di Mass Effect. Questo è incentrato sul combattimento fra due squadre, una delle quali è controllata dal giocatore, l'altra dall'intelligenza artificiale. In Mass Effect si spara come in un normale sparatutto, il che lo rende sostanzialmente un ibrido tra FPS e RPG. Come nella tradizione BioWare, è consentito al giocatore di bloccare il corso degli eventi e di pianificare con calma gli attacchi. Attraverso la croce direzionale il giocatore può controllare il proprio alter ego e impartire i comandi al resto dei membri della squadra d'assalto. La visuale rimane in terza persona.

Il sistema di combattimento di Mass Effect ha qualcosa in comune con il sempre più citato Gears of War. Risulta, di fatto, fondamentale scovare le giuste protezioni e disporre il proprio alter ego su di esse per proteggersi dal fuoco nemico. Proteggere, attraverso gli ordini, anche i compagni è altrettanto fondamentale. Questi ultimi sono dotati di un'ottima intelligenza artificiale, che consente loro di partecipare attivamente agli attacchi e di non esporsi ingenuamente. Il giocatore non può assumere il controllo diretto degli altri membri della squadra, ma solamente impartire ordini attraverso Shepard.

Le armi si dividono in tre tipologie principali: armi da fuoco, le quali risultano aggiornabili e potenziabili con gadget; abilità tecnologiche, con cui è possibile invalidare equipaggiamento e abilità dei nemici; poteri biotici, equivalgono alla magia dei tradizionali giochi di ruolo.

Tra gli ordini impartibili agli altri personaggi della squadra d'assalto troviamo il mantenere la posizione, l'attaccare un determinato bersaglio, il recarsi in una determinata posizione. Il giocatore, inoltre, può controllare la schermata dei talenti in modo da ordinare agli altri personaggi quali abilità e quali poteri speciali impiegare nei combattimenti. Le abilità e i poteri speciali a disposizione dei vari membri del team d'assalto dipendono dalle abilità scelte all'inizio del gioco e dai potenziamenti raccolti durante l'avventura. Tra queste abilità troviamo la possibilità di agire attraverso telecinesi e di spostare gli oggetti che si trovano nei livelli di gioco o di lasciare intervenire nella battaglia un NPC in grado di trasformarsi in un potente mezzo meccanico da combattimento.

L'omni-tool dà accesso alle abilità tecnologiche: lo possono utilizzare i personaggi appartenenti alle classi Engineer, Infiltrator e Sentinel. Fanno parte di queste abilità l'annientare gli scudi avversari, bloccare i loro movimenti, ripristinare la salute dei membri del nostro team. I poteri biotici consentono, invece, di manipolare l'energia oscura. Tramite i poteri biotici si possono creare dei vortici che rendono inoperosi i nemici, creare degli scudi che sono oltrepassabili dai nostri proiettili ma non da quelli del nemico, spostare gli oggetti che fanno parte delle location. Le classi che possono accedere ai poteri biotici sono Adept, Vanguard e Sentinel.

In Mass Effect vi sono quattro tipologie di armi da fuoco, oltre che le granate. Come detto in precedenza, ogni arma e ogni elemento dell'equipaggiamento risulta ben visibile al giocatore. In Mass Effect, è molto importante anche il sistema che riguarda la moralità. Se nei combattimenti si propende per un approccio rude e senza remore si guadagneranno punti nella scala Renegade, viceversa si irrobustirà il proprio bottino di punti Paragon. Tutto ciò risulterà evidente nei dialoghi, in considerazione del fatto che gli NPC reagiranno in un determinato modo se avranno dinnanzi un personaggio che ritengono "buono", in un altro se il personaggio risulta ai loro occhi "cattivo".

Il giocatore si sposta fra i vari pianeti con la nave spaziale Normandy. Si potrà scegliere la destinazione attraverso una mappa della galassia su cui sono presenti tutti i pianeti e i vari sistemi solari. Si può comunque decidere di impostare personalmente il volo della Normandy, il che dà spazio anche ad un approccio da free roaming. Ci sono anche veicoli terrestri, come il Mako, e combattimenti che vanno affrontati con l'ausilio dei veicoli stessi.

 
^